Home Calcio a 5 Altro forfait nel massimo torneo regionale, anche il Crescendo rinuncia

Altro forfait nel massimo torneo regionale, anche il Crescendo rinuncia

5 min. di lettura
0
0

È con gli occhi lucidi che comunico l’impossibilità di partecipare al massimo campionato regionale, serie C1, di calcio a 5 per l’asd Crescendo, che in questa dolorosa scelta non ha colpe.

Fino ad oggi si è provato a salvare ciò che è stata una marcia trionfale, con molteplici sacrifici da parte di un gruppo di ragazzi che non si sono mai tirati indietro, si sono fatti conoscere in bene e hanno portato in alto il nome di Crotone… città dello sport. Dopo 15 anni di successi guiderò dalla panchina e non sarò presente sugli almanacchi dei campionati di alto spessore. Posso finalmente essere fiero e riconoscente verso tutti i miei “calcettisti” che mi hanno permesso di disputare una finale di coppa Italia, 5 promozioni, di aver portato a Crotone le finali di coppa regionali maschili e femminili, lo stage della nazionale under 21 con personalità di livello quali l’ex tecnico della nazionale di futsal Menichelli, il tour di campioni di Ciccio Gullo, ma soprattutto una cornice di pubblico che ha riempito rumorosa e colorata gli spalti del palamilone. Ringrazio immensamente i miei gladiatori che sul rettangolo di gioco mi hanno fatto vivere emozioni uniche, con la speranza che questo messaggio possa essere un arrivederci a loro e un motivo per non far sì che i nostri futuri amministratori facciano tesoro di questo fallimento. Facciamo in modo che i nostri ragazzi possano sognare inseguendo un pallone. Lasciamoli crescere in ambienti sani, solo così sarà una Crotone migliore. Ripartiremo dai nostri giovani, cercando di ricostruire quello che ci è stato tolto. Grazie a Cristian Galea, Cristian Vasapollo, Antonio Martino, Ioppoli Checco, Sasà Milano, Emiliano Scerbo, Giglio Ivan, Francesco Ciordo, Christian Cerviani, Andrea Maiorano, Antonio Cavallaro, Antonio Crugliano, Natalino de Luca, Michele Fusto, Alfonso Scandale, Ivan de Cicco, Andrea Anania, Antonio Marullo, Emiliano Lauro, Simone Gullà, Emanuele Scaccianoce, Saverio Iaquinta, perché siete stati gli artefici di questo miracolo sportivo. Danilo Ruberto, Fabio Fiore, Regalino Salvatore perché avete portato alla gente il nostro grande cuore. Grazie a chi ci ha sostenuto. Grazie alla mia famiglia, perché mi ha sempre accompagnato in questo fantastico percorso.

Nino De Santis

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

La LND Calabria incontra anche le società di Prima Categoria

Si è svolto l’incontro in web conference anche con le società di Prima Categoria all…