Home Calcio a 5 Serie C2 gir. A: risultati, marcatori e commenti della 23° giornata

Serie C2 gir. A: risultati, marcatori e commenti della 23° giornata

24 min. di lettura
0
0

Si è disputata la ventitreesima giornata di campionato nella serie C2 girone A, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Boscolandia-R.San FIli

BOSCOLANDIA-REAL SAN FILI 6-2
Marcatori: 11′ Riconosciuto (B) 19′ Cribari (RSF) 26′ Marigliano (B) 39′ Riconosciuto (B) 42′ e 48′ Sacco (B) 50′ C. Dimizio (RSF) 55′ Riconosciuto (B)
Al Palasport di Donnici si gioca la 23^ gara di campionato, difronte l’A.S.D. Boscolandia, reduce dalla bella prestazione di Casole Bruzio e l’A.S.D. Real San Fili, che vuole avvicinare proprio la squadra rovitese per provare ad evitare i play out. Parte forte Boscolandia che al 3’ ci prova con W. Riconosciuto stoppato dal portiere in due tempi. Al 5’ ancora W. Riconosciuto lavora palla al limite per l’accorrente V. Mirabelli che trova un gran tiro deviato in angolo da A. Pellegrini che si immola per salvare la sua porta. Al 7’ ci prova C. Marigliano da fuori con l’estremo difensore che devia in angolo. Al 9’ W. Riconosciuto scalda ancora le mani del portiere che respinge sui piedi di G. Gervasi, tiro ad incrociare con la palla che termina sul palo interno ed esce clamorosamente. All’ 11’ break della squadra sanfilese con C. Dimizio che incrocia il tiro sfiorando il palo. Al 13’ azione personale di C. Marigliano che scende di prepotenza e tira con D. Mazzulla che salva d’istinto. Al 18’ trova il meritato vantaggio la squadra rovitese con W. Riconosciuto che trova il sinistro giusto che non dà scampo al portiere, 1-0. Passa un minuto e da un fallo dubbio concesso dal direttore di gara nasce il rocambolesco pareggio firmato da A. Martino che trova una doppia deviazione che sorprende L. Baldino, 1-1. Boscolandia riprende a spingere ed al 20’ ci prova dal limite con G. Garofalo che trova la rspinta del portiere. Al 25’ gran giocata di W. Riconosciuto che incrocia con il sinistro ma è intercettato di piede da D. Mazzulla. Al 26’ nuovo vantaggio locale con C. Marigliano che trova un gran tiro da fuori, 2-1. Al 27’ poderoso il portiere ospite che prima interviene su un bolide di W. Riconosciuto deviandolo sulla traversa, sul rimpallo tira a colpo sicuro V. Mirabelli trovando il volto del n. 1 ospite. Finisce il primo tempo sul risultato di 2-1. Al 3’ della ripresa primo squillo ospite con un tiro di E. Cribari che finisce di poco a lato. All’8’ da un fallo laterale in zona d’attacco nasce un’azione per C. Sacco che da due passi è murato dal portiere. Al 9’ gran goal di W. Riconosciuto pescato con una palla alta da dietro, il bomber rosso-blu si coordina e di sinistro al volo trova una rete magistrale, 3-1. L’allungo rovitese scoraggia gli ospiti! Al 12’ C. Marigliano arriva al tiro dal limite, il portiere respinge sui piedi di C. Sacco che da due passi non sbaglia, 4-1. Al 16’ ci prova per gli ospiti A. Pellegrino ma non trova la rete. Al 18’ ripartenza fulminante dei ragazzi di mister Abate, G. Gervasi si invola sulla sinistra e serve una gran palla per C. Sacco, il n. 10 locale tocca due volte la palla e poi scarica in rete, 5-1. Reazione d’orgoglio dell’A.S.D. Real San Fili che al 22’ accorcia con un gran tiro di C. Dimizio che finisce all’incrocio dei pali alla destra di L. Baldino, 5-2. Al 24’ G. Garofalo si gira al limite e calcia di prima intenzione, salva il portiere in uscita. Al 25’ chiude la gara W. Riconosciuto che, raccogliendo un assist di G. Garofalo, mette la palla all’angolino, 6-2. Al 28’ triangolo G. Gervasi – C. Sacco – G. Gervasi con tiro di quest’ultimo da posizione defilata che colpisce il palo esterno. Vittoria voluta, cercata e trovata dai ragazzi di mister Abate che, con una convincente prestazione trovano, probabilmente, l’allungo decisivo sulla zona play – out. (A.S. F.sco Occhiuto)

Domenico Sport

DOMENICO SPORT-COMPRENSORIO PRESILANO 9-3
Marcatori: 10′ Mantuano, 14′ e 22′ Lascala, 16′ e 19′ Quirino, 17′ Ceraldi, 48′ Martini, 53′ e 55′ Pugliese (CP) 54′ Borello (CP) 58′ Lascala, 59′ Quirino
Un rimaneggiato Comprensorio Presilano si presenta in quel di San Lucido con appena 5 elementi per disputare la gara, consegnandosi ad una Domenico Sport reduce da due importanti vittorie consecutive ed in straripante forma. Dopo una prima fase di studio durata 10 minuti arriva il solito gol di Mantuano ad aprire le danze. Gli ospiti accusano il colpo e incassano in sequenza le marcature di Ceraldi, la doppietta di Quirino e di Lascala che dilagano chiudendo così la prima frazione sul 6-0 ipotecando di fatti la vittoria. Nel secondo tempo Mister Abramo concede la ruotazione lasciando spazio a chi ha trovato meno minutaggio nel corso del campionato, tra questi anche l’under Tenchev sfiora la sua prima rete in rossoblu colpendo un palo. I tirrenici continuano a macinare gol con Martini, Lascala e Quirino subendo la reazione d’orgoglio in tre occasioni nel finale per il definitivo 9-3. (A.S. Ricky Louro)

L. Potrone

HELLAS CIRO’ MARINA-FUTSAL KROTON 7-3
Marcatori: 3′ Mazza (H) 15′ Sinopoli (H) 26′ e 33′ L. Potrone (H) 34′ e 39′ F. Arcuri (FK) 43′ Mummolo (H) 51′ F. Arcuri (FK) 60′ Mummolo (H) 62′ L. Potrone (H)
Continua la striscia di vittorie dell’Hellas Cirò Marina che con una partita molto tattica riesce ad avere la meglio su un’ostica Futsal Kroton. L’hellas parte subito forte e già al 1° minuto va vicino alla rete, con Mummolo che trova un spiraglio per l’accorrente Mazza ma il suo tiro viene parato dal portiere ospite Caristo. Appena altri due minuti e si ripete un’azione fotocopia della precedente, ma questa volta Mazza anticipa l’estremo difensore crotonese e di punta insacca la rete dell’ uno a zero. Al 5° è il Futsal Kroton che va vicino alla rete con una punizione ben battuta da Basile, ma il suo tiro è parato da Zumpano. All’ 11° ancora su punizione ed ancora Zumpano a dire di no ai crotonesi. L’Hellas riprende in mano le redini del gioco e sfiora ancora la rete con un’azione molto veloce con Sinopoli che salta il proprio uomo entra centralmente ed allarga sulla sinistra a L. Potrone che di prima cerca il secondo palo sull’accorrente Mummolo, il quale non riesce ad impattare la palla d’un soffio. Al 15° è ancora Sinopoli che si incunea centralmente e calcia di prima in porta dove il bravo Caristo non può far altro che raccogliere la palla in rete. Il Futsal Kroton prova a reagire ma è ancora l’Hellas Cirò Marina che in ripartenza crea le occasioni più nitide, infatti tra il 17° ed il 20° l’Hellas Cirò Marina va vicino alla rete per ben 4 volte non riuscendo a concretizzare altrettanti ripartenze con dei 2 contro 1 da mangiarsi le mani. Al 22° si fa rivedere la squadra ospite quando Perri trova centralmente Basile ma è ancora Zumpano a dire di no. Ancora Hellas Cirò Marina che riparte al 25° con un tre contro uno ma sprecano in modo banale. Un minuto più tardi arriva la rete del 3.0 con Luigi Potrone che dalla distanza si gira veloce e calcia, il suo tiro va a finire all’incrocio dei pali. C’è ancora tempo per un’altra occasione di marca cirotana con Sinopoli che salta il diretto avversario si ritrova a tu per tu con il portiere ospite ma il suo pallonetto va di poco sulla traversa. Finisce così il primo tempo sul risultato di 3-0 per i ragazzi di mister Tavernese. Il secondo tempo inizia con la squadra ospite intenzionata a riaprire la partita, infatti comincia già dal primo minuto con il portiere Caristo a fungere da quinto uomo, l’Hellas Cirò Marina quindi attende in formazione difensiva cercando di approfittare degli eventuali errori, che non si fanno aspettare infatti già al 3° minuto Potrone ruba palla e segna a porta libera. Il Futsal Kroton non demorde e continua con il portiere avanzato allo scopo di sfruttare il possesso di palla, infatti al 4° minuto dopo un buon giro palla il Futsal Kroton riesce a liberare al tiro Arcuri che non lascia scampo a Benevento, al 9° azione fotocopia del gol precedente con lo stesso esito, Arcuri libero di calciare e Benevento che non può far altro che raccogliere la palla in fondo alla rete. Al 13° è Mummolo che approfitta della presenza del portiere di movimento, infatti ruba palla e dalla propria porta calcia in rete. Al 18 vicinissimo alla rete Ismaili che ruba palla si invola sulla destra calcia da posizione defilata ma il suo tiro impatta sul palo opposto. Come spesso accade dopo il gol mancato vi è il gol subito, infatti è ancora Arcuri al 21° che dalla distanza trova la rete del 5.3 la partita continua con continui capovolgimenti di campo ma è l’Hellas Cirò Marina a chiudere definitivamente la partita grazie alle reti al 30 e 32 di Mummolo e Potrone Luigi. (A.S. Francesco Rizzo)

Real Luzzese-Casolese

REAL LUZZESE-CASOLESE 3-9
Marcatori: 11′ Marino (C) 20′ Rovito (C) 28′ Romeo (C) 29′ Rovito (C) 31′ Baldino (C) 40′ Marino (C) 45′ e 47′ Lopetrone (RL) 48′ Romeo (C) 51′ Lopetrone (RL) 55′ e 58′ Baldino (C)
Prosegue la propria marcia la Casolese del presidente Crocco che espugna il campo del fanalino di coda Real Luzzese e resta in scia alla capolista Città di Fiore, anch’essa vincitrice su campo avverso. Gli uomini di mister Filice approcciano la gara nel migliore dei modi andando a segno con Marino, due volte Rovito e Romeo e archiviando, di fatto, la prima frazione sullo 0-4. Spinta dal risultato proveniente da Corigliano (2-2 a fine pt), la Casolese aumenta il divario ad inizio ripresa con Baldino e ancora Marino. I padroni di casa di mister Sena, però, con orgoglio provano a rientrare in gara accorciando con la doppietta del solito Lopetrone. Romeo rimette in chiaro la situazione, Lopretrone centra il suo tris personale. Nel finale, c’è ancora tempo per la doppietta dell’esperto Baldino che chiude i giochi sul definitivo 3-9.

Selfie vittoria Città di Fiore

SPORTING CLUB CORIGLIANO-CITTA’ DI FIORE 3-4
Marcatori: 2′ Simari (CF) 9′ e 10′ Ambrosio (SCC) 12′ Simari (CF) 38′ Curti (SCC) 52′ e 59′ Simari (CF)
Nonostante il divario in classifica, le due compagini danno vita ad un incontro vivace e vissuto sul filo dell’equilibrio. Alla fine, è la capolista Città di Fiore a spuntarla all’ultimo assalto, grazie ad un Simari travolgente. L’attaccante silano, infatti, apre le danze già al secondo minuto, portando avanti la squadra di mister Federico. Lo Sporting Club Corigliano, però, è intenzionato a giocarsela fino alla fine e con una doppietta di Ambrosio ribalta il parziale. Nemmeno il tempo di festeggiare, che ancora Simari riporta in parità le sorti della gara, è 2-2 al dodicesimo minuto. All’ottavo della ripresa ci pensa Curti, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a riportare i bancoverdi nuovamente avanti. Quando la gara sembra scivolare via liscia per i ragazzi di Angelo Busa, in ripartenza, il cecchino Simari trova la terza marcatura personale e di squadra. Ad un minuto dalla fine, poi, Simari firma anche il poker sorprendendo il portiere locale con un tiro da lontano. Lo Sporting, a questo punto, getta il cuore oltre l’ostacolo tentanto il tutto per tutto, ma uno stoico Città di Fiore resiste con le unghie e con i denti portando a casa un successo preziosissimo.

CRESCENDO-SILVER CITY 2-5
Marcatori: Scerbo, Maiorano (C) 3 Donato, De Gori, Paola (SC)

F. Fortuna-Prato SMA

FUTSAL FORTUNA-PRATO SAN MARCO ARGENTANO 2-4
Marcatori: Nisticò, Nicoletta (FF) 2 P. Giorno, Nudo, Andropoli (PSM)
Seconda sconfitta interna consecutiva per gli amaranto. Avversario forte il Prato San Marco Argentano, rivoluzionato nel mercato invernale, avvantaggiato anche da una prestazione insufficiente della formazione di casa, fragile in difesa e incapace in fase offensiva di concretizzare a rete le tante occasioni create. Il Fortuna costruisce e manovra sin dalle battute iniziali, trovando il vantaggio provvisorio con Nisticò direttamente da calcio piazzato. Il Prato non si scompone e con cinismo pareggia e poi ribalta il risultato mandando al riposo le squadre sull’1-2. Nella ripresa il Fortuna pressa a tutto campo e aggredisce gli ospiti senza soluzione di continuità. Un atteggiamento che mette in difficoltà il Prato San Marco, salvato in diverse occasioni dalle parate del suo estremo difensore. Dopo 15′ di assedio ed insistenza nella manovra, arriva il meritato pari sotto porta con Nicoletta. Poco tempo per provare il controsorpasso, ed arriva il 2-3 che taglierà le gambe a Tallarigo e compagni, incapaci da lì alla fine di reagire. Finisce 2-4. Il Fortuna paga in modo esagerato le sue disattenzioni in fase difensiva, al Prato il merito di rimanere sempre lucido, ordinato e compatto in campo. Sabato arriva la resa dei conti per la società di via Forni, tra lo scetticismo alimentato dagli ultimi risultati negativi che hanno fatto scivolare gli amaranto fuori dalla zona play-off, rimane la fiducia sulla propria profondità d’organico, qualità ed esperienza restano fattori che portano a crederci almeno per altri sessanta minuti. Una squadra che ha saputo reagire nei momenti più difficili ed abituata a sorprendere con energia, intensità ed orgoglio, ormai consapevole che la partita con la Casolese è l’ultima possibilità per rimanere aggrappati al treno dei playoff. (A.S. F. Fortuna)

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Coppa Della Divisione, Cataforio avanti dopo i supplementari

Gol ed emozioni fanno da cornice al primo match stagionale per Cataforio e Paola. La spunt…