Home Calcio Promosport isola felice, mister Gabriele: “I pochi over esempio per i tanti giovani di valore”

Promosport isola felice, mister Gabriele: “I pochi over esempio per i tanti giovani di valore”

5 min. di lettura
0
0

A campionati conclusi era inevitabile, da parte nostra, non concedere il giusto spazio ad una vera e propria isola felice del nostro calcio dilettantistico: la Promosport Lamezia. Da sempre al lavoro per valorizzare i tanti giovani in organico e con lo sguardo rivolto alle nuove generazioni in ascesa, mister Gabriele (punta di diamante dello staff tecnico), ha portato a casa l’ennesima salvezza tranquilla in un campionato già di per sè ostico, come è quello di promozione, con l’aggiunta di un’esperienza della rosa da aggornate in itinere. Assieme al tecnico lametino, abbiamo tracciato il percorso stagionale dei suoi ragazzi, strizzando l’occhio a quello che sarà il futuro prossimo.

Si è conclusa con una salvezza tranquilla l’ennesima buona stagione della Promosport Lamezia nel campionato di Promozione. 10° posto finale senza particolari patemi, che campionato è stato?
Sicuramente una stagione all’insegna della crescita, obbiettivo ragiunto grazie alla disponibilità di tanti ragazzi di valore che hanno saputo aspettare il momento opportuno per fare l’esordio in un campionato di promozione e dare continuità, dimostrando voglia di fare sempre meglio.

Ancora una volta mister Gabriele ha valorizzato i tanti giovani presenti in rosa, facendo un piccolo capolavoro sportivo. Noi citiamo i vari Caratozzolo, Decio, Gaetano, Gualtieri, Gullo, Saladino, Strangis. Senza dimenticare che i senatori con l’età media di 25 anni (Villella, De Nisi, Cristaudo). Come è riuscito a conciliare questo mix restando, comunque, competitivo?
Per mia fortuna ho avuto a disposizoine un gruppo molto giovane e giustamente, come dicevi tu, i pochi ragazzi over, tra virgolette, hanno saputo essere d’esempio per i compagni under, per questo sono grato a tutti loro, a partire dal Capitano Gallo C. oltre a Torcasio, Costa, El Hafa ed a quelli da te citati prima.

Il vostro cammino è stato condito da qualche brutto ko con squadre blasonate, ma anche da exploit con squadre della parte destra della classifica. E’ un errore dire che la vostra forza è stata quella di vincere la maggior parte dei cossiddetti scontri diretti, soprattutto fuori casa?
Poi è prevedibile che l’esperienza ha il suo valore aggiunto in un campionato non facile come quello appena conclusosi, ma quando c’è stato il bisogno di dire la nostra siamo stati in grado di farlo. Statisticamente l’anno precedente avevamo fatto molto bene in casa e meno fuori casa per questo si era pensato di lavorare per migliorare i risultati fuori casa, in parte ci siamo riusciti ottenendo 20 punti fuori casa, puntando tutto sul gioco e meno sull’esperienza.

Sappiamo che lei è molto legato alla piazza ed alla società Promosport ma, allo stesso tempo, pensiamo non possano passare inosservati i risultati sportivi conseguiti senza cosiddetti calciatori di altra categoria. Cosa c’è nel futuro di mister Gabriele e cosa si augura lei personalmente?
Il futuro? Al momento la priorità è la Promosport , la società ha scommesso su di me e su tutto lo staff composto dal preparatore atletico Curcio e quello dei portieri Esposito, per questo sarà sempre la mia priorità poi le decisioni spettano a chi ha il potere decisionale ma c’è ancora tempo per questo.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

ECCELLENZA, il punto sul massimo campionato regionale

Di Alessandro Dell’Apa – Cambio in vetta in eccellenza: il Corigliano batte co…