Home Calcio a 5 Exploit esterni di Cataforio e Traforo. Paola, Futsal Polistena e Bisignano fanno valere il fattore campo

Exploit esterni di Cataforio e Traforo. Paola, Futsal Polistena e Bisignano fanno valere il fattore campo

23 min. di lettura
0
0
Akragas-Cataforio

AKRAGAS-CATAFORIO 5-8
Marcatori: Akragas: Martinez (2), Leo (1), Cascino (1), Toledo (1); Cataforio: Modafferi (4), Atkinson (3), Giriolo (1).
Rialzarsi nonostante le difficoltà, con caparbietà e voglia di non mollare mai. È grazie a questo spirito combattivo che il Cataforio centra i primi tre punti, andando ad espugnare il “Palaforum SportVillage” di Agrigento. Gara che si mette subito in salita per i ragazzi di mister Praticò che vanno sotto 2-0 subendo l’avvio positivo dell’Akragas. Da quel momento in poi c’è solo una squadra in campo, quella bianconera, che accorcia subito con la punizione di Aktinson e non riesce a realizzare numerose occasioni; merito del portiere locale, oltre una traversa colpita da Giriolo. Dall’altra parte i padroni di casa trovano anche il tris che decide di fatto il primo tempo.
Nella ripresa, la doppietta di Modafferi riporta il parziale sul pareggio, prima del nuovo vantaggio siciliano. I reggini non si disuniscono e rimandano in parità il match con un’altra punizione di Atkinson, nonostante l’espulsione di Scopelliti. Il primo vantaggio del match è griffato Giriolo che a 9′ dalla fine mette la freccia per i suoi. Gli farà seguito ancora Modafferi per il 4-6. Gli spettri di sabato scorso contro la Mabbonath non fanno paura, ovvero quando l’Akragas la riapre nuovamente a 1’16” dal termine, perché il Cataforio è un fiume in piena, inarrestabile, ed allora Modafferi trova ancora la via della rete, per la quarta volta per il 5-7. A chiuderla ci pensa ancora lui, Ricardo Atkinson che si regala così la tripletta, e raggiunge quota 7 stagionale (5 in campionato 2 in Coppa Divisione).
Cataforio adesso terzo in classifica a pari merito con la Mabbonath a 4 punti, dietro Melilli e Polistena, uniche a punteggio pieno. Dopo i primi 80′ stagionali, i reggini hanno il migliore attacco ma anche la peggior difesa (15 segnati, 12 subiti).
A fine gara mister Praticò ha così commentato: “Gara dai mille volti, con tanto agonismo e pertanto dura e dispendiosa sotto il profilo fisico. Nel primo tempo non siamo stati bravi a giocare senza palla e troppe volte eravamo in ritardo sul loro possesso al quale non riuscivamo ad opporre un pressing efficace. Nel secondo tempo la squadra è diventata più solida ed ha ripreso subito fiducia con i due gol di Modafferi, grande partita la sua non solo per i quattro gol realizzati. Siamo andati nuovamente sotto ma abbiamo avuto ancora una volta la forza per reagire, recuperare e poi vincere. Dobbiamo migliorare ancora qualcosa in fase difensiva, in attesa anche di trovare la condizione fisica definitiva, ma la strada è sicuramente quella giusta. Mercoledì saremo di scena per la Coppa Divisione ed andremo con l’intento di passare il turno, giocandoci le nostre carte col massimo dell’impegno”.
Domenica invece l’U19, campione interregionale in carica, sarà di scena per l’esordio in casa del Bernalda. Per i ragazzi allenati da Ricardo Atkinson, una nuova sfida all’orizzonte in un roster cambiato negli interpreti, rispetto alla passata stagione, ma non nella voglia di fare bene. Bianconeri che disputeranno anche quest’anno il girone R con Bernalda, Rogit, Farmacia Centrale Paola, Polisportiva Futura e Polistena ed ancora Traforo, Or.Sa. e Bisignano. (Fabrizio Cantarella – Add. Stampa Asd Cataforio)

F.C. Paola

FARMACIA CENTRALE PAOLA-FUTSAL ALTAMURA 2-1
Marcatori: Chianello, Cleber (FCP)
Seconda giornata di Campionato, Serie B girone G, presso il palazzetto ”T.Maiorano”, dove si è potuto assistere alla prima vittoria stagionale della Farmacia Centrale Paola. La compagine cosentina otteneva una stupenda affermazione contro una coriacea Futsal Altamura. Affermazione di cuore, grinta e spirito di sacrificio per il team del Presidente Sganga. Nei primi minuti di gioco si assisteva alle due squadre che si studiavano a vicenda, bloccando il gioco a centrocampo, con gli esperti portieri Filo’ e Lopopolo inoperosi. Dopo una punizione dal limite per gli ospiti sventata dal portiere locale, per entrare nel vivo l’incontro ci voleva il minuto 15:00, quando il laterale Matheus Ferreira da posizione defilata scheggiava il palo difeso dall’estremo difensore barese. Gli ospiti non restavano a guardare costringendo l’attento Filo’ a tre interventi su tiri avvenuti dalla media-lunga distanza, mentre dall’altra parte, Lopopolo era bravo a chiudere sul pivot paolano Dos Santos. Spinelli qualche minuto più tardi invece colpiva il secondo palo di giornata per il team di casa. L’incontro si sbloccava a pochi minuti dall’intervallo, quando dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Cleber ben posizionato riusciva a bucare le maglie della difesa ospite e ad insaccare alle spalle del portiere avversario. Il Futsal Altamura non ci stava e cercava subito la via del pareggio, ma gli uomini del Mister De Giovanni chiudevano ogni spazio. Il secondo tempo iniziava come il primo, con le squadre attente nei primi minuti. I pugliesi piano piano iniziavano a spingere sull’acceleratore, ma Cleber e compagni si difendevano con attenzione. La compagine paolana non si lasciava intimorire, e sia Chianello che Dos Santos impegnavano più volte Lopopolo. A seguito dell’espulsione di Spinelli, avvenuta per doppia ammonizione, la squadra di Mister Mascolo sfruttava alla perfezione l’uomo in più, riuscendo a riportare in parità l’incontro al minuto 11:20. Dopo il pareggio i pugliesi prendendo ancor più coraggio si lanciavano all’attacco, ma di fronte si trovavano una Farmacia Centrale Paola abile a rispondere colpo su colpo. Al minuto 8:30, il portiere ospite Lopopolo si lanciava all’attacco con palla al piede cercando di prendere i rivali in contropiede, Chianello però riusciva a contrastarlo e dalla sua metà campo calciava perfettamente in porta, dove i difensori ospiti accorsi in velocità non riuscivano respingere il pallonetto perfetto del numero 10 paolano. Gran goal per lui. Nei minuti successivi si assisteva alla reazione del Futsal Altamura che andava a sbattere contro un’attenta difesa paolana. I tirrenici dal canto loro provavano a chiudere il match, ma Dos Santos più volte, e Ferreira non riuscivano a superare il solito Lopopolo. Gli ultimi due minuti di gioco si disputavano ad altissima intensità, con gli ospiti che si giocavano il tutto per tutto con la carta del portiere del movimento. Filo’ era sempre attento a sventare le conclusioni pugliesi, e quando era ormai battuto a 23” dal suono della sirena, la palla calciata a botta sicura dall’attaccante barese si andava a stampare sulla traversa. Al suono della sirena, i giocatori locali della Farmacia Centrale Paola potevano esultare e festeggiare per la prima vittoria stagionale, colta contro un ottimo Futsal Altamura. Gran bella partita, la prima in campionato tra le mura amiche. A fine partita, le dichiarazioni di Alessio Chianello, autore del seconda rete paolana: ”Partita molto tirata contro un’ottima squadra. Contento per la prima vittoria in campionato , felice per aver segnato il gol vittoria , ma quello che contava di più era ottenere questi tre punti importantissimi. Ora si guarda avanti con la consapevolezza di far parte di un grande gruppo ben allestito con grandi calciatori e ben guidato da tutto il nostro staff.” (A.S. Farmacia Centrale Paola)

Riscaldamento Traforo

NEW TARANTO-LS TRAFORO SPADAFORA GAMES C5 2-4
New Taranto: Ventimiglia, Lacarbonara, Bolognini, Loconte, L’Ingesso, Sessa, De Risi, Bianco, Dao, Albano, Teodoro, Lacarena, All. Susco
Traforo Spadafora Games C5: Gallon, De Luca, Schiavelli, Dentini, Salerno, Chiappetta, Cofone, Lento, Caruso, Cosentino, Bisignano. All Madeo
Marcatori: 8’40’ pt Dentini (Tr), 10’20” pt Salerno (Tr), 15’30” pt Dentini (Tr), 9’20” st Dao (Ta), 15’40” st Cofone (Tr), 17’50” st De Risi rig. (Ta).
Un Traforo in grande salute espugna con pieno merito il palazzetto di Montemesola. Una gara condotta dall’inizio alla fine dai calabresi, che hanno imposto il gioco ai pugliesi sin dalle prime battute. Prese le misure a Dao, De Luca e compagni hanno iniziato a spingere sull’acceleratore, alla ricerca del gol del vantaggio. Micidiale azione tutta di prima che vede coinvolti Chiappetta E Cofone, con quest’ultimo che scambia con Dentini, abile a mettere la palla in rete. Il Taranto é stordito e Salerno lo punisce per la seconda volta. Bello il movimento del pivot cosentino, che lascia sul posto il suo avversario e insacca il pallone dello 0-2. Gli ospiti capiscono che è il momento di affondare i colpi e lo fanno ancora con Dentini, che trova l’angolo alto alla sinistra del portiere pugliese. Il Traforo si guadagna anche il tiro libero del possibile ko, ma Cofone non calcia benissimo consentendo al portiere di respingere. Nella ripresa i ragazzi di Madeo si cullano del vantaggio, permettendo ai locali di rientrare in partita. Dao, dopo una respinta in area su punizione, segna la rete del 1-3. Time out e strigliata di Madeo ai suoi giocatori, che riprendono con un piglio decisamente diverso. Gestione della palla e ripartenza velocemente, Salerno messo giù e tiro libero. Dai 10 metri va lo stesso giocatore, che non ha sorte migliore di Cofone. Palla addosso al portiere. Il gol del 1-4 però arriva subito dopo, grazie ad una grande giocata di Cofone, che si libera del suo diretto avversario e buca il portiere sotto le gambe. Dopo due minuti altro tiro libero per i calabresi, stavolta va Chiappetta che replica ai compagni, palla sul portiere. A due dal termine un rigore molto generoso, per un presunto fallo di mani diz Chiappetta, consente a De Risi di accorciare le distanze. Nella circostanza il giocatore rossanese, viene ammonito per la seconda volta ed è costretto a lasciare il campo. Il finale è ben gestito dal Traforo Spadafora che porta a casa tre punti importanti ed allunga a cinque i risultati utili consecutivi. (Ufficio stampa Traforo Spadafora Games C5)

Scervino

FUTSAL POLISTENA-CATANIA FUTSAL CLUB 8-2
Marcatori: pt 4′ Scervino, 12′ Da Costa (C); st 24′ Gallinica, 29′ Scervino, 32′ Ecelestini, 34′ Gallinica, 36′ A. Martino, 38′ Milio (C), 39′ Diogo, 39’30” Scervino 
E sono due. Dopo la vittoria conquistata sul parquet di Regalbuto alla prima giornata, il Futsal Polistena fa la voce grossa in casa, superando con il risultato di 8 a 2 il Catania futsal club, squadra ben attrezzata che ha costretto i rossoverdi a chiudere il primo tempo con il risultato in parità (1-1). Eppure – viste le tantissime occasioni create e la sfortuna che, in alcune situazioni, l’ha fatta da padrona – il Futsal Polistena avrebbe meritato ampiamente di andare al riposo in vantaggio. Infatti, è stata proprio la squadra di mister Pino Molluso a sbloccare il risultato per prima, intorno al 5’, con Francesco Scervino che, subito dopo il gol, è andato ad abbracciare il capitano Angelo Creaco, ancora fuori per infortunio. Al 12’, il pareggio del Catania con Da Costa sugli sviluppi di un calcio di punizione. Nella ripresa, il Futsal Polistena mette subito le cose in chiaro: al 4’ Gallinica riporta in avanti i suoi; a distanza di circa cinque minuti, arriva la doppietta personale di Scervino per il momentaneo 3 a 1, dopodiché ci pensano Ecelestini, Gallinica, Tonino Martino, Diogo e Scervino a chiudere la pratica. A nulla è servita la rete di Milio agli ospiti per evitare la sconfitta. (Ufficio stampa Futsal Polistena Calcio a 5)

Melilli-Futura

MELILLI-POL. FUTURA 3-0 
Si conferma la tradizione negativa per la Futura in quel di Melilli. Nonostante una buona prestazione i ragazzini terribili di mister Alfarano tornano a casa a mani vuote. La conferma però è la costante crescita anche su un campo difficile contro una squadra che annovera tra le sue fila calcettisti di categoria superiore. Nonostante ciò il primo tempo si chiude sul punteggio di 1 a 0 con gol subito a 1,09 dalla fine su ripartenza dopo una grande occasione sprecata da Modafferi. Da segnalare a metà del primo tempo un’altra clamorosa occasione sbagliata da Scappatura a tu per tu con il portiere avversario. I ragazzi corrono, Francesco Morabito para tutto e per i locali la vita diventa veramente difficile. Nel secondo tempo il Melilli quindi alza il baricentro ma si sottopone alle ripartenze di uno scatenato Vergine che, spesso, viene fermato ricorrendo al fallo. Il 2 a 0 arriva a 9 dalla fine ed è figlio di una disattenzione in fase di sostituzione che consente ai locali, dopo un’azione convulsa, di superare Morabito dopo alcuni tiri ravvicinati. L’ultimo gol arriva a 2 dalla fine dopo un passaggio sbagliato su rimessa laterale che libera un avversario davanti alla porta il quale ringrazia e senza indugio insacca portando la partita sul 3 a 0 definitivo.

Magic Crati Futsal Bisignano

MAGIC CRATI FUTSAL BISIGNANO-ORSA ALIANO 5-1
Marcatori: 2 Quinellato, Gil, Orsi, Metallo (B) 
Esordio casalingo perfetto con una buona cornice di pubblico, partita dominata dall’inizio, disputando un ottimo primo tempo e gestendo il risultato nella ripresa. Da segnalare l’esordio del giovane classe 2000 Ippolito Paolozzo. (A.S. Magic Crati Bisignano)

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Prima Categoria, risultati e marcatori della 10° giornata

Si sono disputate le gare della decima giornata del campionato di Prima Categoria, di segu…