Home Calcio a 5 Lorenzo Fazio ed i suoi primi 100 gol nel calcio a 5!

Lorenzo Fazio ed i suoi primi 100 gol nel calcio a 5!

12 min. di lettura
0
0

 

Lollo Fazio e i suoi primi 100 goal. Un bel traguardo per il pivot catanzarese a cui questo numero suona piuttosto familiare ultimamente. Infatti proprio nella gara di sabato scorso tra il suo Futsal Fortuna e lo Sporting Club Corigliano ha disputato la sua 100esima gara ufficiale nel calcio a 5 e con il goal del vantaggio per i suoi ha toccato quota 101 reti. E già perché la cifra tonda era arrivata nella gara di coppa Italia contro la Florentiana. Un buon percorso per Fazio in questa disciplina in cui si è misurato in varie competizioni quali la Serie C1, C2, D, Coppa Italia e Coppa Calabria. Quella che sta disputando è la quinta stagione consecutiva di calcio a 5 dopo tanti anni di calcio a 11 con le maglie di Kennedy, Settingiano, Marina di Catanzaro, Real Pianopoli, Tiriolo Martelletto, Sambiase, Uria, Marcellinara, SalCamp, Piazza Roma CZ e Real Catanzaro. Poi il passaggio alla Trecolli Futsal nella stagione sportiva 2013/14 e le successive stagioni con Florentiana e Futsal Fortuna. Con Fazio abbiamo ripercorso un po’ queste stagioni nel futsal e toccato vari argomenti.

100 partite disputate e 101 goal realizzati (10, 31, 29, 28, 3… in ordine di annata) in 4 stagioni e la quinta che ha avuto inizio da poche settimane. Una bella soddisfazione per te. Cosa pensi del tuo percorso nel futsal in questi anni? Sei contento di questo traguardo e di ciò che hai fatto?
Sicuramente è una piccola soddisfazione che fa piacere. Nulla a confronto di tanti mostri sacri di questo sport ma sono contento di quel che ho fatto attraverso gli allenamenti settimanali e la passione per questo sport. Nel 2013, spinto da Bebo Carrozza che non finirò mai di ringraziare e dalla Trecolli, ho iniziato l’avventura in questa disciplina che mi ha appassionato fin da subito. Sono felice di questi anni nel futsal, delle società in cui ho lavorato e delle persone che ho incontrato in questo ambiente. Non posso nascondere che sono felice quando faccio goal, fa parte della mia vita, certo che il tutto deve avere un seguito di squadra altrimenti conta molto di meno.

Fazio e il futsal. Una passione accresciuta nel tempo. L’impegno quotidiano negli allenamenti ma anche il desiderio di apprendere dagli altri. Hai avuto un po’ di allenatori in questi anni, cosa ci dici a riguardo? Segui il futsal a 360° o ti limiti al tuo campionato di appartenenza?
Una passione venuta fuori così visto che sono sempre stato con gli occhi puntati sul calcio. Ma è stata una piacevole scoperta. Ho avuto alcuni allenatori e da tutti ho appreso qualcosa. Ho iniziato con Bebo Carrozza, ex giocatore e profondo conoscitore della disciplina, da cui ho praticamente appreso l’ABC. Mi ha insegnato le basi e piano piano aggiunto qualcosa di nuovo. La sua difesa è scuola e l’applicazione nei minimi dettagli ne fanno a mio avviso uno dei migliori allenatori regionali. Alla Florentiana ho avuto Stefano Gaccione e Massimo Combariati. Due persone eccezionali. Mister Gaccione a cui piace lavorare con varie esercitazioni settimanali e provare vari moduli di gioco e mister Combariati molto attento alla tattica, a star bene in campo e alla difesa. Nel Futsal Fortuna abbiamo iniziato con Stani Evaroni con cui abbiamo condiviso bei momenti e che ringrazio per quello che mi ha dato nei mesi passati insieme. Ho avuto poi il piacere di lavorare con due amici come Fabio Carbone e Piero Longo. Fabio ama il futsal e si applica molto perché vuole imparare. Abbiamo raggiunto i play off nel primo anno e gli auguro il meglio per la sua avventura al Roccelletta. Di mister Longo apprezzo tanto il carisma che ci ha praticamente trascinato alla vittoria dello scorso anno. Sono molto affezionato a lui e gli auguro di portarci lontano anche quest’anno. Questo sport ormai fa parte della mia quotidianità. Dalla A maschile e femminile all’ultimo dei nostri campionati. Con affetto da un paio di anni seguo le squadre del caro amico mister Mardente, ex Catanzaro Calcio a 5 e ora allo Sporting Lokrians, e di varie realtà calabresi come lo Sporting Club Corigliano di mister Busa, la Roglianese di Diego Sicilia e altre società che rendono piacevole vivere questo sport.

Fazio e il Futsal Fortuna. Sabato potrebbe essere la tua gara numero 50 con gli amaranto. Terzo campionato consecutivo, una semifinale playoff, una promozione e ora la C2. Il tuo rapporto con il Futsal Fortuna e il suo ambiente? Come sono state queste stagioni e cosa ti aspetti da questa?
Con il Futsal Fortuna è stato amore a prima vista. Ed è un amore che cresce costantemente. Non sono mai stato così tanto in una società ed è bello che io e altri miei sette compagni siamo qui praticamente da quando è nata questa società. Questo ti fa sentire quella maglia come un qualcosa di tuo. Di questo ringrazio alcuni amici che mi portarono in questo progetto e il presidente Matteo Bruno per la possibilità. Ho un rapporto speciale con lui che fa tantissimo per noi quotidianamente. Sono delle stagioni splendide a cui spero si aggiungano altre soddisfazioni. Siamo partiti dal lungomare di Giovino, siamo arrivati ad una semifinale play off, lo scorso anno abbiamo ottenuto la promozione e ora ci giochiamo questa possibilità in C2. Il gruppo è una famiglia, abbiamo un gruppo di tifosi appassionati da lodare che ci seguono ovunque, una società presente e un buon seguito mediatico attraverso il sito ufficiale e i social network. Al Futsal Fortuna auguro quindi di diventare sempre più una realtà importante. Noi vogliamo disputare un campionato tranquillo e raggiungere la salvezza il primo possibile. Lavoriamo in settimana per migliorarci sotto la guida del mister e sono sicuro che ci toglieremo le nostre soddisfazioni.

Il futsal calabrese è un movimento molto importante. Sicuramente potrebbe avere e meriterebbe maggior seguito. Cosa pensi del movimento calcio a 5 in Calabria?
Meriterebbe sicuramente più passione da parte degli appassionati. Avevamo gli anni passati il Catanzaro C5 in A2 e ora lo Sporting Lokrians in A femminile e non dico di aspettarmi sempre il tutto esaurito ma sarei stato e sarei contento di vedere un grande seguito di pubblico, oltre ai soliti addetti ai lavori. Abbiamo sicuramente meno team nelle categorie che contano e specialmente a Catanzaro non sono molte le società rispetto al passato. Sono contento che lo scorso anno la rappresentativa Juniores di mister Mendicino e con Gigi Monterosso e Luca Frustace in campo abbiano portato la Calabria al titolo di campione d’Italia. Mi auguro comunque che le società calabresi raggiungano al più presto traguardi straordinari a livello nazionale.

Una bella chiacchierata e una bella analisi con Fazio a cui la redazione di Calabriadilettanti.it augura le migliori soddisfazioni e il raggiungimento degli obiettivi con il Futsal Fortuna.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Il Campora annuncia due nuovi innesti

Altri due ingressi in casa Amaranto, due giovani calciatori ma con vari anni di esperienza…