Home Calcio Vigor 1919 subito protagonista con la vittoria di Grimaldi

Vigor 1919 subito protagonista con la vittoria di Grimaldi

15 min. di lettura
0
0
Il Match winner Ventura

Ben cinque vittorie su sei match nella prima giornata del girone B della Seconda Categoria. Raggruppamento che si caratterizza per la particolarità della presenza di ben 7 squadre (sulle 12 complessive) provenienti dalla Terza Categoria:  Nuova Grimaldi, Nuova Figline e Unione Sportiva Marano facenti parte lo scorso anno del girone C di Terza; D. B. Rossoblu e Villaggio Europa (compagine che annovera in organico nientemeno che Manolo Mosciaro, lo scorso anno in D ad Aprilia) dal girone B di Terza; Fortitudo Lamezia e Vigor 1919 dal girone F, sempre di Terza Categoria. Inevitabile che saranno diverse le sfide fra matricole, giornata dopo giornata. Infatti nell’esordio del campionato le due lametine Fortitudo e Vigor hanno duellato con Nuova Figline e Nuova Grimaldi, riuscendo entrambe a spuntarla. La Vigor 1919 del Presidente Ammendola i tre punti è andata a prenderli al “Peppino Rose” di Grimaldi, approdata appunto in Seconda Categoria da prima classificata del girone C di Terza. Il 20 maggio scorso, ultimo turno di Terza Categoria, Giuseppe Ventura, classe 1989, aveva concluso alla grande, siglando una tripletta nel roboante 8 – 4 contro il Platania al “Rocco Riga di S. Eufemia. Quest’oggi, alla prima giornata riprende, anzi continua il suo feeling con il gol, stavolta importantissimo, perché vale 3 punti e consente alla Vigor di espugnare il difficile campo della Nuova Grimaldi.
IL GOL. Corre il 25’ del pt, Gianfranco Gigliotti, decentrato sulla sinistra della trequarti ospite, opera un lancio lungo sul lato opposto, ad imbeccare all’interno dell’area di rigore SB7, al secolo Silvio Bevilacqua; la sfera impatta la spalla di un difensore di casa, ma senza cambiare direzione e Bevilacqua addomestica perfettamente la palla, non si fa tradire da personalismi e attende l’arrivo di gran carriera di Ventura che scaglia, in piena corsa, un perfetto diagonale sull’angolo più lontano. Nulla da fare per il portiere Daniele Cozza. Sarà il gol che deciderà un match tiratissimo, con qualche asprezza, ma senza gratuite cattiverie e con un arbitraggio che nel secondo tempo ha sfoggiato decisioni incomprensibili, con episodi apparsi giudicati alla rovescia.
La Vigor si presenta in campo superfalcidiata dagli infortuni, tanto che mister Notaris si ritrova una panchina priva di una unità e formata da quattro difensori ed un solo centrocampista, Schipani, peraltro reduce anche lui da un lungo stop. La novità è  l’innesto a centrocampo dell’ex Promosport Mauro Morelli, classe 1994, rampollo di una famiglia calciofila di consolidata tradizione in Sant’Eufemia Lamezia. Per il resto mister Notaris per il suo  4-3-3 si affida come esterni bassi a Ventura a destra e  Vatalaro a sinistra, scelte “obbligate” sulla mediana e davanti. La tribunetta, per fortuna coperta vista la costante (anche se non fitta) pioggia scesa, dell’impianto di Grimaldi, risulta abbastanza gremita, con circa 80 rumorosissimi supporter vigorini, che incessantemente hanno sostenuto la loro squadra e inneggiato diversi cori, tra cui uno rivolto al fondatore della Vigor, Pietro Carlo Baccari. Al 3’ occasione dal limite dell’area creata da un tiro di Coccimiglio, deviato, che cambia traiettoria repentinamente, ma Lanzo è reattivo e tocca la sfera che impatta anche la traversa e termina fuori. Risponde la Vigor un minuto dopo con un magistrale lancio di Gianfranco Gigliotti per Nucifero, un po’ decentrato a sinistra, che si presenta a tu per tu con Cozza, ma il suo diagonale sul palo più lontano è di poco fuori.  11’ bravissimo e coraggioso Cozza a respingere di pugno in tuffo fra le gambe di tre vigorini appostati a ribadire in rete un tagliatissimo corner di SB7. 16’ scatta il primo cartellino giallo. Se lo “aggiudica” Garrubba che sgambetta Nucifero, sgusciato via in ripartenza dopo aver rubato palla. 19’ Continua il nervosismo di alcuni calciatori, tra cui Bevilacqua che ingenuamente dà una manata sulla spalla, non energica, ad un avversario a gioco fermo e si becca il giallo pure lui.  21’ Incomprensibile ingenuità del grimaldese Muraca che, in un normalissimo contrasto in velocità, colpisce al viso Morelli, proprio sotto il naso del signor Labadessa di Paola, che altro non può fare che estrarre il cartellino rosso.  25’ La Vigor sfrutta subito la superiorità numerica favorevole e segna con l’azione su descritta, conclusa da Ventura. 36’ sugli sviluppi di una punizione nella trequarti vigorina, in area si genera una mischia su una palla alta, con diverse correzioni di testa, fino a che De Simone si trova a due passi dalla porta e sempre di testa devia a botta sicura, ma Lanzo è reattivo e respinge col pugno. Grande parata.  La ripresa ha una prima fase in cui non si genera alcun pericolo per i portieri. La Vigor si limita a controllare un avversario che non riesce a pungere, sebbene ce la metta tutta. I tecnici Aiello e Notaris cominciano ad operare alcuni cambi. All’ 11’ esce Nucifero (buona la prestazione, anche se il suo magico sinistro non è riuscito a “colpire”), entra il “2000” Antonio Gigliotti, che va a posizionarsi sulla fascia sinistra, agendo davanti a Vatalaro. 14’ Improvviso tiro da 40 metri di Gianfranco Gigliotti, che lascia capire di essere in possesso di qualità balistiche non indifferenti, con incrocio dei pali sfiorato. 18’ Splendido filtrante centrale di Simonetti in corridoio per Gianfranco Gigliotti che galoppa solitario verso la rete avversaria, ma la conclusione è fiacca e Cozza neutralizza. 30’ Irresistibile discesa, sulla sinistra, di un sempre più convincente Antonio Gigliotti (classe 2000) che, nonostante fosse braccato da un avversario, centra stupendamente un pallone basso in area dove l’accorrente Simonetti, pur non essendo disturbato da alcuno, calcia malamente fuori. 31’Prova a farsi perdonare Simonetti (comunque generosissimo lì davanti, braccato sempre da due uomini) servendo ancora Gianfranco Gigliotti, il cui tiro però è fuori. 32’ Bruno all’interno dell’area di rigore, decentrato a destra, riceve palla in corsa, ma non riesce a controllare travolto da due avversari che lo braccano. Si urla al penalty, ma l’arbitro assegna punizione ai padroni di casa. 36’ Simonetti, lanciato dalle retrovie, stavolta sguscia via ai difensori e si avvia verso la porta, ma viene abbattuto; fra lo stupore totale il signor Labadessa fischia punizione per la Nuova Grimaldi, mimando un fantasmagorico “mani” di Simonetti. 40’ Da un break a centrocampo, Bruno si ritrova a tu per tu con Cozza che, sul tiro angolato, compie una prodigiosa respinta in angolo. Assegnati 5 minuti di recupero, al 46’ si registra una punizione di Mignogna da 35 metri, che Lanzo respinge a terra coi pugni. Non succede altro fino al triplice fischio. Chiaro che le numerose assenze e soprattutto la mancanza di alternative in panchina, hanno causato qualche problema di gestione della palla, alla luce della superiorità numerica vantata per più di un’ora di gioco. Non essendovi elementi freschi in grado di palleggiare, ma solo difensori in panchina, il possesso della sfera e il giro palla non sono stati ottimali. Perlopiù si sono aggiunte le imprecisioni e la mancanza di freddezza nelle diverse occasioni, pure clamorose, capitate per raddoppiare. La condizione del terreno di gioco è uguale per entrambe le squadre, ma è evidente che elementi tecnici e raffinati come Bevilacqua e Nucifero sono stati penalizzati, in particolare in qualche ripartenza in cui il pallone slittava via, divenendo incontrollabile. Alla luce di quanto visto, comunque vittoria legittima al debutto peraltro in una nuova categoria, contro una squadra che alla vigilia aveva una buona quotazione ed è, in ogni caso, indicata come una delle protagoniste.

NUOVA GRIMALDI-VIGOR 1919 0-1
NUOVA GRIMALDI (4 – 4 – 2) : Cozza Daniele, Merenda, Pasqua (11’ st Guercio), Coccimiglio (37’ st Bevacqua), De Fazio Giovanni (K) (40’ st Assisi), Mignogna, Muraca, Sidoti, De Simone, Perfetti (31’ st Ferlaino), Garrubba (19’ st Marrello). A Disp : 12 Cozza Rosario, Russo. All. Aiello.
VIGOR 1919 (4-3-3): Lanzo, Ventura, Molinaro, De Sensi, Vatalaro; Morelli, Gigliotti Gianfranco (38’ st De Fazio Antonio), Bruno; Bevilacqua (44’ st Gigliotti Francesco), Simonetti, Nucifero (K) (11’ st Gigliotti Antonio). A Disp : Aiello Giuseppe, Butruce, Schipani. All. Notaris.
ARBITRO : Antonio Labadessa di Paola.
MARCATORE: 25’ pt Ventura
NOTE: Pioggia non intensa ma continua per l’intera gara; temperatura abbastanza fredda; Spettatori: circa 200, di cui 80 di fede lametina.
RECUPERI: Pt. 2 ‘ ; St. 5’
ESPULSO: 21’ pt. Muraca
AMMONITI: Garruba, Bevilacqua, Vatalaro; Merenda, Bruno, Molinaro.

UFFICIO STAMPA
ASD VIGOR 1919

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Prima Categoria, risultati e marcatori della 10° giornata

Si sono disputate le gare della decima giornata del campionato di Prima Categoria, di segu…