Home Calcio a 5 B: Il Catanzaro vince il derby ed aggancia in vetta la Futura, che perde in casa

B: Il Catanzaro vince il derby ed aggancia in vetta la Futura, che perde in casa

9 min. di lettura
0
0

Disputata la quinta giornata nel campionato nazionale di serie B. Rinviata Mirto- Diaz Bisceglie nel girone G.

LAMEZIA SOCCER-CATANZARO FUTSAL 1-2
LAMEZIA SOCCER: Sperlì, Deodato, Caffarelli, Morelli, De Masi, Scervino, Montesanti, Mastellone, Gatto, Mantuano, Giampà, D’Agostino. Allenatore: Carrozza
CATANZARO: Rotella, Calabrese, Iozzino, Monterosso, Spagnolo, Attinà, Capicotto, Chillà, Ecelestini, Patamia, Borelli. Allenatore: Mardente
Arbitri: Carlo Palmisano di Taranto e Amedeo Lacalamita di Bari Cronometrista: Giovanni Loprete di Catanzaro
Marcatori: pt 9’12” Spagnolo (CZ) st 6’44” Deodato (LS) 5’12” Spagnolo (CZ)

Lamezia in fase offensiva

Il Catanzaro passa sul campo dell’Ecosistem Lameziasoccer con lo stesso punteggio di misura come una settimana fa tra le mura amiche. La squadra di Bebo Carrozza lotta per tutta la partita ma, deve alzare bandiera bianca davanti ad un avversario sicuramente ben attrezzato e pronto a recitare una parte da protagonista nel torneo. I lametini non sono stati molto brillanti ed hanno sofferto per tutta la gara la buona organizzazione ospite e la velocità d’esecuzione. Forse troppo lenti per poter competere alla pari con gli avversari che hanno comunque meritato la gara che poteva avere un altro finale se gli arbitri avessero accordato un tiro di rigore per un tocco con la mano quasi sulla linea su doppia conclusione di Scervino. Carrozza parte con Sperlì in porta e Caffarelli, Morelli, De Masi e Deodato di movimento. Dall’altra parte Mardente schiera tra i pali Rotella, Calabrese, Iozzino, Monterosso e Spagnolo di movimento. Catanzaro subito in partita ed Ecosistem che fatica a creare occasioni al contrario degli avversari che però trovano uno Sperlì in grande forma, sempre attento a pronto a chiudere su tutti i palloni. Dopo quasi 12 minuti il risultato si sblocca grazie a Spagnolo lesto a spingere in rete, anticipando Caffarelli, un pallone ribattuto da Sperlì su conclusione di Ecelestini.
Pur faticando l’Ecosistem non molla; sia nel finale del primo tempo che nel secondo. Il Catanzaro cerca di chiudere la gara ma trova sempre Sperlì ad opporsi e così i lametini hanno l’occasione per pareggiare. Dopo un rigore negato, c’è una conclusione in diagonale di Scervino che passa sotto le gambe di Rotella ma va ad incocciare sul secondo palo ed esce. Ci pensa Deodato (ancora lui) a portare la gara in parità con una transizione micidiale conclusa con un pallonetto su Rotella in uscita. L’euforia per aver raggiunto la parità però tradisce gli orange che commettono un errore in chiusura e lasciano il tiro a Spagnolo che centra l’angolino basso alla destra di Sperlì. Nel finale ci prova l’Ecosistem con il quinto di movimento ma non trova la giocata giusta per riagguantare gli avversari. (A.S. Lamezia Soccer)

Catanzaro Futsal prima del fischio d’inizio

Ennesima impresa della nostra squadra che batte in trasferta l’Ecosistem Lamezia Soccer e, complice la sconfitta della Polisportiva Futura contro l’ispica, si issa in testa alla classifica affiancando a quota 10 punti i reggini, che però hanno disputato una partita in più dei giallorossi. Grandissima la prova dei ragazzi di mister Mardente che con tanto cuore, sacrificio e sagacia tattica e grazie ad una doppietta di bomber Spagnolo, portano altri tre punti d’oro a casa. (A.S. CZ)

Futura-Ispica

POLISPORTIVA FUTURA-ISPICA 7-8
Marcatori: Pannuti, Labate, Everton, Zamboni, Everton, Cividini, Vergine (F) 5 Costamanha, Lupo, Corallo, Kaue (I)
Non c’è due senza 3, perché per il terzo anno consecutivo l’Ispica espugna il Palazzetto di Lazzaro. Come ogni anno, gol decisivo a pochi secondi dalla fine (3 oggi). Ma la cronaca della partita di oggi è segnata dall’infortunio di Everton, che dopo un contrasto aereo con un avversario cade a terra e sbatte la nuca sul parquet in maniera violenta. Dopo i primi minuti in cui aveva perso i sensi, grazie all’intervento del dottore Calabro riprende conoscenza. La partita riprende dopo che l’ambulanza lo trasporta fuori dal terreno di gioco, con il ragazzo comunque vigile. I primi controlli sono tranquillizzanti, ma il ragazzo rimane sotto osservazione. Era stato proprio lui nel primo tempo il migliore in campo, senza dubbio. Due gol e tante giocate stavano trascinando la Futura verso una partita che probabilmemte con lui in campo avrebbe avuto un altro epilogo (5 a 3 il risultato al momento dell’infortunio). Poco importa, comunque, se Cividini è stato in campo solo pochi minuti, perché comunque gli altri ragazzi hanno dato tutto. Il pensiero comunque è ad Everton, che speriamo prima possibile possa tornare a casa. (A.S. Futura)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

San Fili, parla il DS Dodaro: “Importante ripartire per i ragazzi, il nostro calcio non può morire così”

Nelle ultime settimane si è alzato nuovamente il livello del dibattito sulla possibile ed …