Home Calcio a 5 Il Vibo C5 non ci sta: “Non accettiamo lezioni di sportività e stile da nessuno”

Il Vibo C5 non ci sta: “Non accettiamo lezioni di sportività e stile da nessuno”

4 min. di lettura
0
0

Premesso che “chi vince ha sempre ragione”, ci preme tutelare l’immagine della Società a seguito di alcune analisi da noi non condivise dopo l’incontro di ieri.
Non vogliamo entrare in merito all’analisi tecnica fatta, perché ognuno vede il calcio a modo suo ( che poi abbia le competenze o meno per farlo è un altro discorso). Ciò che ci preme chiarire è l’andamento comportamentale dell’incontro, visto che a detta di qualcuno nell’arco dei sessanta minuti ci siano state delle minacce verbali. Innanzitutto per vedere bene una partita, bisognerebbe stare all’interno del rettangolo di gioco, e qui ci si accorgerebbe, che i dirigenti di entrambe le squadre hanno seguito l’incontro per lunghi tratti insieme in un clima di assoluta tranquillità. Seconda cosa, per fare determinate valutazioni, bisognerebbe aver giocato (o fatto sport in genere), per conoscere e comprendere lo stato d’animo degli attori in campo, quando sono in trans agonistica. Noi in tutta sincerità, abbiamo visto una bella partita, vera, maschia, ben giocata da entrambe le squadre senza paura di “mettere la gamba” da parte di nessuno dei giocatori in campo ( poi chi non gradisce gli sport di contatto, può sempre darsi al Curling o al Ping-Pong). Potremmo invece dire di aver visto un campo ai limiti della praticabilità (dove solo se ti alleni tutti i giorni riesci a stare in piedi), oppure potremmo parlare di un arbitraggio alquanto “distratto” su alcuni episodi eclatanti (vedi rigore su Mandarano), ma non ci appigliamo a queste cose, perché sappiamo benissimo che fa parte del gioco. Ciò che ci meraviglia e ci rammarica invece, è che una Società seria come la Costa del Lione composta da persone “a modo” come il Sig. Folino o lo stesso mister Pellegrino, sia rappresentata nella stampa on-line, da soggetti che “usano la penna solo per consumare inchiostro” (perché non basta avere un block notes ed una penna per credere di saper fare analisi e commenti). Concludiamo, ricordando che in tutti questi anni di nostra storia, ci siamo sempre distinti per correttezza ed ospitalità verso le squadre avversarie, per cui, non ce ne vogliano gli amici della Costa del Lione non accettiamo lezioni di sportività e di stile da parte di nessuno, anzi cogliamo questa occasione per augurargli un buon prosieguo di campionato.

Uff. stampa Vibo C5

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Gioiosa Ionica ospite della settima puntata di Sport Life

E’ andata in onda ieri sera, con insolito inizio alle ore 23.20 circa (a causa di inconven…