Home Calcio Il Corigliano batte Bocale e si prende il primo posto

Il Corigliano batte Bocale e si prende il primo posto

5 min. di lettura
0
0
Il gesto tecnico di Piemontese

Il Corigliano batte 2 a 0 il Bocale e, dopo sei turni, agguanta la vetta della classifica di Eccellenza in solitario. I sei successi di fila del team allenato da mister De Feo, per effetto contestuale del pareggio con cui l’Acri ha fermato la Reggiomediterranea, lasciano adesso il Corigliano da solo al comando a punteggio pieno, anche se, lo ricordiamo, ai biancoazzurri manca quel punto di penalità con cui il club s’è presentato ai nastri di partenza dell’attuale campionato. Al momento, però, conta solo il balzo in vetta, un buon viatico, peraltro, in vista della doppia delicata trasferta che, in appena quattro giorni, tra mercoledì 17 e domenica 21 ottobre porterà due volte il Corigliano in casa dei “cugini” dell’Olympic Rossanese, con cui prima ci si giocherà l’andata dei quarti di Coppa e poi il match di campionato.
Tornando alla gara vinta ieri sull’erbetta bagnata del “Città di Corigliano” – messo a dura prova dalla pioggia copiosa caduta sin da sabato sera – i padroni di casa sono stati bravi a rischiare poco e niente e, al contempo, a portarsi a casa l’intera posta in palio, ottenendo così il massimo risultato con il minimo sforzo. Il Corigliano chiude la pratica già nel primo tempo, mettendo la sfida in discesa al 1’ con il calcio di rigore trasformato dal solito Marco Foderaro e decretato dall’arbitro Eboli per atterramento di Biondo da parte del portiere ospite Caputo. Al 10’pt il Bocale reagisce con la girata al volo di Puccinelli su assist di Postorino, ma D’Aquino si fa trovare pronto e respinge. La gara va poi in naftalina, anche perché la difesa ben guidata da Cassaro e Lamorte non soffre le avanzate di Mercurio e soci. A risvegliare gli spettatori ci pensa Piemontese al 31’, vicino al gol spettacolare con una sforbiciata che avrebbe meritato miglior sorte. Proprio il bomber di casa al 42’ mette una palla filtrante sui piedi di Isgrò, liberandolo davanti a Caputo, ma quest’ultimo gli si tuffa addosso a valanga e devia in angolo. Sugli sviluppi del corner, però, Gullo indovina un bel cross e Biondo, di testa, fa 2 a 0 per i suoi, sfoderando un colpo non certo solito del suo pur variegato repertorio tecnico. Nel secondo tempo la gara cala di tono. Intorno alla mezzora il Bocale si fa però vivo dalle parti di D’Aquino: prima Moio non arriva sul cross di Postorino, mancando l’impatto sotto misura, e poi Secondi svirgola da buona posizione mancando il gol che avrebbe accorciato le distanze. Nel finale c’è solo il Corigliano. Isgrò divora il terzo gol al 39’, calciando a lato su errato disimpegno della difesa ospite, mentre al 44’st proprio l’esterno di casa sforna l’ennesimo assist sul quale Piemontese non riesce a deviare in rete per il salvataggio miracoloso in scivolata di Manganaro. Finisce 2-0 con i festeggiamenti dei coriglianesi sotto il settore degli ultras “Skizzati”.

Ufficio Stampa e Comunicazione Asd Corigliano

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

La Sportiva Traforo esce allo scoperto, preso Rafael Tosta

La Sportiva Traforo del presidente Spadafora esce allo scoperto comunicando di aver acquis…