Home Beach Soccer Beach Soccer, Coppa Italia: Lamezia BS per 7°/8° posto, BS Catanzaro 9°/10° posto

Beach Soccer, Coppa Italia: Lamezia BS per 7°/8° posto, BS Catanzaro 9°/10° posto

9 min. di lettura
0
0

Semifinali di Coppa Italia AON per cuori forti, partite che sono state un vero e proprio spot per il Beach Soccer targato FIGC-Lega Nazionale Dilettanti quelle andate in scena oggi sulla sabbia della Beach Arena di Alghero. Gare che hanno confermato quanto sia competitivo il circuito italiano, quello ufficiale, l’unico e originale. Il titolo se lo giocheranno Terracina e Catania che hanno superato rispettivamente Viareggio e Napoli per 9-7 e 6-5 dopo i calci di rigore. E’ la stessa finale della scorsa edizione che gli etnei vinsero per 6-4. Sarà la 31esima sfida tra due club che hanno scritto la storia di questa disciplina vincendo tutto: nove titoli ciascuno, i più decorati del circuito LND. Entrambe le squadre hanno in bacheca già tre Coppe ciascuno, il Catania è il detentore, il Terracina l’ultima l’ha alzata nel 2015. E’ la nona volta che le due squadre si giocano un titolo. I tigrotti non superano gli etnei dal 2015, nelle ultime otto partite ha prevalso sempre il Catania. I pontini hanno centrato la loro seconda semifinale consecutiva al termine di una gara pazzesca, hanno superato i bianconeri dopo quattro stagioni e sono ancora in gioco per conquistare il loro quarto alloro. Dopo un ricambio generazionale e l’ultimo trofeo alzato nel 2015 con Emiliano Del Duca la squadra condotta da Angelo D’Amico è cresciuta esponenzialmente negli ultimi quattro anni. I ragazzi di Stefano Santini si fermano ancora in semifinale e devono aspettare per riprendersi quel trofeo conquistato nel 2016. Per gli etnei è la decima finale, sono i detentori del titolo, hanno già alzato la Coppa nel 2004, 2005 e nel 2018. I nuovi innesti hanno alzato ancora di più il livello della squadra che può prendersi il decimo trofeo diventando la squadra più decorata d’Italia.
La prima semifinale è stata un vero e proprio inno al Beach Soccer, sedici gol, nove nell’ultimo tempo, segno della preparazione atletica e mentale di Viareggio e Terracina. Quando sulla sabbia si presentano due squadre di tale spessore sono i particolari a fare la differenza. Stavolta sono stati i pontini a piazzare l’allungo vincente, anche i toscani hanno sfiorato il successo. Il metro di vantaggio il Terracina l’ha conquistato nel secondo tempo dopo una prima frazione terminata sul 2-2. Nei primi minuti dell’ultimo tempo il Viareggio ha tentato la rimonta ma nel giro di 3’ nel cuore della frazione i tigrotti si sono riportati avanti prendendo il largo in contropiede. Per la seconda volta in questa coppa è risultato decisivo il brasiliano Duarte che ha piazzato un poker segnando nei momenti chiave della gara (6 gol finora per lui). Carotenuto ha dispensato assist ai compagni togliendosi la soddisfazione di segnare la sua quarta rete nella competizione. Ma il protagonista che non ti aspetti è il portiere Eliott autore di una doppietta fenomenale. Al Viareggio non è bastata la tripletta di Gabriele Gori (10 centri in tre gare) e la doppietta di Stankovic. Lucas e Remedi hanno piazzato due stoccate nel primo e terzo tempo rianimando un match che alla fine comunque è andato verso il litorale pontino. La semifinale che ha chiuso la giornata di gare ha avuto un canovaccio completamente diverso dalla prima, più tattica ed equilibrata, meno spregiudicata. La partita a scacchi giocata sulla sabbia di Alghero l’ha vinta Catania ai rigori con una rimonta conclusa negli ultimi 2’ grazie ai centri di Catarino e Chiavaro a pochi secondi dal fischio finale. Napoli si è aggiudicato il secondo tempo per 3-1, il club dell’elefantino ha iniziato e finito meglio. Ai rigori decisivi gli errori dei fratelli Martins determinanti comunque durante i tempi regolamentari. Importante anche la doppietta del neo acquisto brasiliano Catarino (4 gol nel torneo per lui). L’attaccante della nazionale Zurlo ha impresso la sua firma anche in questa partita. Il Napoli ha sfiorato la sua prima storica finale grazie alla doppietta di Leo Martins (cinque gol in Coppa finora), al centro del fratello Be e all’ennesimo sigillo dello spagnolo Edu Suarez (quarta firma nel torneo). Avrebbero meritato entrambe le squadre ma alla fine una sola va in finale, è la legge del calcio e del beach soccer.

BS CATANZARO-VASTESE 5-3
Reti: 3 Calmon, De Masi, Scalese (CZ)

GLS DUE MARI-PISA 4-6 (0-1;3-3; 1-2)
GLS Due Mari: D’Augello, Mascaro, De Nisi, Morelli, Muraca, Mercuri, Curcio,Gatto, Gallo, De Fazio, Gullo, De Sio. All: Walter Pellegrino
Pisa: Battini, Barsotti, Chiky, Di Palma, Fappani, Marrucci, Montenegro,Sanfilippo, Torres, Vaglini. All: Nicola Lami
Arbitri: Bottalico di Bari e Guddo di Palermo
Reti: 3’pt Di Palma (P); 5’st Vaglini (P), 6’st Chiky (P), 7’st Mascaro (G), 8’stDi Palma (P), 10’st De Nisi (G), 11’st Gatto (G); 6’tt Curcio (G), 8’st Sanfilippo (P), 10’st Sanfilippo (P)

SEMIFINALI
Sabato 25 maggio
Gara 17: No Name Nettuno – Cagliari 2-3
Gara 18: Palazzolo – Romagna 0-8
Gara 19: Genova – Canalicchio Ct 6-2
Gara 20: Ecosistem Cz – Vastese 5-3
Gara 21: GLS Due Mari – Pisa 4-6
Gara 22: Sicilia- Happy Car Sambenedettese 0-8
Gara 23: Viareggio – Terracina 7-9
Gara 24: Napoli – Catania 5-6 dcr (4-4)

FINALI
Finale (13/14) Cagliari – Romagna h 10:15 (Campo 2)
Finale (11/12) Canalicchio Ct – Vastese h 9:00 (Campo 2)
Finale (9/10) Genova – Ecosistem Cz h 9:00
Finale (7/8) GLS Due Mari – Sicilia h 10:15
Finale (5/6) Pisa – Happy Car Sambenedettese 11:30
Finale (3/4) Viareggio – Napoli h 14:30
Finale (1/2) Terracina – Catania h 16:30

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Beach Soccer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Stagione della conferma per il Belvedere, tutti i movimenti degli amaranto

L’Asd Belvedere 1963 comunica di aver trovato l’accordo per la conferma dei se…