Home Calcio Albidona “seconda” a nessuno, il DS Leonetti tira le somme dopo la promozione

Albidona “seconda” a nessuno, il DS Leonetti tira le somme dopo la promozione

6 min. di lettura
0
0

L’Albidona vince il girone A di terza e torna in seconda battendo la concorrenza delle rivali accreditate BSV Villapiana e Rangers Corigliano. Un successo partito da lontano, che ha visto raccogliere i suoi frutti domenica scorsa, con la matematica promozione. Cinquantotto punti per la capolista e miglior difesa con sole 21 reti incassate hanno certificato un trionfo meritato, seguito di una programmazione ben impostata. Dopo aver raccolto il pensiero del tecnico Arvia nel post festeggiamenti, in un secondo momento abbiamo chiesto al direttore sportivo Leonetti, nonché assessore allo sport, di tracciare un bilancio conclusivo sulla grande stagione dei gialloblu.

“Dopo una fase esaltante in cui la squadra ha militato con successo in seconda e in prima categoria, ci sono stati anni bui in cui Albidona non compariva in nessuna attività calcistica, fino a quando, nel 2016, come Delegato allo Sport della nuova Amministrazione Comunale, appellandomi ad una frase del grande campione Roberto Baggio: ”Cos’è il calcio per un bambino? Un sogno! E io lo sognavo la mattina, a mezzogiorno, a sera e, inseguendo un pallone, ho imparato a soffrire, a cadere ed a rialzarmi. E così ho imparato a vivere. E forse per questo sono riuscito a realizzare quel sogno!…” ho proposto l’allestimento di una nuova Dirigenza per far sì che la storia del calcio locale, ormai abbandonata, potesse riprendere e scrivere altre pagine importanti. Per i primi due anni, come ricorda l’Assessore Leonetti, il nucleo portante della squadra era composto da giovani locali, ma piano piano, a causa della mancanza di lavoro, molti giovani hanno dovuto abbandonare il paese facendo venir meno il materiale umano sui cui puntare. Questo, comunque, non ci ha scoraggiati e insieme ad alcuni dirigenti siamo riusciti a coinvolgere un bel gruppo di calciatori “forestieri” che, con impegno, con serietà e senza eccessive pretese, si sono perfettamente integrati contribuendo a realizzare una bella famiglia. Albidona, infatti, è anche questo: pur non disponendo di grandi risorse economiche, è sempre ospitale tanto che i ragazzi di Villapiana, di Trebisacce e di Francavilla sono stati accolti con fraterna amicizia e si sono sentiti da subito parte integrante del gruppo aiutandoci a conseguire questa bella affermazione che, oltre che un successo sportivo, rappresenta una promozione sociale per tutta la comunità. Tuttavia, nonostante il mio attaccamento al progetto, non solo come Delegato allo Sport, ma come dirigente e soprattutto come tifoso, non sono mancate le critiche da parte di chi ancora crede che lo sport e il calcio siano mezzi per fare politica e non si rende conto che l’invidia e i rancori contribuiscono solo a danneggiare il paese, mentre basterebbe rimboccarsi le maniche e operare senza nessun altro fine se non il bene comune di Albidona, che si può conseguire anche attraverso lo sport. Da questo punto di vista la grande partecipazione della popolazione, soprattutto quella più giovane, è stata davvero fondamentale, risultando alla fine il dodicesimo uomo in campo. Sento perciò il dovere di ringraziare tutti, dai ragazzi del Servizio Civile all’Associazione X (ICS), dalla Pro-Loco del Presidente Ciccio Salvatore agli sponsor che hanno sostenuto la squadra in questi tre anni e in particolare tutti quei ragazzi che hanno ideato delle splendide scenografie contribuendo a rendere un semplice incontro di III Categoria un evento emozionante e coinvolgente. Mi ritengo davvero orgoglioso della riuscita eccellente del nostro progetto che, seppure al costo di non pochi sacrifici, è riuscito a regalarci questa bella e gratificante soddisfazione che mi permette di dire: Grazie Ragazzi… Albidona, seconda a nessuno!”.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Tappa Viareggio, 3° giornata: BS Catanzaro e Lamezia BS chiudono a zero punti

In serata il commento sulla giornata odierna LAMEZIA BS-PALAZZOLO 3-10 (0-3; 2-2; 1-5) Lam…