Home Calcio Il difensore reggino Gaetano Ungaro in esclusiva per CalabriaDilettanti

Il difensore reggino Gaetano Ungaro in esclusiva per CalabriaDilettanti

5 min. di lettura
0
0

Gaetano Ungaro, difensore classe 1987, nato a Reggio Calabria e con una carriera calcistica di tutto rispetto. Reggina, Melfi, Taranto, Pavia, Cuneo, Grosseto, Racing Roma, Castrovillari, per citarne alcune. Tante vittorie, tante annate importanti, adesso la fine del rapporto col Castrovillari. Siamo onorati dal fatto che abbia scelto CalabriaDilettanti per raccontare l’epilogo rossonero, ma soprattutto per rivivere insieme tutte le tappe di un percorso che può vantare ben dodici anni ad alti livelli in giro per l’Italia.

Notizia di ieri è l’ufficialità del suo addio al Castrovillari. Che prima parte di stagione è stata e cosa porterà dietro di quest’esperienza?
Si, proprio ieri abbiamo deciso di interrompere il rapporto con il Castrovillari e sicuramente questa esperienza mi porterà a non fare più scelte frettolose, visto che in serie D, vincendo due campionati e giocando in piazze importanti, ho sbagliato ad andare in un posto dove sicuramente devono crescere tanto a livello calcistico e come organizzazione, quindi è stato meglio così.

Dopo la stagione con la Reggina 14/15 ha girovagato un po’ per l’Italia, per poi rientrare in Calabria, sposando il progetto dei lupi del Pollino. Cosa non ha funzionato e c’è qualcosa che si rimprovera dopo questo addio prematuro?
Dopo la Reggina sono passato al Grosseto e poi Potenza dove sono rimasto un anno e mezzo, fino alla vittoria del campionato lo scorso anno. L’unica cosa che rimprovero e che ho accettato questa destinazione troppo in fretta magari, venivo da una vittoria del campionato quindi potevo un po’ valutare meglio, per il resto ho risposto sempre facendo tutte le partite, realizzando una rete ad inizio campionato. Per il resto, io sono apposto con la coscienza, mi hanno chiamato per fare un campionato importante e ieri ci siamo lasciati con l’obiettivo salvezza, qualcosa non quadra.

Gaetano Ungaro è un difensore molto duttile, avendo giocato su entrambe le fasce con buon rendimento, pur preferendo il ruolo naturale di centrale. Cosa si aspetta dal futuro prossimo e quali sono le sue aspirazioni?
Del futuro mi aspetto magari di trovare una società seria, con gli obbiettivi chiari fin da subito, io sono sempre pronto.

Reggina, Melfi, Taranto, Pavia, Cuneo, Grosseto, Racing Roma, Castrovillari: queste le maglie della sua carriera. Che ricordi ha di ognuna di queste esperienze?
I ricordi di queste esperienze sono tantissimi, dall’esordio in A con la Reggina, ai play off per la B col Perugia e col Ravenna, dalla salvezze importanti Melfi, Reggina, dai 2 anni che sono stato benissimi con il Cosenza e dalle vittorie del campionato con Hinterreggio e Potenza per la C.

Immaginiamo che avrà ricevuto diverse offerte, qual è la sua priorità in questo momento della sua vita e della sua carriera professionale?
Adesso sto valutando con calma alcune situazioni, non voglio fare scelte affrettate, quindi sono in attesa di scegliere la squadra giusta.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Corigliano convincente, basta un tempo per battere il Siderno

Un Corigliano più che convincente nei primi 45 minuti e decisamente più sornione nella rip…