Home Archivio Amichevole tra Royal Lamezia e Sporting Locri

Amichevole tra Royal Lamezia e Sporting Locri

7 min. di lettura
0
0

Ha mascherato bene il divario tecnico la Royal Team Lamezia contro il forte Sporting Locri, militante in Serie A Elite. Una prova volenterosa delle lametine, che sicuramente vogliono crescere e migliorarsi per disputare un massimo campionato da ricordare per la città di Lamezia Terme.

Test finito 3-1 per le locresi, sicuramente superiori alle lametine. Livello di gioco e tasso tecnico migliore da parte del Locri, ma ciò nonostante la Royal di mister Tulino ha retto bene l’urto di fronte alle più titolate avversarie, soprattutto nel primo tempo passando addirittura in vantaggio con la dinamica Linza in apertura di gara, ben smarcata dalla Bagnato. Da lì in poi però Locri ha preso in mano le redini del match costringendo Lamezia sulla difensiva, anche se la vivace Linza in un paio di occasioni si è trovata a tu per tu col portiere locrese. Dal canto suo Locri ha colpito ben tre pali (4 in totale) nel primo tempo, ed almeno quattro interventi strepitosi del portiere Reda, davvero insuperabile nella prima frazione, hanno limitato il passivo, poi nella ripresa sostituita da Lucia Suarez, anche lei disimpegnatasi ottimamente.

Bravo Locri anche a buttarla dentro però: sempre con Beita, lasciata colpevolmente sola in area dopo una palla persa ingenuamente a centrocampo per l’1-1; quindi sul finire del primo tempo l’1-2 con la numero 7 locrese che completava la rimonta, dopo una palla persa ingenuamente a centrocampo. Mister Tulino per la Royal ha inizialmente schierato davanti a Reda, la centrale Fragola (la migliore delle sue, un’atleta che abbina in modo eccezionale esperienza e qualità), quindi laterali Marrazzo e Bagnato, in avanti Linza. Ha risposto il collega spagnolo Lapuente  con Modestia in porta, poi Soto, Mazzuoccolo, Marino e Beita. Poco dopo entrava la spagnola Lioba, una giocatrice dal mancino fatato, sicuramente la miglior del match, che ha illuminato il gioco ospite, colpendo sia la traversa che il palo e segnando il gol del 3-1. L’altra traversa del primo tempo l’ha colpita Soto.

Nella ripresa spazio anche alle altre giocatrici: per la Royal oltre al portiere Suarez, anche Imbesi, Scicchitano, Loiacono, Vezio, Sirianni, Leone e Pota. Mentre per Locri: Sabatino, Liuzzo, Todarello, Ierardi e Mezzatesta, con qualcuna entrata anche nel primo tempo per qualche cambio. Il clichè non cambiava: Locri a rendersi più minaccioso, quarto palo con Marino e altre 3-4 occasioni ben sventate dalla Suarez, e Lamezia a tentare di colpire di rimessa con Fragola, Marrazzo e Pota, sfortunate nella conclusione. Alla fine applausi del pubblico presente per il gradevole spettacolo offerto in campo e saluti tra le due squadre a fine gara. Soddisfatti entrambi i tecnici: Tulino ha registrato progressi dopo il torneo di Salerno, ma soprattutto dopo la gara giocata a Locri due domeniche orsono. Lapuente più critico verso le sue, soprattutto a gara in corso in cui non ha mancato di richiamare qualche giocatrice per movimenti errati nella circolazione della sfera.

PALASPARTI. Intanto l’assessore allo sport del Comune di Lamezia, Angelo Bilotta proprio ieri ha rassicurato il patron Nicola Mazzocca che nella prossima settimana inizieranno i lavori al PalaSparti, scongiurando così il rischio di non ottenere il nulla osta dalla Figc.

Rinaldo Critelli – Royal Team Lamezia Ufficio stampa

 

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Alessandro Pisano ringrazia e saluta la Rombiolese

La F.C.D Rombiolese, con grande rammarico e sofferenza nel cuore, comunica che mister Pisa…