Home Calcio Corigliano corsaro anche a Roseto Capo Spulico

Corigliano corsaro anche a Roseto Capo Spulico

6 min. di lettura
0
0
Piemontese sfiora il palo di testa

Il Corigliano passa al “Comunale” di Roseto Capo Spulico battendo i padroni di casa per 0-3. Continua dunque la marcia in testa dei biancoazzurri, che sono seguiti a ruota dall’Olympic Rossanese al secondo posto in un duello che sta tenendo banco dall’inizio della stagione. Tornando al match giocatosi oggi pomeriggio (è stato osservato un minuto di silenzio in onore di Astori, il capitano della Fiorentina scomparso nei giorni scorsi), il team di mister Fioriello tiene bene per tutto il primo tempo, rischiando solo 10’ quando Piemontese, colpendo di testa su calcio d’angolo, sfiora il palo lontano della porta difesa da Maida. Per il resto, i padroni casa provano a partire in contropiede, ma sbattono quasi sempre contro l’esperta retroguardia ospite guidata da Rinaldi, mentre il Corigliano prova spesso ad aprire il gioco sulle ali, insistendo dalla parte di Concialdi, per innescare il terminale offensivo Piemontese, ma per il primi 45 minuti in pratica non ci sono azioni da segnalare degne di nota. La Juvenilia si distrae però nel recupero del primo tempo, lasciando Concialdi libero di guardare l’area di rigore e di crossare preciso sulla testa di Piemontese, che nel gioco aereo ha il suo punto di forza. Il bomber ospite difatti sovrasta il diretto avversario e la mette sul palo lontano, con Maida che si distende in tuffo ma non ci arriva. Nella ripresa la gara cambia tono, visto che i locali devono concedere qualcosa in più nel tentativo di riequilibrare le sorti della sfida. Il Corigliano insiste invece nelle sue giocate e, in un paio di circostanze, chiede il penalty per un paio di trattenute (in una circostanza anche vistosa) subite in area da Piemontese, cui i difensori rosetani impediscono con ogni mezzo di saltare e colpire di testa, visto il grado di pericolosità dell’attaccante biancoazzurro. A metà secondo tempo la Juvenilia inizia a cedere. Ne approfitta Concialdi – tra i migliori in campo – che se ne va sulla destra, tira in diagonale e coglie il palo interno; la palla cammina quasi sulla linea porta, sbatte sul portiere e finisce in angolo a fil di palo. Al 28’ è invece direttamente Maida a dire di no all’esterno d’attacco ospite, ribattendogli un bel tiro. Al 33’st però Concialdi la rete la trova ugualmente, raccogliendo in area un crosso di Leta che risulta alto per Piemontese, saltando il diretto avversario e bruciando Maida con un destro secco da posizione defilata. Al 39’st catapano sfiora il tris con un bell’esterno sinistro. Nel recupero, la Juvenilia resta in dieci: Chiappetta stende Concialdi lanciato a rete appena fuori dall’area di rigore – i locali protestano per la posizione iniziale dell’esterno del Corigliano, ritenuto in offside, anche se Concialdi sembra partire dalla sua metà campo quando, dalla difesa, parte il lancio – e l’arbitro gli mostra il rosso diretto. Del calcio di punizione se ne occupa Varriale, che quasi da fermo, di destro, disegna una traiettoria bellissima che finisce dritta all’incrocio lasciando immobile il portiere di casa. Finisce con i soliti festeggiamenti di tutto il team biancoazzurro sotto il settore occupato dal gruppo ultras “Skizzati”, come sempre presenti al fianco di Tricarico e compagni.

Ufficio Stampa e Comunicazione
Asd Corigliano Calabro Calcio

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Coppa Della Divisione, Cataforio avanti dopo i supplementari

Gol ed emozioni fanno da cornice al primo match stagionale per Cataforio e Paola. La spunt…