Home Calcio a 5 Roberta Giuliano in maglia azzurra, il bilancio dopo il Torneo delle Nazioni

Roberta Giuliano in maglia azzurra, il bilancio dopo il Torneo delle Nazioni

5 min. di lettura
0
0

di Lorenzo Fazio – Quant’è bello vederla vestita di azzurro. Non potremmo che riferirci a lei, Roberta Giuliano. Il numero di 10 del Lokrians, ha difeso fieramente i colori della Nazionale Italiana a Guadalajara (Spagna) nel Torneo 4 Nazioni disputatosi dall’8 al 10 dicembre. Nelle tre gare contro il Portogallo, le padrone di casa della Spagna e la Russia sono arrivate altrettante sconfitte ma l’Italia, guidata in panchina da Francesca Salvatore, può esser fiera delle buone prestazioni messe in mostra anche se si è pagato un pò di inesperienza. Per la Giuliano l’ennesima positiva esperienza in maglia azzurra con annessa la gioia di poter continuare a difendere la maglia del proprio paese a livello internazionale e la possibilità di misurarsi con altrettante calcettiste di alto livello.

Roberta, grazie come sempre per la tua disponibilità. L’esperienza in Spagna del Torneo 4 Nazioni con Portogallo, Russia e Spagna, preceduta dal raduno di Roma. Sono arrivate tre sconfitte ma l’Italia ha messo in mostra un buon gioco e tanti margini di miglioramento. Che torneo è stato, secondo te, il vostro? Dovete potete migliorare?
Vestire la maglia della nazionale e partecipare a questo tipo di competizioni ti lascia sempre addosso qualcosa di importante, un bagaglio di emozioni e sensazioni che può solo arricchirti. È vero sono arrivate 3 sconfitte in altrettante gare ed è anche vero che abbiamo affrontato tre squadre di livello che si portano dietro anni e anni di esperienze e gare di questo calibro. Noi siamo all’inizio di un percorso che ci porterà a migliorare partita dopo partita, non è facile radunarsi 5 giorni di cui 3 sono di gara, a volte è più facile criticare che analizzare ogni cosa con la dovuta attenzione. Siamo in gruppo di ragazze e staff che lavora sodo e abbiamo dato il massimo, abbiamo fatto tutti degli errori è vero, ma ripartiremo da questi per andare avanti al meglio.

Passiamo ora a livello personale. Le tre gare di Roberta Giuliano al 4 Nazioni. Come giudichi le tue prestazioni? Quale delle avversarie ti ha impressionato di più e quali giocatrici?
Non mi accontento mai e quindi anche per quanto riguarda le mie prestazioni ti dico che posso fare meglio, questo tipo di squadre ti concedono poche occasioni.. E dobbiamo sfruttarle al meglio e questa è sicuramente una cosa che è mancata. La squadra che mi ha impressionato di più è sicuramente la Spagna che poi si è aggiudicata il torneo, hanno giocatrici molto tecniche e veloci e si conoscono a memoria.

Il raduno a Roma, poi il trasferimento in Spagna e l’atmosfera del parquet. Che emozioni hai vissuto in questi giorni? Hai condiviso queste emozioni con le tue compagne in azzurro, cosa metti nel bagaglio da questa ennessima esperienza internazionale?
Nel bagaglio porto la forza che mi hanno trasmesso in ogni momento le mie compagne, i loro sguardi di incoraggiamento, l’emozione di cantare l’inno con addosso la maglia azzurra e il grido finale.

Il pivot del Lokrians, dopo la doppia amichevole in Iran e il 4 Nazioni, si appresta a chiudere il 2017 nel migliore dei modi contribuendo a suon di goal a migliorare la classifica del suo team in serie A. E se ti chiami Roberta Giuliano, puoi farlo di sicuro!

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Coppa Italia Dilettanti, Corigliano di scena sul campo dell’Olympic Rossanese

Neanche il tempo di godersi il primato in Eccellenza, conquistato con la vittoria sul Boca…