Home Calcio Real Cerva al giro di boa, il bilancio di mister Fodero

Real Cerva al giro di boa, il bilancio di mister Fodero

6 min. di lettura
0
0

Il Real Cerva di mister Piero Fodero si appresta a chiudere l’anno con la gara casalinga contro le Stelle Azzurre di San Giovanni in Fiore. Grazie all’ufficio stampa della società biancorossa che ha curato l’intervista, il tecnico di Montepaone ha tracciato un bilancio su questa prima parte di stagione e sulla sua avventura sulla panchina della squadra del presidente Logozzo.

Mister è il secondo anno al Real Cerva. Cosa ti ha dato questa tua prima esperienza da allenatore?
Il secondo anno al Real Cerva mi ha dato tutto quello che mi aspettavo, conferme sui rapporti instaurati con i miei giocatori con la società e con tutto l’ambiente Cerva, sicuramente tutto questo lo porterò nel mio bagaglio di futuro come allenatore, ringrazierò sempre Cerva per aver creduto e scommesso in me già l’anno scorso nella mia prima esperienza da allenatore

Dovreste fare il punto ad oggi del campionato e di quanto fatto dai suoi ragazzi?
Bene, una domanda che cade a pennello, perché molto se non tutto quello che fin ora abbiamo fatto di buono come i risultati in questa stagione lo devo ai ragazzi, tutti  da quelli andati via a quelli che sono ancora con me e ai nuovi arrivati. Stanno sacrificandosi in maniera esemplare dando tutto sia durante gli allenamenti che in campo.

Viste le partenze e i nuovi arrivi, come pensa sarà la seconda parte del campionato?
Per quanto riguarda l’andamento da qui alla fine del campionato mi riallaccio alla domanda di prima. Se i ragazzi continueranno a dare tutto quello che fin ora hanno dato, aldilà del fatto che abbiamo delle carenze numeriche, credo sarà lo specchio del girone b di andata. Saremo lì a ridosso delle prime cercando ancora una volta di far divertire la gente che viene a vederci mostrando in campo il nostro gioco.

Chi vede coma vincitrice del campionato fra le attuali prime 3 forze in classifica?
Probabilmente la squadra che più è determinata a vincere, sia come uomini, che come ambizioni societarie è la Morrone. Certo ero convinto del fatto non fosse un ammazza campionato come l’anno scorso il Casabona ed effettivamente alcuni risultati altalenanti lo dimostrano, ma sinceramente non vedo al momento altre squadre che possano darle difficoltà.

Il suo rapporto con l’ambiente Real come lo vive?
Non avrei nuovamente sposato questo progetto se non fossi stato certo di avere instaurato rapporti veri e di fiducia con i vertici della società Real Cerva.  Abbiamo affrontato insieme alcune difficoltà di natura esterna ma come in ogni famiglia, insieme ,ci siamo rimboccati le maniche e ce ne siamo tirati fuori. Sono certo che in questo girone di ritorno dopo la sosta il nostro campionato sarà ricco di soddisfazioni.

Cosa direbbe oggi ai suoi ragazzi che sappiamo, la seguono in modo serio e assiduo?
Con i miei ragazzi ho un rapporto amichevole quasi da compagni di squadra, loro mi danno giorno dopo giorno tante soddisfazioni. Un consiglio che gli do è quello di vivere intensamente i momenti insieme ai compagni nello spogliatoio. Solo così si alimenta la voglia di aiutarsi l’un l’ altro in campo… un giorno tutto questo gli mancherà.

Il futuro di Mister Fodero: aspirazioni e prospettive.
Il mio futuro sono certo dipenda solo da me. Come da giocatore lo sarà da allenatore, solo la mia determinazione e dedizione delineerà la mia strada. Spero di poter arrivare più in alto possibile in base al mio valore. Per concludere volevo fare un grosso in bocca al lupo ai ragazzi andati via per il loro futuro sapendo che hanno dato sempre il massimo per questo paese e per questi colori.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Il Siderno regola L’Aurora Reggio e consolista la seconda piazza

Il Siderno consolida il secondo posto, vittoria in casa 2-0 contro l’Aurora Reggio. …