Home Calcio a 5 Royal Lamezia sconfitta da un Bisceglie più concreto e preciso

Royal Lamezia sconfitta da un Bisceglie più concreto e preciso

7 min. di lettura
0
0
Royal Lamezia-Bisceglie

Perde la Royal al cospetto di un Bisceglie più concreto e preciso sotto porta, talvolta aiutato anche dalla fortuna in qualche deviazione vincente. Al contrario della squadra di Carnuccio che ha pure colpito un palo con Saraniti e fallito due tiri liberi a fine primo tempo con Kale, evidentemente con le polveri bagnate. Tant’è, anche in questa gara non è venuta meno la costante di quasi ogni gara per la Royal, ovvero quella di creare tanto ma anche conseguentemente di fallire con puntualità svizzera.
CRONACA. Mister Carnuccio opta per Cacciola, Corrao, Di Piazza, Saraniti e Kale. Parte bene proprio la Royal: destro di Di Piazza, para Osellame. Poco dopo Kale se ne va sulla sinistra e mette dentro teso, in scivolata non ci arriva Primavera. Chi sbaglia paga, il Bisceglie ne approfitta e Matijevic (che sarà a protagonista del match) con un destro all’incrocio porta in vantaggio le pugliesi. 0-1. Risponde Di Piazza, tiro alto. Ancora Matijevic (nell’occasione resta contusa al capo urtando al muro perimetrale) se ne va sulla destra e mette dentro, tocco di sinistro di Sergi palla a lato. Ci prova Kale su punizione, respinge Osellame. Ancora di Piazza, servita ottimamente di prima da Corrao, palla a fil di palo da sinistra. Poi Kale brava a costruirsi lo spazio per il tiro, respinge Osellame. Ancora una buona occasione di Di Piazza a metà però tra passaggio e tiro e l’azione sfuma. E allo scadere del tempo arriva il bis di Matijevic: Pegue filtrante in area tra le gambe di un’avversaria, tocco sottomisura e gol dello 0-2. Il Bisceglie però commette due falli oltre il limite dei cinque e Kale due volte dal tiro libero prima spara alto, poi si fa respingere il tiro da Osellame.
Nella ripresa De Sarro per Saraniti è l’unico cambio iniziale di Carnuccio. Kale per Di Piazza, esce bene Osellame ed evita guai. Quindi il 3-0 Bisceglie: punizione di Nicoletti per Matijevic, destro a fil di palo e gol nonostante l’uscita a mani aperte di Cacciola che non ci arriva. Poi è brava Cacciola ad uscire sui piedi di Buzignani. E dopo l’ammonizione di Primavera arriva il poker di Buzignani che raccoglie una respinta dopo una punizione di Matijevic che aveva colpito la compagna Gariuolo. Royal pericolosa con una bella azione corale: il destro sotto porta è di Corrao, palla di poco a lato. Poco dopo destro di Primavera da fuori, a lato di poco. Buon momento della Royal: Primavera per Saraniti, sinistro che colpisce il palo. Nel corso del match entrano anche Gatto e De Sarro, oltre a Siciliano nel finale. Ancora reattiva la Royal con Primavera per Kale, esterno destro poco lontano dai pali. Ultima occasione ancora della Royal con Saraniti (su cui rovina Osellame) che colpisce di testa su rilancio di Cacciola, palla alta. Il match si chiude qui con Bisceglie che incarta e porta a casa, mentre la Royal pensa alle ultime tre gare nel giro di sei giorni con Montesilvano, Salinis e Lazio.
CARNUCCIO. “La squadra ha disputato un’ottima prestazione – osserva mister Carnuccio a fine gara – e non inganni il risultato perchè per larghi tratti del match la Royal è stata superiore all’avversario. Purtroppo ci è mancato solo il gol, subendolo invece in diverse circostanze su episodi sfortunati. Debbo fare i complimenti alle mie ragazze e di certo onoreremo al meglio le restanti tre gare di campionato”.

ROYAL: Cacciola, Di Piazza, Kale, Primavera, Saraniti, Corrao, Siciliano, De Sarro, Giuffrida, Gatto. All. Carnuccio
BISCEGLIE: Oselame, Nicoletti, Buzignani, Sergi, Tempesta, Gariuolo, Pati, Matjevic, Pegue, Soldano, Pezzolla. All. Ventura
ARBITRI: Fabio Perez di Milano e Pasquale Caruso di Messina. Crono: Cosimo Di Benedetto di Lamezia Terme.
RETI: pt 6’06 e 18’57 Matijevic. St 4’45 Matijevic, 8’47 Buzignani.

Ufficio stampa
Rinaldo Critelli
ROYAL TEAM LAMEZIA

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Capitan Pannuti, Aquilino, Futura: una storia infinita! Rinnovano i due simboli

Fedelissimi. Se la Polisportiva Futura deve continuare il suo ciclo fatto di elementi espe…