Home Calcio a 5 L’Enotria Five Soccer Città di Catanzaro è campione regionale U19

L’Enotria Five Soccer Città di Catanzaro è campione regionale U19

7 min. di lettura
0
0

Il parquet del Palamilone di Crotone porta decisamente bene all’Enotria Five Soccer Città di Catanzaro che, dopo la Coppa Italia del 2018 conquistata con la prima squadra, centra il bis vincendo il titolo con la formazione under 19. Città di Fiore che si approccia alla sfida finale con i favori del pronostico ma che, nonostante fosse sostenuto da un numeroso e caldo pubblico arrivato da San Giovanni in Fiore, non riesce ad esprimere quei valori dimostrati nel cammino avuto fino a questa gara; di contro, i catanzaresi si presentano rimaneggiatissimi, con soli sette effettivi a disposizione del tecnico Posella. Città di Fiore che parte con Mosca tra i pali, Perri, Fratto, Marano e Mannella; Enotria che risponde con Critelli, Ricca, De Masi, Chillà e Lombardo. E’ proprio un tiro di quest’ultimo, al quinto minuto, a dare brio alle fasi iniziali, con il portiere Mosca che si salva di piede. L’Enotria spinge e Mosca deve salvare ancora, sempre di piede, sul tiro di Mumoli, in seguito ad una ripartenza. Al diciannovesimo minuto si sblocca il parziale quando De Masi va in rete, sugli sviluppi di uno scheda da calcio d’angolo battuto da Madia. Il Città di Fiore sembra bloccato nella testa, più che nelle gambe, ed al ventitreesimo l’Enotria trova il raddoppio grazie all’autorete di Talerico, che infila la propria porta nel tentativo di anticipare Chillà, sullo scarico di Lombardo. Gara che prende un’inerzia positiva per la squadra del capoluogo che, però, soffre il finale di tempo. Critelli si salva su un gran tiro di Scigliano, ma non può nulla sul tiro di Talerico, al ventinovesimo, a seguito di un errato disimpegno. Si va, quindi, negli spogliatoi sul risultato di 1-2. Alla ripresa delle ostilità, ci pensa Chillà, dopo tre minuti, a rimettere due gol di distanza tra le squadre, infilando la porta silana con un tiro a giro, dopo una gran serpentina di Lombardo respinta dalla difesa. Palla al centro ed accade l’episodio che potrebbe cambiare completamente le carte in tavola: la coppia arbitrale fischia un calcio di rigore per il Città di Fiore sanzionando Mumoli che, già ammonito, finisce anzitempo sotto la doccia. Sul dischetto si presenta Mannella, ma ancora una volta Critelli si erge a protagonista respingendo la conclusione con il corpo. Il Città di Fiore, comunque, ci crede ed accorcia nuovamente le distanze al nono momuto con Marano, che va via sulla fascia e scarica in rete sul palo lontano. La gara, fin qui, combattuta, vive una fase di stanca fino al diciassettesimo quando Lombardo sfonda una prima volta trovando la parata di Mosca, che nulla può sulla seconda conclusione del numero nove giallorosso, che porta il parziale sul 2-4. Sei minuti più tardi, sesto fallo e la bomba di Marano, su tiro libero, riporta la sua squadra in partita. Nessuna azione degna di nota fino allo scadere quando Chillà mette il definitivo punto esclamativo sulla gara, segnando in rovesciata dopo un lancio preciso del proprio portiere Critelli. Il giusto epilogo per una bella finale, che l’Enotria Five Soccer Città di Catanzaro ha portato a casa meritatamente. Onore al Città di Fiore, che ha disputato davvero una stagione maiuscola, mentre ritroveremo l’Enotria a rappresentare la Calabria nella fase nazionale dove, però, dovrà fare a meno del fuoriquota Lombardo, che non sarà utilizzabile, ma anche dello squalificato Mumoli.

Città di Fiore-Enotria Five Soccer Città di Catanzaro 3-5
Città di Fiore: Mosca, Perri, Mannella, Marano, Fratto, Ambrosio, Guzzo, Pignanelli, Scigliano, Talerico, Spadafora, Piccolo. All. Mannarino
Enotria: Critelli, Ricca, Lombardo, De Masi, Chillà, Madia, Mumoli. All. Posella
Arbitri: Mandaradoni di Vibo V. – Sorrenti di Rossano
Marcatori: 19′ De Masi (E) 23′ Aut. Talerico (E) 29′ Talerico (CF) 33′ Chillà (E) 39′ Marano (CF) 47′ Lombardo (E) 53′ Marano (CF) 60′ Chillà (E)
Note: Ammoniti Mumoli, Lombardo (E) Marano (CF); Espulso Mumoli al 34′ per doppia ammonizione

Città di Fiore
Enotria
Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Capitan Pannuti, Aquilino, Futura: una storia infinita! Rinnovano i due simboli

Fedelissimi. Se la Polisportiva Futura deve continuare il suo ciclo fatto di elementi espe…