Home Calcio a 5 Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti dell’ottava giornata

Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti dell’ottava giornata

22 min. di lettura
0
0

Si è disputata l’ottava giornata di campionato nella serie C2 girone B, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Ranieri

AURORA GALLICO-DAVOLI ACADEMY 1-5
Marcatori: Nava (AG) 2 Ranieri, Raffaele, F. Parafati, R. Parafati (D)
Una sconfitta che fa male, un ko che brucia soprattutto per il largo risultato, maturato nei minuti finali dopo un match svoltosi sul filo dell’equilibrio. Il Davoli si prende i tre punti in casa dell’Aurora Gallico, ma deve sudare per avere ragione di una formazione che, nei primi venti minuti, chiude tutti gli spazi. Gli ospiti passano in vantaggio a cinque minuti dal termine della prima frazione, venendo però subito raggiunti da Nava. Prima del fischio finale però, Ranieri trasforma in rete una veloce ripartenza mandando la sua squadra in vantaggio negli spogliatoi. Nella ripresa, il Davoli riesce a trovare il tris, tremando poi su un calcio di rigore che il proprio portiere respinge in maniera impeccabile. Nel finale, con l’Aurora sbilanciata in avanti per provare a riaprire la partita, il Davoli ne approfitta fissando il punteggio sull’1-5 finale. (A.S. Aurora Gallico)

Costa del Lione-Vibo C5

COSTA DEL LIONE C5-VIBO C5 3-2
Marcatori: 9′ Mandarano (V) 14′ e 19′ Minieri (CL) 31′ Madonna (CL) 35′ Catania (V)
La pioggia di questi giorni da una tregua allo sport, dando la possibilità agli atleti di due compagini toste di giocarsi tre punti importanti. Ospiti che si presentano con una formazione maschia, cercando di emulare la Svezia della sera prima, e padroni di casa che non raccolgono la sfida e giocano a calcio. La differenza tecnica è evidente e salta subito all’occhio, il campo veloce per la pioggia mattutina, agevola il giuoco rude e falloso, che non aiuta il direttore di gara. Al terzo minuto è già fallo, l’uscita di Demasi su Masi a gamba tesa appena fuori dall’area è subito segno di una serata poco tranquilla. Passano sei minuti e gli ospiti passano, Mandarano riceve dall’angolo, si aggiusta la palla e spara a botta sicura. 0 a 1. Mister Pellegrino corre ai ripari e a fronte di una formazione tecnicamente valida ma un po’ leggera, manda in campo i giocatori altrettanto tecnici ma un po’ più esperti. Al 14° Madonna recupera palla nella tre quarti avversaria e con un tacco serve Minieri in ripartenza, bolide all’incrocio e pareggio. 1 a 1. Un minuto più tardi clamoroso palo di Masi, appostatosi sul secondo, che raccoglie il servizio di Morabito ma non centra il portone. Al 19° ancora Minieri che raccogli l’invito di Morabito ed anticipa l’uscita di Demasi. 2 a 1. Al 25° Masi liberato con un assist profondo da Morabito viene chiuso da un avversario sul tiro a colpo sicuro. Al 31° rimette la palla Crialesi, profondità sulla destra di Morabito e Russo che mette al centro, Madonna deve solo appoggiare in rete. Perfetto. 3 a 1. Al 33° Mandarano cade in area toccato da un difensore, ma l’arbitro non vede il fallo e lascia proseguire. Dopo un ulteriore minuto il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi. Nervosismo ingiustificato degli ospiti che cercano di mettere pressione al giudice di gara per un secondo tempo al limite della sportività. Ripresa che detta subito la superiore abilità dei padroni di casa, con Madonna che al 33° saggia ancora la prontezza di Demasi. Al 35° perde palla Minieri che agevola la ripartenza di Catania, vana uscita di Crialesi e palla nel sette. 3 a 2. Al 37° prima Russo a sorpresa e poi Morabito di potenza trovano l’opposizione di Demasi che si supera. Al 39° il direttore di gara si ricorda di avere i cartellini e ammonisce Catania per l’ennesimo fallo. A questo punto si susseguono i capovolgimenti di fronte con gli ospiti alla ricerca del pari, andandoci vicino al 41° ed al 53°, prima con Briga che sbaglia a porta semivuota e poi con Mandarano che non sfrutta un’ottima ripartenza. Rispondono i rossi di mister Pellegrino al 54° con Madonna che cerca di emulare Del Piero nel goal alla Fiorentina e poi con Morabito che per poco non spezza il palo. Tutto finito, triplice fischio che non calma gli animi ma anzi alimenta le minacce ospiti verso chiunque. Sono situazioni che non vorremmo mai vedere nei campi da gioco ma che purtroppo si ripropongono ogniqualvolta non ci si ricorda che il gioco del calcio è uno sport seguito dai bambini e che il buon esempio dovrebbe sempre farla da padrone. (A.S. Costa Bruno CATERINA)

FLORENTIANA-POLISPORTIVA CITTANOVA 5-2
Marcatori: 2 Aversa (F) F. Rocca (F) Bovalina (PC) Maurici (PC) Aversa (F) Marino (F)

Locri Futsal 11/11

LOCRI FUTSAL-FUTSAL CLUB FILADELFIA 7-4
Marcatori: 2′ Rappocciolo (L) 26′ Palumbo (L) 28′ Pestich (L) 32′ Palumbo (L) 43′ e 45′ Carchedi (FC) 47′ Catanzaro (FC) 50′ e 52′ Rappocciolo (L) 54′ Panzarella (FC) 61′ Pestich (L)
Grande vittoria del Locri che tra le mura amiche batte un ottimo e goliardico Filadelfia. Amaranto sempre avanti nel punteggio, dimostrando sul campo la propria supremazia. Gli ospiti non si sono mai arresi e ciò ha tenuto la partita viva fino alla fine, ma il Locri si è dimostraro superiore in ogni reparto riuscendo cosi a portare 3 punti a casa utili ad allungare in classifica. Prossima sfida sabato 18 novembre, e che sfida, amaranto di scena a Siderno per il derby. (A.S. Locri Futsal)

POLISPORTIVA MOLOCHIESE-ZEFHIR REGGIO FC 2-1
Marcatori: A. Mammola, Monterosso (PM) Aut. Zinghinì (ZR)

Rombiolo C5-F.F. Siderno

ROMBIOLO C5-FANTASTIC FIVE SIDERNO 3-0
Marcatori: 3′ Loschiavo, 25′ Simari, 37′ G. Porretta (R)
Dopo quattro sconfitte consecutive, torna al successo il Rombiolo che batte con un risultato mai in bilico una tenace Five Fantastis Siderno. Due squadre, quelle che si sono affrontate, che avevano il compito primario di non perdere l’incontro e quindi  ne uscita fuori una partita abbastanza bloccata dalla fase difensiva soprattutto del Siderno.  Naturalmente la partita l’ha fatta il Rombiolo che ha cercato in tutti i modi di scardinare la difesa arciqua degli ionici, ottimo è stato il portiere ospite che ha impedito la segnatura della squadra di casa in almeno altre otto volte con notevoli interenti. Comunque pronti via e il Rombiolo si rende protagonista con il duo Lo Schiavo / Briga ma attento è il portiere ospite. Poi al 3’ arriva la rete di Lo Schiavo abile a sfruttare uno svarione del difensore ospite ed a insaccare in rete. Reagisce il Five Fantastic ma il Rombiolo si difende bene soprattutto con Callipo e Pietro Porretta che edificano un muro davanti a l’estremo difensore Curello. Dopo la “ventata” del Siderno nei cinque minuti successivi, il Rombiolo riprende il pallino del gioco costruendo diverse palle/gol ma vuoi per l’imprecisione dei calcettisti di casa, vuoi per la bravura del portiere ospite il risultato resta invariato. Ci arriva vicinissimo al raddoppio Bagnato che con un violentissimo tiro coglie in pieno l’incrocio dei pali a portiere immobile. AL 25’ arriva il raddoppio per merito di Simari che raccoglie un bel tiro di Briga sul secondo palo. Da segnalare un palo nei minuti finali da parte degli ospiti che forse poteva riapre la partita, ma il risultato rimane invariato alla fine del primo tempo. Ripresa  con lo stesso canovaccio tattico del primo tempo. Il Rombiolo soffre solo nei primissimi minuti la veemenza degli ospiti, ma poi amministra con relativa calma. La squadra di casa cerca in tutti i modi di chiudere il match ma troppe sono gli errori sotto porta avversaria. Si arriva così al 37’ quando Giuseppe Porretta realizza con un tocco facile facile sotto porta la terza rete dopo una bellissima azione di ripartenza. Il Siderno prova quanto meno a rientrare in partita ma i calcettsiti di mister Maccarrone stavolta rimango concentrati e non concedono pressoché nulla. E se vengono superati c’è sempre l’attento Curello che chiude sempre con sicurezza la porta.  Gli ultimi sussulti della partita sono ancora del Rombiolo che con soprattutto Briga prova ad aumentare il vantaggio. Quindi, il Rombiolo, torna al successo e si porta per ora fuori della lotta play-out, mentre il Five Fantastic Siderno si ritrova dopo questa giornata in ultima posizione. Ancora comunque la stagione è ancora lunga e tutto può succedere. (A.S. Rombiolo C5)

Ludos 11/11

XENIUM-LUDOS 4-4
Marcatori: 8′ Chirico (X) 12′ Zavettieri (L) 20′ Fortugno (L) 24′ Iannò (X) 27′ Nelo (L) 35′ Zavettieri (L) 40′ e 58′ Iannò (X)
Un pareggio che sa di beffa per il calcio a 5 neroarancio, che non va oltre il 4-4 al Palaboccioni contro lo Xenium, al termine di una gara ben condotta dagli ospiti, che pero non hanno saputo sfruttare le occasioni per chiudere l’incontro, ed hanno dato modo ai padroni di casa di acciuffare un punto a due minuti dal gong. Mister Minniti che deve rinunciare ancora una volta al pivot Modafferi vuole mettere a tacere le tante voci che hanno caratterizzato l’intera settimana dopo la sconfitta casalinga contro il Locri. La sensazione sin dalle prime battute fa presagire che i suoi uomini hanno tutte le intenzioni di voler portare a casa l’intera posta in palio, difronte però c’è una squadra che seppur fatta di tanti giovani, gioca un buon Futsal. Dopo una serie di occasioni da una parte e dall’altra, è lo Xenium a passare in vantaggio all’8’ con Chirico. Sul gol subito la Ludos alza ancora di più la pressione e pochi minuti più tardi riesce a pareggiare i conti con Zavettieri che riceve un lungo lancio da Tiziano e al volo la piazza sotto le gambe del portiere di casa. La partita è un susseguirsi di azioni ed emozioni, con Tiziano chiamato in causa e molto bravo a chiudere lo specchio della porta su Iannò e Chirico mentre dall’altra parte Fortugno prima non riesce a toccare in rete sul secondo palo su assist di Nelo ma si fa subito perdonare a un minuto più tardi quando è abile ad insaccare sulla corta respinta di Minoliti. Siamo al 20’ e l’andamento della gara fino a quel momento è di perfetto equilibrio, la conferma è data dal pareggio al 24’ ad opera di Iannò. I minuti finali della prima frazione sono di marca neroarancio con Nelo che al 27’ chiude in rete un perfetto assist di Politi sul secondo palo, mentre Minoliti si esalta in un doppio intervento prima su Zavettieri e poi su Politi poco prima del fischio del Direttore di gara. La ripresa si apre con i padroni di casa pronti a voler pareggiare subito i conti ma ad un grande intervento di Tiziano si contrappone il 4-2 di Zavettieri ancora una volta servito magistralmente dall’assist man di giornata Nelo. Nel mezzo una bruttissima entrata da dietro di Bueti su Cutrì che l’arbitro sanziona con un cartellino giallo. Lo stesso Bueti si renderà protagonista a fine gara di un deprecabile comportamento durante il terzo tempo (dito medio e parole non ripetibili nei confronti degli avversari) che fa scoppiare un parapiglia tra giocatori subito sedato dai dirigenti di ambo le parti. Il doppio vantaggio non accontenta la Ludos che continua nella sua pressione alta ed in fugaci ripartenze malamente sciupate dai neroarancio che, una squadra composta da elementi di grande esperienza, non può assolutamente permettersi. Chi invece non butta via le occasioni a suo favore è Iannò che prima accorcia al 40’ e poi a due minuti dal termine pareggia i conti per la sua tripletta personale e la gioia ormai insperata dell’intero entourage villese. L’ultima occasione è della Ludos ma Politi calcia fuori il tiro libero concesso da Fascetti per sesto fallo. Un pareggio che sa di beffa, visto il doppio vantaggio e la grande mole di occasioni prodotte e buttate alle ortiche, ma purtroppo fa parte del gioco, ed ora è fondamentale cancellare questi ultimi otto giorni e proiettarsi con la testa alla prossima gara in casa contro la Florentiana reduce da due vittorie consecutive contro due protagoniste di questo primo scorcio di campionato quali Davoli e Cittanova, che gli hanno permesso di lasciare l’ultimo posto in classifica. (Mario Albino – A.S. Ludos)

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Gioiosa Ionica ospite della settima puntata di Sport Life

E’ andata in onda ieri sera, con insolito inizio alle ore 23.20 circa (a causa di inconven…