Home Calcio AC Morrone, uno staff tecnico di spessore: spazio a Infusino, Manna e Marchese

AC Morrone, uno staff tecnico di spessore: spazio a Infusino, Manna e Marchese

5 min. di lettura
0
0

Lorenzo Stranges ha lasciato il microfono al suo staff, agli uomini che lo coadiuvano giorno dopo giorno e che hanno portato la Morrone a giocarsi il campionato nell’ultima giornata. Il suo vice Paolo Infusino, il preparatore atletico Gianmarco Manna e il responsabile dei portieri Isidoro Marchese sono concordi su una cosa: i granata venderanno cara la pelle in quei 90’ al D’Ippolito.
«Con Stranges c’è un grande rispetto reciproco che ci porta a confrontarci sempre, fin dalla sera dopo la partita – dice Infusino – Di cosa parliamo? Anche di tattica, perché si può discuterne perfino tra i dilettanti. Quest’anno siamo partiti cambiando tutto iniziando proprio dalla guida tecnica e adesso ci aspettiamo il massimo: del resto manca una finale e siamo molto sereni. Abbiamo fatto dei buoni allenamenti e nello spogliatoio c’è la giusta concentrazione. Sono qui dalla Terza Categoria, è il mio quarto anno, ma ogni stagione nuova è sempre la più bella». Infusino poi entra nel dettaglio, evidenziando come esistano in organico elementi duttili in grado di garantire alla panchina il non dover effettuare sostituzioni. «Mazzei e Villella possono ricoprire più ruoli, così come Marchio. Il mercato è stato incentrato proprio su giocatori del genere. Inoltre non dimentichiamo il parco under: ne abbiamo alcuni che faranno probabilmente parte del progetto venturo».
Gianmarco Manna ha il compito di rifornire di birra i muscoli dei calciatori. «Come arriveremo al D’Ippolito? – sorride – Spero nel migliore dei modi possibile, dal canto nostro stiamo cercando di recuperare De Luca. Per il resto abbiamo sostenuto un lavoro intenso e sono soddisfatto. Ormai non si usa più una metodologia finalizzata a dare brillantezza in un determinato momento del campionato, ma si sfruttano delle pause per aumentare i carichi». Il gruppo lo segue e le risposte arrivano la domenica. «Mazzei garantisce delle prestazioni eccellenti dal punto di vista aerobico, mentre ad esempio Marchio si porta dietro un bagaglio fisico accumulato tra i professionisti. Ferraro è uno straordinario atleta. Permettetemi però di citare Granata e Bacilieri che dopo anni di inattività si sono rimessi in moto alla grande».
«In questa categoria per i portieri guardiamo molto sia all’aspetto fisico che psicologico – spiega il responsabile dei pipelet Isidoro Marchese – La Morrone tra i pali oggi vanta due under (Gallo e De Angelis) e un estremo difensore più esperto (Fabiano), che però è consapevole di essere penalizzato dal regolamento sui giovani. Tutti e tre vengono allenati come se fossimo tra i professionisti». Gallo è quello che ha accumulato un minutaggio maggiore. «E’ un 2000, bravo con i piedi e sulle palle alte. Ha però diversi aspetti da migliorare. Quanti punti ha portato alla causa? Non guardo alle statistiche, a me piace evidenziare come sia lui che De Angelis siano riusciti a superare dei momenti critici. Il loro rendimento è più che sufficiente, hanno dato tutto e siamo contenti così».

Uff. stampa
AC Morrone

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

L’attaccante Marco Russo torna al Trebisacce

Marco Russo, classe ‘90, torna a vestire la maglia giallorossa. Il calciatore trebisaccese…