Home Calcio a 5 Casolese, il sogno C1 diventa realtà. Gialloverdi matricola terribile, in una stagione magica

Casolese, il sogno C1 diventa realtà. Gialloverdi matricola terribile, in una stagione magica

28 min. di lettura
0
0
Festeggiamenti in campo ASD Casolese

Spettacolare promozione della A.S.D. Casolese al campionato unico regionale di serie C1 di calcio a 5, dopo una lunga cavalcata e dopo essere stata capolista sin dalla prima giornata e per 18 giornate su 26, stacca il pass per la C1, insieme all’esperta Città di Fiore vincente campionato, senza passare dai Play-Off. Tutto ciò è stato possibile grazie alla regola dei 10 punti di distacco verso la terza in classifica, il Prato San Marco Argentano, vanificando, appunto, la disputa dei Play-Off. Grande festa a Casole Bruzio (piccolo comune di 2500 abitanti, da Maggio 2017 estinto ed annesso al più grande e neonato comune di Casali del Manco), caroselli di macchine hanno salutato la promozione della matricola terribile per le vie del paese ed in tutto Casali del Manco e nella Presila cosentina, un risultato storico per una piccola società che solo lo scorso Agosto si era affacciata ai campionati regionali dopo essere stata ammessa alla serie C2 vincendo il primo bando per l’ammissione al campionato superiore. Un capolavoro sportivo frutto del grande lavoro di società, squadra, staff tecnico, sponsor, tifosi e soci sostenitori della Casolese, grande sinergia fra le parti, cuore e determinazione, voglia di vincere e di ottenere un risultato storico. I numeri stagionali sono da record, la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti fuori casa con 9 vittorie esterne su 13 partite, le seconda per punti in casa, la seconda miglior difesa ed uno dei migliori attacchi, anche l’inizio della stagione è stato folgorante, unica squadra della serie C2/A ad ottenere la qualificazione al secondo turno (sfiorando addirittura i quarti di finale persi solo per la regola dei gol doppi in trasferta) della Coppa Italia di serie C dove partecipano anche squadre di serie C1. La conduzione tecnica della squadra era stata affidata ad inizio stagione a mister Fabio Cipolla che ha allenato i ragazzi fino alla 17° giornata. Le ultime 9 partite sono state affidate alla coppia Carlo Filice – Ciccio Baldino che hanno guidato la squadra fino all’ottenimento di questo traguardo, non mollando mai fino alla fine e dando veramente tutto.

I GIOCATORI

Casolese

Emanuele Reda, il capitano e bomber, ha festeggiato quest’anno i 100 gol con la maglia giallo-verde della Casolese nelle 3 stagioni di F.I.G.C. Ha chiuso la stagione con 16 reti tutte realizzate in campionato. Al suo primo anno di C2 ha confermato le sue qualità realizzative segnando tutte reti pesanti nelle partite importanti. Diverse le TOP di giornata anche per lui e la C1 è il giusto premio perché ci ha creduto sempre, partendo anche lui dalla D, da capitano ha sostenuto e trascinato la squadra.
Ciccio Baldino per lui non c’è bisogno di presentazione, una vita passata nel futsal con tanti campionati in C1 e C2. Ha deciso di ripartire dalla serie D con la squadra del suo paese e dopo 3 campionati è stato ripagato approdando nuovamente in serie C1. Anche lui vicino a quota 100 in maglia giallo-verde e 15 in questa stagione fra campionato e coppa, nonostante i problemi fisici avuti quest’anno è riuscito a dare un grosso contributo alla squadra, ha chiuso il campionato coadiuvando mister Carlo Filice nella conduzione tecnica della squadra. Ci ha messo il cuore e l’anima per portare la sua Casolese in C1.
Carmelo Romeo (21 gol in stagione fra campionato e Coppa), un grandissimo campionato disputato dal neo acquisto, anche per lui esordio in C2, tantissime le TOP 12 di giornata e TOP 12 del girone di andata, laterale, grande grinta la sua ed altissimo rendimento, ha dato un contributo notevole alla promozione della squadra aumentando di tanto il tasso tecnico. Chiude la stagione, alla pari di Marino, come capocannoniere della squadra con 21 reti la maggiorparte realizzate con il suo piede, il sinistro. Ha coronato il sogno della C1 con una tripletta nella gara finale.

Festeggiamenti dall’alto

Simone Marino (21 gol), anche lui neoacquisto dall’altissimo rendimento, difensore ma con grande capacità realizzativa, capocannoniere stagionale insieme a Romeo, tantissimi i gol di potenza con il piede destro, nel finale un problema fisico gli ha impedito di chiudere il campionato con la ciliegina sulla torta ma è sempre stato vicino alla squadra in ogni momento dando tutto. Arrivato dal calcio a 11 ha dimostrato grandi doti e si è inserito alla perfezione in squadra. Tante anche per lui le TOP 12, compresa quella importante del girone di andata.
Simone Rovito (17 gol) difensore, arrivato insieme a Marino, ha disputato una eccellente stagione, proveniente dal calcio a 11 non ha avuto nessuna difficoltà a calarsi nel futsal e lo ha fatto in maniera impeccabile, diligente tatticamente e con il vizietto del gol anche lui, tutti pesanti e nelle partite che contano, doppietta nel 5-2 contro il Città di Fiore, anche lui a metà stagione ha avuto un problema fisico e ha saltato diverse partite, non ha mai mollato e rientrato ha chiuso la stagione alla grande segnando gol pesanti e sfoderando prestazioni eccellenti.

Marino – Reda

Pierluigi De Rose (5 gol) difensore anche lui, arrivato nel mercato di Dicembre dalla Boscolandia, nella passata stagione ha sfiorato la C1 con il Contessa/Montalto, C1 che è arrivata con la maglia della Casolese, giocatore diligente tatticamente ha disputato un ottimo girone di ritorno, inserendosi velocemente in squadra. Grande è stato il suo impegno ed i risultati si son visti diventando ben presto un punto di riferimento per la difesa. 5 i gol realizzati, importante quello segnato nella importante vittoria a Gizzeria contro la Silver City che ha regalato il titolo di campione d’inverno alla Casolese.
Andrea Colla (10) laterale adattabile a pivot, nella prima parte della stagione ha giocato con il Prato San Marco Argentano dopo aver giocato per 2 anni nella Casolese in serie D sfiorando la C2 e la vittoria della Coppa Calabria sfumata ai rigori, è tornato a Dicembre nella squadra che ha sempre amato dando tutto ed inserendosi velocemente negli schemi della squadra, ha disputato tutto il girone di ritorno segnando 10 gol tutti di ottima fattura e con il suo potente destro. Ha chiuso il campionato con la tripletta nella gara più importante contro la Silver City prendendosi gli applausi del publico ed approdando in C1.

Romeo – Rovito

Roberto Serra (7) attaccante dalle qualità tecniche eccellenti, ha giocato solo il girone di andata e per problemi fisici ha dovuto saltare tutto il ritorno. Il suo contributo è stato notevole ed con i suoi gol ha contribuito al titolo di campione d’inverno, esordio folgorante con una doppietta a San Giovanni in Fiore nella prima storica vittoria esterna della Casolese sul campo della squadra che alla fine ha vinto il campionato.
Serafino Guglielmelli (5) sempre a disposizione della squadra, anche lui veterano della Casolese, al suo terzo anno nelle fila della squadra presilana, ha dato tutto e nonostante il suo minutaggio non sia stato elevato si è sempre fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa. Ha realizzato 5 gol in stagione ed ha coronato anche lui il sogno della C1 dopo essere partito in questa avventura dalla serie D.

De Rose

Piero Fato portiere arrivato ad inizio stagione dall’Accademia Calcio Cosenza, da avversario aveva stupito tutti ed è stato fortemente voluto dalla società, anche lui ha esordito in serie C2 dimostrando di essere un ottimo portiere e garanzia per la squadra, in diverse occasioni è stato insuperabile e ha blindato la porta giallo-verde meritandosi leTOP 12 di giornata. Solo un infortunio prima alla gamba e poi ad un braccio lo hanno tenuto lontano dalla porta, ma non dalla squadra, nelle ultime 8 giornate.
Dario Sergio portiere di grande esperienza, ultimo acquisto dell’anno arrivato a 6 giornate dalla fine per sostituire l’infortunato Fato, veterano della C2, anche lui insieme a De Rose ha sfiorato la C1 lo scorso anno con il Contessa/Montalto, in poche settimane si è subito inserito nel gruppo ed osannato dai tifosi ha dato un contributo notevole al filotto di 4 vittorie nelle ultime 4 partite, vittorie che hanno garantito la promozione diretta senza passare dai play-off.
Alfredo Salatino il portiere e capitano della juniores, classe 2000, sempre a disposizione e della juniores e della prima squadra, è stato chiamato in causa nella trasferta al derby con la Boscolandia causa squalifica di entrambi i portieri della prima squadra. Grandissima la sua prestazione all’esordio assoluto in C2 con meritata TOP 12 e vittoria esterna che ha lanciato definitivamente la Casolese verso l’alta classifica. Nel finale di campionato ha difeso la porta della Casolese dopo l’infortunio di Fato non facendolo rimpiangere. Solo l’arrivo del più esperto Sergio lo ha un po allontanato dai pali ma non dalla squadra, per lui da juniores, finalista playoff nella baby Casolese e promosso in C1 con la prima squadra, una grande stagione
Francesco Pantusa juniores classe ’98, è stato il leader, il top player nella squadra juniores che solo nei supplementari ha perso la possibilità di approdare alla fase regionale, ha segnato 24 gol e miglior secondo marcatore nella classifica cannonieri del girone B juniores, in C2 ha avuto poco spazio ma quando è stato chiamato in causa ha dato il suo contributo. Da segnalare una gran bella doppietta a San Lucido nella sfortunata partita persa all’ultimo respiro e dove con il suo gol la Casolese era avanti per 3-0. Partita dove la squadra era rimaneggiatissima e che probabilmente (come il pareggio in extremis con la Boscolandia) ha fatto perdere il primo posto e la vittoria del campionato alla Casolese.
Altri giocatori che per vari motivi hanno giocato poco ma dato il loro piccolo contributo sono Simone Scanni (5 gol), Alessio Mastroianni (1 gol vittoria nella trasferta di Ciro’ Marina), Pierluigi Rota il portiere storico della Casolese, Donato Iazzolino il capitano storico, Matteo De Luca e i giovani Stefano Imbrogno, Valerio Lo Bianco e tutti i ragazzi della juniores.

LO STAFF TECNICO

Mister Carlo Filice

Mister Carlo Filice già al secondo anno con la Casolese, allenatore della squadra juniores, finalista play-off al primo anno, sui campi di Futsal da diverso tempo e con grande esperienza maturate in C1 e C2, ha dato tutto per la squadra, promosso mister della prima squadra dopo l’addio di Fabio Cipolla, nelle ultime 9 gare di campionato ha condotto, coadiuvato da Ciccio Baldino, la squadra verso la promozione. I suoi numeri sono da record, con 7 vittorie 1 pareggio e 1 sconfitta entrambe maturate nei minuti di recupero e con la squadra rimaneggiata per infortuni vari, con un pizzico di fortuna in più si sarebbe potuto vincerlo. Le sue dichiarazioni dopo la splendida cavalcata verso la C1 e non togliendo i meriti al suo predecessore, sono: “Abbiamo ereditato una squadra che a livello tecnico e atletico stava bene quindi non c’è stato bisogno di stravolgere niente soprattutto a livello di gioco in quanto la squadra grazie al lavoro svolto da Cipolla nei mesi precedenti aveva una sua identità ben delineata, il nostro compito è stato in primis a livello mentale nei primi giorni dopo l’addio del mister e poi abbiamo cercato di mantenere e se possibile aumentare la condizione fisica, continuando a livello tecnico la strada intrapresa ad inizio stagione. Aggiungo che abbiamo trovato un gruppo che sin da subito ha accettato di seguirci e mettersi a disposizione per vincere il campionato, grande merito ai ragazzi”.

Ciccio Baldino

Mister Ciccio Baldino Casolese DOC, ci ha messo il cuore e l’anima, nelle ultime 9 giornate, oltre ad essere giocatore, ha coadiuvato mister Filice nella conduzione tecnica, ha sempre creduto in questo progetto accettando di ripartire dalla serie D, è stato ripagato dai suoi compagni di squadra e suoi giocatori che lo hanno aiutato in questa storica impresa. Le sue dichiarazioni finali:
“Un gruppo di “UOMINI” che in campo hanno dimostrato la loro lealtà, un gruppo di “UOMINI” che nonostante le difficoltà hanno continuato dimostrando a tutti il loro essere valorosi e vittoriosi. A CASOLE BRUZIO si gioca per una causa che molti (forse) non possono capire…a Casole Bruzio si gioca per la MAGLIA, per il paese e per un’intera comunità che non ha mai smesso di sostenerci e credere in noi. Forza Casolese”

I TIFOSI

Esultanza con i tifosi

Grande merito anche ai magnifici tifosi che hanno seguito la squadra ovunque, da Catanzaro a Crotone, da San Giovanni in Fiore a Cirò Marina ed in occasione dell’ultima partita hanno allestito una coreografia da brivido sia nelle vie di Casole Bruzio che nel Palazzetto, con centinaia di cartoncini giallo verdi, striscioni, bandiere, trombette, fumogeni e 2 gigantografie nel Palazzetto con il logo della Casolese. A fine partita caroselli di macchine hanno salutato la promozione della squadra in giro per le vie del paese ed in tutto Casali del Manco e nella Presila cosentina.

Baldino, Crocco, Filice

FAIR PLAY
La società e la squadra, riconosciuti da sempre come esempio di fair play, anche avendo dovuto combattere sempre partita dopo partita e fino agli ultimi minuti di recupero sono riuscite a mantenere alto il livello di fair play, con tantissimi terzi tempi con gli avversari, riconosciuto da numerosi attestati di stima delle altre società e certificato dal 3° posto assoluto in coppa disciplina (su 28 squadre di C2), il 2° posto del girone A della C2.
GLI SPONSOR
Senza il loro grande supporto, economico e di sostegno incondizionato, non saremmo riusciti a raggiungere questo obiettivo storico. Grazie di CUORE a tutti voi per il sostegno e la disponibilità che ci avete sempre dato.

LA SOCIETA’

De Donato, Crocco. Santelli, Baldino

Grandissima la soddisfazione di tutti i dirigenti della Casolese a partire dal numero uno della società, il Presidente, l’Ing. Steven Crocco che guida la Casolese dal Giugno del 2015, tre stagioni per lui, ha puntato tutto su questo progetto e deciso di partire dall’ultima categora, la serie D, rifondando la società e costituendo un grande gruppo dirigenziale che negli anni è riuscito a costruire tutto ciò ed ottenere questi risultati. Anche noi teniamo a precisare di essere una piccola società, con basi solide ma non grandissime disponibilità economiche, i giocatori non percepiscono nulla se non, in alcuni casi, dei rimborsi spese. Il tutto è nato da una grande passione e senso di appartenenza verso questa MAGLIA rispettando sempre i valori di lealtà sportiva.
Negli anni si sono susseguiti numerosi dirigenti nel Consiglio Direttivo della società, in particolare, nella stagione corrente, grande è stato il lavoro svolto dai direttori, il DG Salvatore Baldino e il DS Antonello Santelli, a loro va il merito di aver costruito una grande squadra che ha portato a questo straordinario successo, sempre vicini e sempre coinvolti in tutte le attività societarie e tecniche, il Vice Presidente Antonio De Donato, instancabile, sempre presente nelle attività della società e sempre vicino alla squadra, i dirigenti consiglieri Francesco Imbrogno, Agostino Mastroianni e Luigi Papara anch’essi hanno svolto un grande sforzo, economico e di intenso lavoro. Anche i SOCI SOSTENITORI della società, che non citiamo perché sono veramente tanti, hanno contribuito al raggiungimento di questo grande obiettivo. Un grazie di CUORE anche a tutti voi, dirigenti e soci sostenitori. La società ora è chiamata ad un intenso e duro lavoro per prepararsi ad affrontare un campionato difficile e arduo come quello di Serie C1 ma ripartirà con il solito impegno e la solita tenacia per affrontare questa nuova ed affascinante sfida, voluta da tutto l’ambiente.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Eccellenza, la presentazione della 7° giornata

Di Alessandro Dell’Apa – Turno importante per stabilire le gerarchie del giron…