Home Calcio a 5 A2: Cosenza parte forte, ko casalinghi per Bovalino e Cataforio. Pari esterno F. Polistena

A2: Cosenza parte forte, ko casalinghi per Bovalino e Cataforio. Pari esterno F. Polistena

14 min. di lettura
0
0

Disputata la prima giornata nel campionato nazionale di serie A2.

BOVALINO-TARANTO 2-7
Marcatori: pt 3′ Lacatena (T) 11′ De Risi (T) 12′ Di Pietro (T) 14’43” Martino (B) 19’31” Casagrande (B) st 7’25” Lacatena (T) 12’14” Salvo (T) 15’54” Lacatena (T) 18′ De Risi (T)
Arriva una sconfitta pesante alla prima in serie A2 per gli amaranto. Un 2 a 7 che non lascia spazio ad interpretazioni, nonostante la squadra ci abbia provato con impegno. La cornice di pubblico è limitata a causa delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, ma nonostante ciò i posti regolarmente prenotabili sono pieni! Un bellissimo segno di vicinanza da parte della nostra gente. I ragazzi di Venanzi, orfani di Crivi e Villoria, cadono sotto i colpi di Taranto nel primo tempo, andando in triplo svantaggio. La squadra combatte e va a segno prima con Martino, poi con Casagrande. Ma non basta, la ripresa è senza storia e gli ospiti ne fanno altri 4. La situazione generale e la carenza di amichevoli hanno sicuramente pesato, ma la prestazione odierna non rispecchia assolutamente il valore del roster che abbiamo costruito. Il tempo e il lavoro, come sempre, ci daranno ragione! (A.S. BC5)

CATAFORIO-BERNALDA 1-2
CATAFORIO: Mancuso, Scopelliti, Cilione, Al. Labate, Durante, Calabrese, Giriolo, C. Laganà, Torino, Adornato, Casile, Sarica. All. Praticò
BERNALDA: D’Amelio, Tiago Lemos, Piovesan, Gallitelli, Bocca, De Pizzo, Calderolli, Zancanaro, Borges, Murò, Quinto, Saponara. All. Lamers.
MARCATORI: pt 13’48” Aut. Gallitelli (C) 18’16” Lemos (B) st 00’48” Lemos (B)
ARBITRI: Morabito di Vercelli e Brischetto di Acireale. Crono: Saccà di Reggio Calabria
NOTE: ammoniti Bocca (B), Al. Labate (C), Cilione (C)

Cataforio-Bernalda

Prima giornata dal sapore agrodolce per il Cataforio che cede di misura contro il più quotato Bernalda. Al Polivalente di Lazzaro la sfida si conclude sul 2-1 per gli ospiti, grazie alla doppietta di Tiago Lemos che ha risposto all’iniziale vantaggio locale, arrivato con l’autorete di Gallitelli sul tiro di Durante. Il Cataforio si presenta a questa sfida orfano di tre pedine importanti, quali Andrea Labate, Martino e Modafferi, tutti squalificati. Rotazione ridotta, al contrario del roster di Lamers privo del portiere Boschiggia, anch’esso appiedato dal Giudice Sportivo. Primo gettone in A2 per Alessio Labate, Sarica, Cristopher Laganà ed Adornato. Dopo un’iniziale fase di studio e qualche conclusione fuori dallo specchio da ambo le parti, a 13’48’’, sulla rimessa di Scopelliti, il tiro di Durante trova la deviazione di Gallitelli che beffa il proprio portiere. È il vantaggio, sostanzialmente meritato, per i reggini che hanno avuto il merito di giocare una gara diligentissima in difesa. Alla prima disattenzione, però, la qualità del Bernalda non perdona: troppo spazio per Tiago che non si fa pregare e fulmina Mancuso, a poco meno di due minuti dall’intervallo. Si va al riposo sull’1-1. Il pari galvanizza gli ospiti che entrano con un altro piglio nella ripresa, al contrario dei reggini che perdono palla con Scopelliti sulla pressione di Borges, assist per l’accorrente Tiago che sigla la sua doppietta personale. Ora il Bernalda crea più occasioni, con Zancanaro, Borges, Bocca e Tiago. Mancuso salva la porta in un paio di frangenti, mentre inizia ad affiorare anche un po’ di stanchezza nel resto del gruppo, senza dubbio normale dopo una gara così dispendiosa (più freschi gli ospiti grazie ai continui cambi effettuati da Lamers). Il Cataforio però riesce a trovare ancora energie per provarci: Scopelliti fa un gran numero, mette sul secondo palo per Cilione che da pochi passi trova il miracolo di D’Amelio sul tiro a botta sicura. È l’intervento che salva il risultato. Termina dunque con una sconfitta l’esordio stagionale per i reggini che hanno tenuto testa ad una squadra che, visto l’organico, potrebbe tranquillamente ambire ad un posto tra le prime quattro. E’ mancato qualcosa in attacco, questo è solare, ma il carattere del gruppo bianconero, ne siamo certi, sarà ancora una volta decisivo per raggiungere gli obiettivi prefissati. (A.S. Cataforio – Fabrizio Cantarella)

ORSA VIGGIANO-FUTSAL POLISTENA 3-3
ORSA VIGGIANO: Bertoli, Antonucci, De Fina, Bavaresco, Castrogiovanni, Paolicelli, Brancale, Petragallo, Siviglia G., Siviglia F., Zappalà, Luizinho. Allenatore: Cesare Rispoli.
FUTSAL POLISTENA: Malara, Dentini, Minnella, Fortuna, Diogo, Multari, Arcidiacone, Maluko, Juninho, Prestileo, Vinicius, Macrì. Allenatore: Giuseppe Molluso.
ARBITRI: Dimundo di Molfetta e De Candia di Molfetta. CRONO: Granata di Sala Consilina.
MARCATORI: 2’37’’ pt Fortuna (FPO); 5’31’’ pt Dentini (FPO); 07’55’’ pt Arcidiacone (FPO); 08’48’’ pt Antonucci (OV); 09’44’’ st Antonucci (OV); 10’ st Castrogiovanni (OV).
NOTE: Ammoniti Juninho (FPO); Castrogiovanni, Bavaresco (OV).

Il F. Polistena impatta in trasferta

Comincia con un pareggio esterno in quel di Viggiano la stagione 2020/2021 del Futsal Polistena. La sfida andata in scena oggi al PalaVejanum, valida per la prima giornata del girone “D” di Serie A2, si è conclusa infatti con il risultato di 3-3. Partita ricca di emozioni in terra lucana. Dopo essersi portati in avanti di tre gol grazie alle marcature di Fortuna (2’37’’), Dentini (5’31’’) e Arcidiacone (07’55’’), i bianconeri sono stati rimontati da Antonucci (autore di una doppietta) e da Castrogiovanni. Meglio sicuramente il Futsal Polistena nella prima frazione, ma la squadra di Pino Molluso ha pagato a caro prezzo il black-out della seconda frazione quando, in vantaggio per 3-1, prima subisce la rete del momentaneo 2-3 a opera di Antonucci e dopo pochi secondi si fa raggiungere sul pari. Sabato prossimo, alle 17, appuntamento al Palazzetto dello Sport “Caduti sul Lavoro”, dove il Futsal Polistena riceverà il Bovalino Calcio a 5. (A.S. FP5)

SIAC MESSINA-CITTA’ DI COSENZA 2-8
Siac Messina: Fernandez, Colavita L., Colavita A., Arico, Di Rosa, Esposito, Gonzales, La Rosa, Nicolosi, Piccolo, Abdelbaky, Venuto. All.: D’Urso
Città di Cosenza: Gallo, Rodriguez, Grandinetti, Grassi, Pagliuso, Canonaco, Fedele, Gonzalez, Piromallo, Marchio, Savuto, Maciel Zamirton. All.: Tuoto
Marcatori: pt 00’45”, 2’26” rig. Fedele (CS) 2’37” Piromallo (CS) 7’49” Nicolosi (M) 11’30” Grandinetti (CS) 19’14” Fedele (CS) st 00’42” La Rosa (M) 11′ Fedele (CS) 11’30” Grandinetti (CS) 18’42” Poti (CS)

Riscaldamento Cosenza

Battesimo felice della Pirossigeno città di Cosenza in serie A2 che vince in trasferta in quel di Messina con un punteggio piuttosto rotondo che evidenzia la bontà della prestazione della formazione rossoblu. Una squadra, quella di Leo Tuoto, partita subito forte, mostrando personalità, determinazione e consapevolezza. Veramente poco ha potuto la formazione di casa davanti a un Cosenza padrone del campo. Subito in vantaggio con capitan Fedele, i rossoblu si portano velocemente sul 3-0 grazie a una doppietta dell’ispiratissimo Piromallo. La Rosa riduce momentaneamente lo svantaggio, ma i lupi chiudono il primo tempo sul rassicurante 5-1 grazie ai gol di Grandinetti e Fedele. Nella ripresa il motivo della gara non cambia. Sempre il Cosenza a dettare i ritmi e a spadroneggiare in campo. Vanno ancora in rete con Piromallo, Fedele e Rodriguez, detto Poti. Avvio col botto, quindi, per la matricola cosentina che lascia ben sperare per il prosieguo della stagione. Lunedì si torna al lavoro, il prossimo è un impegno veramente tosto: al palaCosentia arriva la corazzata Napoli, vera candidata alla vittoria del campionato. (A.S. Città di CS)

 

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Dipartimento Interregionale: consultazione delle società per prosecuzione o sosta campionato

Il recente DPCM ha previsto tra le attività sportive consentite il Campionato Nazionale di…