Home Calcio Seconda Categoria gir. C e Terza Categoria gir. F, domani due recuperi fondamentali

Seconda Categoria gir. C e Terza Categoria gir. F, domani due recuperi fondamentali

5 min. di lettura
0
0

Si giocano domani pomeriggio, alle ore 16, i due recuperi della seconda e della terza categoria, non disputati domenica scorsa a causa dell’impraticabilità dei terreni di gioco. Due incontri cruciali per le sorti dei due campionati, da cui dipenderanno le sorti di parecchie compagini.

Al Rocca di Neto il compito di tenere viva la lotta play off

SECONDA CATEGORIA GIR. C
Rocca di Neto-Pol. Albi
ARBITRO: Vincenzo Tesoriere di Crotone
Gara che riveste un’importanza siderale per quel che concerne la lotta play off, ma anche la promozione diretta, nel girone della delegazione catanzarese. Il Rocca di Neto di mister Castagnino, facendo sua l’intera posta in palio, metterebbe un’ipoteca sulla disputa dei play off, al momento in bilico, considerando che il Caraffa vanta ben nove punti di vantaggio sulla terza piazza, occupata, in coabitazione, dai rocchitani e dal Sofome. Punti di distacco da non sottovalutare visto che, nel prossimo turno, lo stesso Rocca di Neto dovrà far visita alla capolista Atl. Sellia Marina, che ha tutta l’intenzione di chiudere il discorso promozione, con una vittoria casalinga, per festeggiare davanti al proprio pubblico. Tornando a domani, un pareggio finale lascerebbe la situazione sostanzialmente invariata, mentre, una vittoria dell’Albi, invece, aprirebbe la possibilità ai presilani di qualificazione ai play off, dovendo giocare altre due gare, ma verosimilmente potrebbe condannare tutto il gruppo a guardare da lontano la festa di Atl. Sellia Marina e Caraffa. 

Orsigliadi, basta un punto per la promozione in seconda

TERZA CATEGORIA GIR. F
San Costantino Calabro-Orsigliadi
ARBITRO: Leonardo Sgrò di Reggio Calabria
Epilogo singolare del gruppo F di terza categoria, quello della delegazione di Vibo Valentia. Conclusa domenica la stagione regolare per le altre squadre, le due contendenti devono giocare il recupero (in foto copertina il terreno di gioco di San Costantino domenica scorsa), vitale per i rispettivi obiettivi. Assodato che la mancata contemporaneità, dettata comunque da fattori climatici non preventivabili, ha minimamente falsato l’esito, considerato che le due compagini conoscono i risultati di tutte le altre sfide, la gara assume valenza importante per promozione diretta e per i play off. Una vittoria dell’Orsigliadi consentirebbe ai verdegrana di festeggiare la promozione in seconda, ma anche di andare allo spareggio (forse inutile in questo caso, da rivedere il regolamento) con lo Zungri, per il titolo virtuale di campione, necessario per stabilire la squadra che andrà a disputare la supercoppa provinciale. Orsigliadi promosso anche con il pari, grazie alla regola dei dieci punti, che chiuderebbe, però, al secondo posto, lasciando la vittoria finale allo Zungri di mister Cichello. Un successo del San Costantino consentirebbe ai giallorossi di guadagnarsi la finale play off, da quinti classificati, sempre contro l’Orsigliadi, ma da disputare al “Saverio Lo Schiavo” di Rombiolo, con due risultati su tre a favore della compagine rombiolese.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Archi-Rombiolese, finale da censura: il presidente Ferraro colpito da una bottiglia

Sono le 17.32 e giunti, ormai, al triplice fischio della partita Comprensorio Archi- Rombi…