Home Calcio Amantea sconfitta sul campo del Siderno

Amantea sconfitta sul campo del Siderno

5 min. di lettura
0
0

Esce sconfitta ma a testa alta l’Amantea dal terreno di gioco di Siderno. I padroni di casa, con 2 gol nella ripresa, archiviano la partita contro i blucerchiati solo nel finale. Infatti, nel primo tempo in particolare, la squadra di mister Caruso da parecchio filo da torcere ai reggini senza però pungere a dovere. Nella ripresa il Siderno è troppo determinato a proseguire la striscia positiva per tentare di conquistare il primo posto e colpisce con Khoris e Ciccone chiudendo la partita sul 2 a 0. Non una brutta prova per l’Amantea che ora pensa già alla gara di domenica prossima. “Sapevamo che era una partita difficile che la squadra ha interpretato bene per un’ora. – afferma mister Alfonso Caruso – Durante la quale non abbiamo concesso nemmeno un tiro in porta pur esercitando il Siderno un bel predominio territoriale. La squadra si è difesa bene in quei frangenti e purtroppo nell’unico tiro in porta fatto da loro nella ripresa abbiamo preso gol. Su quella occasione potevamo sicuramente fare meglio ma la squadra è stata in partita fino alla fine. Il secondo gol è arrivato a tempo scaduto ed è un gol che fa tanto recriminare perché anche oggi sul tema arbitrale non siamo stati fortunati ed è stato riconosciuto anche dai nostri avversari. Infatti, il gol del 2 a 0 si tratta di un fuorigioco chilometrico il che non ci lascia contenti. Fermo restando che noi dal punto di vista difensivo abbiamo fatto una buona partita, dal punto di vista offensivo invece abbiamo espresso veramente poco sia perché il Siderno è una squadra forte ma anche perché non avevamo grosse alternative in campo dato che abbiamo dovuto fare a meno di gente come Gentile, Pirillo, Tripodi e Muraca. Facciamo fatica quando c’è da cambiare qualcosa in corso e facciamo fatica soprattutto nel reparto offensivo che al momento fa affidamento solo su Tucci e Gagliardi che si stanno spremendo in un lavoro massacrante dal punto di vista fisico e quindi non gli si può chiedere brillantezza particolare in fase offensiva. Però ripeto la squadra non mi è dispiaciuta e l’ho vista lottare fino alla fine. Se fossimo stati più fortunati raggiungendo il pareggio non avremmo rubato nulla. In questo momento forse dobbiamo andare alla ricerca più di una vittoria che di un semplice punticino quindi non fasciamoci la testa perché la squadra c’è e credo che possiamo lottare insieme alle altre per poterci lottare direttamente.

SIDERNO – AMANTEA 2-0
SIDERNO: Stillitano, Cavallaro (35’ st Carabetta), Fuda, Pizzoleo (27’ st Teti), Minici, Sorgiovanni, Akpan, Khanfri, Khoris, Ciccone (28’ st De Luca), Aidibi (40’ st Futia). A disp.: Caruso, Papaleo. All.: Galati.
AMANTEA: Sesti, Sicoli (37’ st Rubino), Caliò, Fera (33’ st Ferrara), Perciavalle, De Luca, Gagliardi (46’ st Neve), Miraglia (43’ st Bossio), Tucci, Raimondo (46’ st Palermo), Africano. A disp.: Carbone, Pellegrino. All.: Caruso.
MARCATORI: 16’ st Khoris, 45’ st Ciccone.
ARBITRO: Zangara (di Catanzaro). Assistenti Varano ed Esposito (di Crotone).
NOTE: Ammoniti Fera e Perciavalle. Angoli 2-1.

Ufficio Stampa
ACD Città Amantea 1927
ANTONIO GATTO

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

La F.C. Paola C5 si arrende alla forza della Mirafin, laziali promossi in A2

La Farmacia Centrale Paola C5 chiude la sua stagione con una sconfitta sul campo dei lazia…