Home Calcio a 5 3-0 della Royal Lamezia al Reggio, le ragazze di Ragona mantengono il primato

3-0 della Royal Lamezia al Reggio, le ragazze di Ragona mantengono il primato

10 min. di lettura
0
0
La Royal contro Reggio

Vittoria doveva essere e vittoria è stata! La Royal Team Lamezia supera 3-0 il Futsal Reggio e mantiene tre punti di vantaggio sul Napoli (vittorioso 12-2 a Cosenza) a due gare dalla fine. Duello dunque che continua, con le partenopee domenica prossima attese dalla trasferta di Afragirl; mentre la Royal sarà a qualche chilometro di distanza a Salerno.
Contro Reggio mister Ragona è bravo a gestire almeno quattro acciaccate, De Sarro, Ierardi, Ceravolo e Sabatino, tanto che le prime due giocano pochi scampoli sul finire, mentre le altre opportunamente non sono del match. E così più spazio a Sgrò e Linza, quest’ultima oltremodo sfortunata nelle conclusioni con almeno 4 pericolose, compreso un gol annullato. Per il resto all’inizio qualche difficoltà nella concretizzazione in casa-Royal, con Reggio che ha resistito fino al 13°, quando l’ottima Corrao conferma il personale trend positivo delle ultime gare stavolta però realizzando meritatamente l’1-0, e dopo averlo sfiorato da almeno tre gare a questa parte. E non solo, ha pure fornito un pregevole assist a Primavera (21° personale), impeccabile con un destro a giro all’incrocio dalla media distanza per il 2-0. Tris ad opera dell’astuta Manitta, beffando con un pallonetto delizioso dalla lunga distanza Reggio. in quel momento col quinto uomo e scavalcando pure un difensore. Per il resto diverse altre occasioni fallite di poco dalla Royal, ed il positivo esordio di Greta Guerra in porta, solo un paio di volte impegnata dalle reggine.
CRONACA. Mister Ragona opta per Fragola, Manitta, Sgrò e Losurdo davanti a Guerra. Risponde Vazzana con Prestandrea, Gatto, Fedele, l’ex Imbesi e Mangano. Pronti via e Losurdo e Manitta si scambiano un assist, ma le conclusioni sono imprecise. Ancora il bomber lametino Losurdo due volte pericolosa con altrettanti diagonali, palla di poco fuori; in mezzo Sgrò in girata non arriva su un bell’assist di Manitta. Si fa vivo Reggio prima con una ripartenza di Gatto, sinistro debole ravvicinato a lato. Quindi con Imbesi, destro parato da Guerra. Primo cambio Corrao per Manitta, e dopo il primo time out, proprio la messinese ci prova dalla distanza e destro che sfiora la traversa reggina. Entra pure Primavera per Sgrò, e Losurdo confeziona un bell’assist per Corrao che non ci arriva in corsa. Sempre Corrao attiva, da destra serve Primavera anticipata da due passi. E si arriva al vantaggio Royal: azione sulla destra di Corrao che fa partire un destro, quindi dopo un po’ di confusione tra portiere e difensore la palla si adagia in rete. 1-0 e grande gioia per il primo gol con la Royal di Corrao che festeggia coi genitori a bordo campo. E proprio Corrao ha l’opportunità per il 2-0 ben servita da Linza, ma per il troppo altruismo dà a Manitta decentrata che tira fuori. Giocata d’alta classe poco dopo di Linza: sombrero su un difensore e destro al volo a fil di palo. E si ripete a fil di sirena con un altro destro al volo, portiere in angolo. Peccato! In mezzo sinistro di Manitta da buona posizione smorzato da un difensore. E a 45” dalla fine si arriva al bis Royal: sempre Corrao pesca in area Primavera, interno destro al volo e palla a giro all’incrocio. 2-0. La Royal esulta e raccoglie il gran lavoro del primo tempo.
Nella ripresa un solo cambio iniziale con Corrao per Manitta. E’ quindi Losurdo che inizia un ‘conto’ personale con Reggio, non segnando ma sfiorandolo spesso. Prima di poco fuori su assist di Fragola servita da lei stessa con un tacco delizioso. Poi fornisce diverse palle gol, prima a Corrao che non tira e poi a Fragola in controtempo. Quindi conclude due volte, destro e testa, ma Prestandrea è superlativa. Ci provano poi Sgrò, Fragola (a porta vuota con Reggio che inizia a schierare Cannizzaro quinto di movimento) e Losurdo. E si arriva al tris di Manitta: la brasiliana sdradica letteralmente la palla a Cannizzaro quinto di movimento e vede la porta vuota, quindi fa partire un destro calibrato dalla lunghissima distanza per il 3-0. Chapeau! E meritati abbracci dalle compagne. Gara di fatto chiusa. Reggio sembra mollare e Royal fallisce ripetutamente il poker con Sgrò, Corrao, Losurdo, Primavera due volte, Manitta, Linza (in conto anche un palo ed un gol annullato per gamba tesa). Per Reggio è Mangano protagonista, prima tira fuori di poco, quindi trova l’ottima parata di Guerra. Ed arriva la fine, e proprio il portiere Guerra, al buon esordio dall’inizio, spiega: “Poche parate? Merito della Royal che ha giocato bene ed è quel che anche un portiere desidera. Abbiamo ottenuto quello che volevamo, i tre punti, ed ora ci sono altri 80 minuti da giocare. Napoli non molla? Sì ma la Royal in vetta alla classifica non ha paura di Napoli e siamo pronte a queste restanti due gare. Nonostante un infortunio e problematiche lavorative non sono stata sempre presente ma qui ho trovato una grande famiglia ,con le ragazze che mi hanno sempre accolto benissimo ed una società sempre molto presente con noi. Ora festeggiamo questa vittoria fino a domani, da martedì riprenderemo a lavorare pensando al Salerno. Peccato – chiude Guerra – per il PalaSparti chiuso, il grande pubblico di Lamezia meriterebbe di vedere questa ottima Royal”.

TABELLINO 3-0
ROYAL: Guerra, Fragola, Manitta, Sgrò, Losurdo, Corrao, Linza, De Sarro, Primavera, Sabatino, Ierardi, Ceravolo. All. Ragona
REGGIO C.: Prestandrea, Imbesi, Gatto, Fedele, Mangano, Spanti, Iero, Cioffi, Nasso, Labate, Cannizzaro. All. Vazzana
ARBITRI: Cafaro e Aumenta di Sala Consilina; crono Antonella Molinaro di Lamezia Terme.
RETI: pt 12’42” Corrao, 19’15” Primavera; st 8’24” Manitta.

Ufficio stampa
ROYAL TEAM LAMEZIA
Rinaldo Critelli

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Eccellenza, la presentazione della 3° giornata

Di Alessandro Dell’Apa – Apre il turno l’anticipo del Sabato tra i fanalini di…