Home Calcio a 5 Paulo Major, l’uomo in più del Real Rogit

Paulo Major, l’uomo in più del Real Rogit

5 min. di lettura
0
0

Son i suoi due goal realizzati a partita in corso nelle ultime due giornate è riuscito a ravvivare la squadra, risultando determinante nel risollevare la squadra della classifica, centrando due preziosi successi consecutivi; nato e cresciuto a Lisbona, è la bandiera e il trascinatore della squadra del Rogit, diamo il giusto omaggio al bomber Major De Silva Paulo, classe 1991, cuore e anima dei bianco blu, elemento di esperienza e di spicco della rosa, in possesso di un indiscusso bagaglio tecnico oltre la media nella categoria.

Major:Essere presente in questo Rogit è la realizzazione di un progetto che stiamo portando avanti

Nella tua carriera in che squadre hai finora militato?
Nella mia carriera calcistica ho militato fin da piccolo nella squadra A.C.O a Lisbona. A sedici anni ho lasciato la mia famiglia e ho iniziato la mia esperienza nel F.C. Belenenses dove mi sono formato. Quando sono arrivato in Italia ho lasciato il calcio per andare a lavorare. Dopo 3 mesi sono ritornato in Portogallo dove ho militato in serie B ma dopo tre giornate ho fatto il salto di qualità, ho firmato con il Loures FC (A). Dopo due anni sono arrivato a San Martino di Lupari nella Luparense (A), dopo Arzignano (A2) vivendo un anno da protagonista nella stagione del campionato di prima categoria, risultando il miglior marcatore.

Essere un protagosta del Rogit è più un onore o una responsabilità?
Essere uno degli elementi fondamentali del Rogit è sia un onore, una seconda pelle per un ragazzo di questo paese, la realizzazione di un sogno che fai sin da bambino, oltre che responsabilità perché sei l’emblema delle sconfitte e delle vittorie, perché magari sei sempre il primo a metterci la faccia, ma su questo aspetto non ho mai avuto problemi nell’affrontare a viso aperto tutto e tutti.

Sei stato decisivo con il tuo ingresso in campo negli ultimi due incontri siglando due grandi goal. Riesci a dare il meglio subentrando dalla panchina o preferisci giocare dal primo minuto?
Io do sempre il massimo per questa maglia, rispetto sempre le scelte di mister Tuoto se partire dal primo minuto o subentrare in corso di gara; l’importante è dare sempre tutto per questo paese perché meriterebbe di figurare in altri palcoscenici, possibilmente facendo goal, un obbligo per il mio mestiere, abituato a segnare da tanti anni ormai.

Infine gli obiettivi stagionali tuoi personali e del gruppo.
Il mio obiettivo personale è indubbiamente portare il Real Rogit nei campionati che le appartengono perchè questa non può essere la categoria che spetta alla società, sarebbe portarla in A e credo che questo mio pensiero sia condiviso anche dal gruppo; abbiamo una bella rosa, forse una delle più belle da quando gioco a calcio, e il gruppo rappresenta tanto in queste categorie, abbiamo tutti i presupposti per fare bene, bisogna solo lavorare tanto e dare il massimo per questa città.

Uff. stampa Real Rogit

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Prima Categoria, risultati e marcatori della quattordicesima giornata

Si sono disputate le gare della quattordicesima giornata del campionato di Prima Categoria…