Home Calcio a 5 B: Favola Lamezia Soccer a punteggio pieno, esordio da tre punti per il Cosenza

B: Favola Lamezia Soccer a punteggio pieno, esordio da tre punti per il Cosenza

17 min. di lettura
0
0

Una favolosa Lamezia Soccer prosegue positivamente il cammino alla prima partecipazione nel campionato di serie B. Gli orange espugnano Lazzaro e restano in testa a punteggio pieno. Ed il Città di Cosenza non è da meno, la squadra di Giovanni Chiappetta vince a Caltanissetta ed esordisce con i tre punti. Brutto ko siciliano per il Bovalino, che rimane a quota un punto. Polisportiva Futura che, purtroppo, chiude la classifica a quota zero.

Nissa-Città di CS

ISPICA-BOVALINO 6-4
Marcatori: Crespo, 3 Scervino (B)

PRO NISSA-CITTA’ DI COSENZA 2-4
Marcatori: 3’20” Marchio (CS) 8’20” Del Ferraro (CS) 13′ (N) 18’20” Zafra (CS) st 1′ (N) 19’50” Marchio (CS)
Un debutto fantastico! È questo quello che tutti i tifosi della Pirossigeno città di Cosenza, dicono quando gli si chiede della bellissima vittoria ottemuta sul campo del Pro Nissa. una vittoria sudata dopo una partita molto difficile, vista la forza del roster avversario. Una squadra attrezzata per far bene in campionato. Tutto ciò però, non è bastato a fermare la fame di vittoria dei lupi rossoblù, che al debutto nella cetagoria cadetta, avevano voglia di dimostrare il loro potenziale e la loro bravura. Avendo avanti una squadra molto organizzata, ben allenata, la voglia di far bene era visibilmente tanta, già dall’inizio della settimana che precedeva questo importante match. Partono bene i rossoblù, che vanno in vantaggio con Marchio al 3′. Raddoppio fantastico, con Del Ferraro al 8’20” che tira un bolide dalla sua area, vedendo il suo collega avversario, fuori dai pali. Al 13′ accorcia le distanze il Pro Nissa, ma dopo 5′ è lo spagnolo Ruben Zafra a portare il punteggio per 1-3 sui siciliani. Il primo tempo finisce così. Nel secondo, il Nissa cerca di imporsi sui lupi, inizia a giocare meglio, e cerca di mettere paura ai rossoblù segnando al 1′ la rete del 2-3. I luoi non si abbattono e la partita continua ad essere molto bella, con occasioni da ambo le parti. Il Nissa cerca di aprire varchi nella difesa rossoblù, ma il quintetto di mister Chiappetta difende benissimo, e riparte ancora meglio, tant’è che mantiene il risultato fino a 10″ dalla fine, quando di nuovo Marchio, segna il definitivo 2-4 che mette in cassa 3 punti più che pesantissimi! È una vittoria che da morale per questo inizio campionato. Infine, ci teniamo a ringraziare infinitamente tutta la società del Pro Nissa per la loro professionalità e la loro accoglienza, valori rari che ormai si riesce a trovare nel futsal. In bocca al lupo a loro per il prosieguo del campionato e complimenti a noi per questo inizio di stagione col botto. (A.S. Città di CS)

Futura-Lamezia Soccer

POL. FUTURA-LAMEZIA SOCCER 5-6
Marcatori: pt 4’23” Rotella (F), 9’28” De Masi  (LS), 11’24” Aut. Monterosso (F), 19’10” Deodato (LS) st 12’31” Modafferi (F), 12’51” Iozzino (LS), 17’44” Rotella (F), 17’56” Caffarelli (LS), 18’42” Labate (F), 19’15” Caffarelli (LS), 19’30” Deodato (LS).
POL. FUTURA: Spanti, Rotella, LAbate, Pannuti, Aquilino, Amaddeo, Scappatura, Modafferi, Malalmaci, Pronestì, Giardiniere. Allenatore: Alfarano
LAMEZIA SOCCER: Sperlì, Iozzino, Gerbasi, Monterosso, Montesanti, Morelli, Giovinazzo, Mantuano, De Masi, Deodato, Scalese, Caffarelli. Allenatore: Carrozza
Clamorosa beffa e suicidio perfetto, la si può vedere da qualsiasi angolo la si vuole, di certo la Polisportiva Futura rimedia il secondo ko su due gare e permette al Lamezia Soccer di tornare a casa con il primo blitz esterno. I ragazzi reggini sempre avanti, tranne per 29 secondi, gli ultimi della partita, quelli intercorsi dal gol decisivo di Caffarelli e il fischio finale della contesa. Gara spigolosa, giocata sotto una vera e pria cappa di calore che non ha dato tregua ai protagonisti in campo. La Futura ha iniziato la gara in maniera contratta, poi è uscita alla distanza con la rete del vantaggio firmarta da Rotella con una grande girata al centro dell’area ospite, era il 15’37”. Il vantaggio scuote i ragazzi di Alfarano, che iniziano a proporre trame e manovre interessanti. Ma Pannuti e Modafferi si divorano il bis a pochi passi dall’estremo difensore Sperlì. E così a 10’32” si materializza la prima doccia fredda del pomeriggio, con il diagonale vincente di De Masi, lasciato colpevolmente solo. La squadra così se la prende in mano Josè Rotella, come spesso accade. Al minuto 8’36”, ottima giocata del sudamericano, lanciato dall’ottimo capitan Pannuti, il Lamezia deve raccogliere la sfera in fondo al sacco. Il finale di frazione è un’ecatombe di occasioni divorate dai gialloblù. Al minuto 6’20’ la traversa da due passi di Monterosso, poi il taccuino dice delle possibilità gol capitate sui piedi di Scappatura e Rotella, prima salva il portiere lametino, poi la sfera si spegne sul fondo. A 49 secondi dal riposo, la Futura si fa beffare da Deodato, che permette ai suoi di chiudere sul 2-2. La ripresa è un romanzo di una partita giocata ad altissimi ritmi. Alfarano deve inizialmente tenere fuori Rotella, che uscirà dal campo senza una stilla di energia. Proprio il talentuoso sudamericano scambia con Labate al 16’55”, la palla è sul fondo. Medesimo finale al 13’55’, Modafferi stavolta conclude sull’esterno della rete. Un minuto dopo, acora il numero 9 della Futura riceve palla da tre metri dalla porta dal monumentale Labate, sfera fuori per la disperazione della panchina di casa. A 11’40” altro scambio Labate-Rotella davanti all’area lametina, sfera respinta dal muro. Al 7’29” il gol del 3-2 firmato da Modafferi, al culmine di un magnifico scambio tra Pannuti e Labate. Passano solo 20′ e Iozzino sorprende la squadra di casa e Spanti, 3-3. Palo con una botta al volo di Modafferi, poi tiro a lato da pochi passi di Labate, preluio al gol a 216 di Rotella, che stoppa una sfera giunta da dietro, salta il portiere e insacca. Dodici secondi dopo, Caffarelli da due passi batte una Futura ancora troppo molle e distratta in difesa. Non è finita. A 1’18” nuovo vantaggio firmato da Nino Labate, che con una botta sembra poter dare ai suoi la zampata per la vittoria. A 45′ dal termine, il gol beffardo, da posizione defilatissima di Caffarelli e a 29′ dalla fine, ripartenza due contro zero e per Deodato è fcailissimo metterla nel sacco. Delusione Futura e gioia Lamezia: è dura da accettare per i gialloblù, ma questo sport bellissimo a volte può essere decisamente crudele. (A.S. POLISPORTIVA FUTURA)

Mister Carrozza

Colpo Gobbo della formazione Orange che sbanca il Polivalente di Lazzaro e rimane in testa alla classifica a punteggio pieno. Partita non per i deboli di cuori visto il finale ricco di emozioni come non mai degno del miglior Hitchcock. A meno di 3 minuti dal termine le due squadre erano inchiodate sul 3-3 con nessuna delle due che riusciva a prendere il sopravvento, complice qualche errore di precisione e la vena dei due estremi difensori.  Negli ultimi 180 secondi le due squadre si scatenavano. La Futura tentava il tutto per tutto costringento i lametini ad inseguire, come del resto avevano fatto per tutta la partita, e negli ultimi secondi venivano puniti dalla freschezza e spregiudicatezza delle Pantere Orange che in 15″ passavano dal 4-5 al 6-5 in proprio favore lasciando l’amaro in bocca ai padroni di casa che per ben 5 volte si erano portati avanti e sul 5-4 a 30″ dal termine pregustavano primi tre punti della stagione. Grande prestazione di cuore dell’Ecosistem che è stata brava a rimontare l’avversario colpo su colpo in pochi secondi ed alla fine è stata premiata con un contropiede micidiale che ha fatto esplodere tutto il clan al seguito. Certo non è stato tutto rose e fiori anzi; la difesa ha concesso fin troppo non solo in occasione dei gol avversari ma anche in qualche altra circostanza, da contraltare però c’è stato un attacco micidiale che avrebbe meritato anche qualche altro gol. In particolare Iozzino che ha tentato innumerevoli volte di superare l’estremo avversario che si è in qualche circostanza esaltato ed in qualche altra ci hanno pensato i difensori a chiudere al momento del tiro. Tra i marcatori da segnalare i gol all’esordio in campionato per i rientranti Deodato e Caffarelli e le due importantissime reti di De Masi e Iozzino.
A fine gara l’entusiasmo è palpabile nello staff dell’Ecosistem ma Mister Carrozza rimane con i piedi per terra analizzando con molta onestà intellettuale il match: “Onestamente il primo tempo non mi è piaciuto perchè abbiamo giocato sotto ritmo, mentre nel secondo abbiamo giocato da squadra con tanta voglia di vincere e con un pizzico di fortuna è andata bene. Siamo sempre stati sotto ma il nostro cuore ha fatto la differenza e conoscendo i miei ragazzi so che hanno una fame di vittoria che non si placherà tanto facilmente. Ora godiamoci la vittoria e da lunedì penseremo al Social Match di sabato prossimo con Messina.” (A.S. Lamezia Soccer)

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Decisioni Giudice Sportivo Seconda e Terza Categoria

Di seguito il link per accedere alle decisioni del giudice sportivo riguardanti la Seconda…