Home Calcio a 5 F.C. Paola C5 serena: “Play off svaniti per un soffio, fatti i punti necessari sul campo”

F.C. Paola C5 serena: “Play off svaniti per un soffio, fatti i punti necessari sul campo”

10 min. di lettura
0
0

“Salvezza raggiunta anticipatamente e play off svaniti per un soffio, anche se sul campo i punti per farli erano stati raggiunti”.
Si potrebbe riassumere così la stagione calcistica 2018/2019 della Farmacia Centrale Paola. Stagione caratterizzata da una rivoluzione estiva, segnata da molte partenze e da conseguenti arrivi, ad iniziare dalla staff tecnico, passando per i calcettisti e per finire ai dirigenti. Tutti hanno dato il meglio per onore la maglia che porta sul petto il simbolo di Paola e non solo, l’immagine di San Francesco di Paola, fondatore dell’Ordine dei Minimi e Patrono della Calabria e della gente di mare. La compagine del presidente Sganga decideva di affidare il ruolo delicatissimo di allenatore al promettente e giovanissimo Francesco De Giovanni, il quale aveva guidato l’under paolana nella prima parte di stagione nel 2017 cogliendo ottimi risultati, per poi andare ad Amantea in C1, dove presa una squadra in crisi di punti, sfiorava la miracolosa salvezza. Scelto il Mister, era il turno dei giocatori. Al fianco di Livio Francesco Sganga venivano confermati il capitano Antonio Scarnà, il ”fantasista” Alessio Chianello e l’esperto portiere Luca Molinaro, dati i tempi ristretti, dirigenza e Mister si mettevano subito all’opera per allestire una squadra ben attrezzata per il difficile campionato che è quello della Serie B. Domenico Argirò, promettente giovane portiere; Alessandro Spinelli, funambolico laterale offensivo; Taoufiq Asraoui, giovanissimo laterale italo-marocchino, Francesco Bartella, laterale difensivo con esperienza in categorie superiori e Francesco Bonocore, laterale/pivot, accettavano e sposavano subito il progetto paolano. Trovati i giocatori locali, il presidente Sganga, riusciva con un colpo di mercato a portare nella cittadina tirrenica un calcettista che non ha bisogno di presentazioni, Cleber Ricardo, che l’anno prima aveva alzato la Coppa Italia Serie B, la Supercoppa e aveva vinto il rispettivo girone da capitano col Petrarca Calcio a 5. Il portiere Filó Tiballi, il forte laterale mancino Matheus Ferreira e il pivot, ”Gigante Buono”, Paulo Roberto Dos Santos. Completata la rosa a disposizione del Mister, a cui si andava ad affiancare il ”prof” Giuseppe Giorgio, iniziavano le varie manifestazioni come la Coppa Italia e la Coppa Divisione. Archiviate le varie coppe, dove calendario sfavorevole e sfortuna non aiutava i tirrenici iniziava l’avventura in serie B con un ottimo pareggio a Rossano contro il Traforo di Mister Madeo. La prima vittoria in campionato arrivava presto, alla seconda giornata, nonché nell’esordio casalingo contro l’altamura di Mister Mascolo, un 2-1 sofferto, agguantato con grinta e cuore, qualità che hanno sempre contraddistinto il Paola. Tra molti alti e qualche basso, si arrivava alla finestra di mercato invernale, dove salutavano Spinelli, motivi lavorativi; Filò Tiballi e Paulo Dos Santos. Il loro posto veniva preso da Vittorio De Brasi, protagonista da avversario con la maglia del Bernalda nella prima sconfitta in campionato dei paolani; Felipe Fumes, laterale difensivo con esperienza in categorie superiori; Leonardo Costa, bomber proveniente da Belluno, che in metà campionato arriverà a segnare 25 goal in maglia bianco-azzurra. Proprio i nuovi arrivati si rendeva protagonisti nella vittoria casalinga contro il Guardia Perticara, vittoria 5-3, da protagonisti senza aver fatto mai un allenamento coi nuovi compagni di squadra. Vittoria 7-1 a Matera, con la squadra al completo, cosa che si ripeterà solo a fine campionato a causa di squalifiche e vari infortuni. Prima della pausa natalizia,la beffa più brutta subita sul campo, la sconfitta all’ultimo secondo contro la capolista Bisignano, arbitraggio non dei migliori e squalifiche che segneranno in negativo la prima parte del girone di ritorno. La vigilia dell’Epifania l’impresa più bella, a tratti epica, a Taranto, dove la Farmacia Centrale Paola in condizioni di estrema emergenza batteva una diretta concorrente per i playoff. Protagonista anche il giovane laterale under Francesco Mauro, che giocò quasi l’intero secondo tempo titolare. Come detto in precedenza, infortuni e squalifiche segnavano la prima parte del girone di ritorno, mentre entrava nella dirigenza Checco Sbano, ragazzo umile e molto intelligente, che andava ad affiancare Settimio Bruno, che si divideva tra prima squadra e under, Luigi Giglio, team manager, lo storico dirigente Cupolillo Mauro e il magazziniere Michele Paruzzo. Pian piano che rientravano gli infortunati e gli squalificati, cominciavano ad arrivare nuovamente i punti, così tra punti guadagnati e punti persi per strada si arrivava alla fine della stagione. Dopo la beffa della partita persa a tavolino, di venerdì tra l’altro, contro il Guardia, arrivava la vittoria in trasferta a Cosenza contro il Bisignano vincitore del girone e promosso in A2. Si arrivava così all’ultima giornata di campionato, dove i paolani affrontavano il Taranto di Dao. Tutti gli occhi del girone G di Serie B era puntati sul palazzetto Tonino Maiorano di Paola, se il Taranto vinceva sarebbe andato ai playoff, anche i tirrenici, ma a differenza dei pugliesi dovevano sperare che l’Altamura non avrebbe vinto contro il Real Team Matera. Partita sofferta, agonistica ma corretta, dove tra una grande cornice di pubblico, i locali vincevano grazie anche alla prima rete stagionale di Sganga. Vittoria della Farmacia Centrale Paola, ma anche dell’Altamura i rimonta contro i materani. Playoff sfumati per due punti, in classifica, ma non sul campo. Finiva con in tre punti una stagione lunga, dura ma avvincente, dove la squadra calabrese della Farmacia Centrale Paola ha saputo esprimere nel migliore dei modi le proprie caratteristiche: grinta, cuore e attaccamento alla maglia. Ringraziare i ragazzi e lo staff tecnico per l’impegno profuso in questa stagione è d’obbligo. Un ringraziamento speciale al pubblico che non ha mai abbandonato i paolani, nemmeno nei momenti bui. Un grande saluto a tutti gli appassionati di futsal, alla prossima stagione, dove ne vedremo ancora delle belle.

Uff. stampa
F.C. Paola C5

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Carlo Le Pera nuovo tecnico del Kroton Futsal

Dopo due anni di assenza, torna in sella il tecnico catanzarese Carlo Le Pera, che eredita…