Home Calcio a 5 Campionati Nazionali: Odissea 2000, Real Rogit e F.C. Paola, che spettacolo!

Campionati Nazionali: Odissea 2000, Real Rogit e F.C. Paola, che spettacolo!

16 min. di lettura
0
0

Disputata la settima giornata nei campionati nazionali di serie A2 e B, di seguito risultati, marcatori e commenti delle gare delle squadre calabresi.

SERIE A2 gir. B

ODISSEA 2000-META 4-3
ODISSEA 2000 – META 4 – 3 ( 1 – 1 p.t.)
ODISSEA 2000: Gervasi, De Luca, Segovia, Sapinho, Dentini, Caruso, Pizetta, Scervino, Delpizzo, Richichi, Graziano, Moraes. All. Sapinho.
META: Tornatore, Coco, Musumeci C., Schacker, Vega, Dalcin, Messina, Sanchez, Amoedo, La Rosa, Lo Cicero, Musumeci G.. All. Samperi.
MARCATORI: 2’15’’ p.t. Segovia, 11’51’’ p.t. Amoedo, 4’25’’ s.t. Moraes, 7’48’’ s.t. Moraes, 11’52’’ s.t. Moraes, 16’16’’ s.t. Amoedo, 19’42’’ s.t. Sanchez.

Moraes

Torna alla vittoria l’Odissea 2000 e lo fa contro una grande del campionato, il Meta vicecapolista del torneo, al termine di una partita bella e tiratissima fino al suono finale della sirena. Una grande prestazione quella fornita dalla formazione rossanese che è stata impeccabile per approccio alla gara, per tattica, per spirito di sacrificio e per determinazione a portare a casa una vittoria che fa morale e muove la classifica. Una grande prova del collettivo che ha esaltato le doti realizzative di Segovia e, soprattutto, di Moraes che ha messo a segno una splendida tripletta. Ci si aspettava da mister Sapinho e dai suoi ragazzi una prova d’orgoglio dopo le sconfitte maturate per opera del Sammichele e del Ciampino e dopo l’eliminazione dalla Coppa della Divisione, e così è stato. Come dicevamo in precedenza, la partita è stata durissima per la forza di un avversario che anche dopo essersi trovato sotto di tre reti ha cercato, con il portiere di movimento e con orgoglio, di recuperare la partita. Questa volta, però, l’Odissea 2000 ha tenuto botta ed è riuscita a conquistare i tre punti. La partita – La gara è bella sin dalle prime battute di gioco, Pizetta da una parte e Dalcin dall’altra, mettono paura ai portieri avversari con due conclusioni che escono di un niente. Al minuto due e quindici secondi la partita si sblocca, Moraes imbecca a centro area Segovia che si gira e batte Tornatore. Il gol esalta i giocatori di casa che vanno ancora al tiro con Pizetta e Segovia, bravissimo Tornatore a deviare in angolo in entrambe le occasioni. Il Meta si scuote e alza la pressione sui calcettisti di casa e si rende pericoloso con Amoedo, Dalcin (che colpisce il palo) e Carmelo Musumeci (tiro parato da Gervasi). Dopo averlo sfiorato, il gol del pari arriva all’11’51’’ grazie ad Amoedo che, servito da Vega in area gialloblù, batte Gervasi con un tocco sotto. Subita la rete del pareggio, l’Odissea 2000 si riaffaccia dalle parti di Tornatore con Segovia, Moraes e Pizetta, ma le conclusioni non inquadrano la porta. L’inizio della ripresa è simile al primo tempo, un’occasione per parte (Delpizzo non arriva per un soffio all’appuntamento sul secondo palo su assist di Segovia; mentre Dalcin colpisce il palo con bolide di destro) e, poi, il gol dei padroni di casa. Azione Moraes – Sapinho – Moraes e gran diagonale dell’ex giocatore del Catania che fulmina Tornatore. Il gol dà ancora più fiducia ai gialloblù che tre minuti più tardi calano il tris sempre con Moraes, bravo a finalizzare con un fendente dalla sinistra, una ripartenza portata avanti da Dentini. La reazione del Meta non si fa attendere, Carmelo Musumeci ha due buone occasioni, ma trova un Gervasi attentissimo a sbarrargli la porta. L’Odissea 2000, però, è sempre pericolosa e, all’11’ 52’’, segna anche il quarto gol grazie a un bolide dalla destra di Moraes che si insacca alle spalle del portiere siciliano. Subito dopo il 4 a 1 mister Samperi chiama time out e ordina di giocare con Vega come quinto uomo. Il Meta chiude la squadra di casa nella propria metà campo, ma ciò che riesce a fare, anche per l’ottima difesa attuata dalla squadra calabrese e alle parate di Gervasi, è solo accorciare le distanze con le reti segnate da Amoedo nel corso del diciassettesimo minuto e da Sanchez a diciotto secondi dal termine del match. Sapinho – Tanta gioia e soddisfazione negli spogliatoi gialloblù al termine della partita, che mister Sapinho ha così commentato.
“Oggi abbiamo fatto il nostro dovere, i ragazzi sono stati grandiosi per come hanno affrontato questa partita. E aver disputato una grande gara contro un grande avversario dimostra che la squadra c’è. Questo deve rappresentare il punto di ripartenza per il proseguo del nostro campionato. Oggi abbiamo conquistato tre punti importantissimi che fanno morale e classifica, ma sappiamo che abbiamo ancora tanto da fare. A iniziare da un’altra sfida difficilissima, quella contro il Bisceglie di sabato prossimo. Infine, voglio fare i complimenti al Meta, una formazione fortissima, allenata ottimamente da mister Samperi, e sono sicuro che daranno filo da torcere al Maritime”. (Ufficio Stampa Odissea 2000)

SERIE B gir. H

CMB-Futura

CMB-POLISPORTIVA FUTURA 7-2
Marcatori: Scandolara, Sampaio, Berti, 2 Zancanaro, 2 Joan (CMB) 2 F. Martino (PF)
Nulla ha potuto la Futura al cospetto della corazzata CMB. La squadra di Motta San Giovanni ha resistito fino all’inizio della ripresa quando dopo un errore clamoroso davanti alla porta vuota di Caminero ed al successivo errore in difesa, con un uno contro uno quanto meno azzardato, la partita per la Futura sembra finita.Dopo 30 secondi un nuovo errore in fase difensiva di Scopelliti ha portato il CMB sul 4 a 1. Le altre reti dei locali, sempre in ripartenza, e i gol, del migliore in campo per gli ospiti, di Francesco Martino servono solo per completare il tabellino della giornata. Le assenze di Labate, Campolo e Villalba hanno sicuramente inciso ma non possono essere una scusante. Non era certo a Grassano che la Futura avrebbe dovuto conquistare punti, ma di sicuro da ora in poi si dovranno affrontare con attenzione le partite casalinghe, che iniziano ad avere una grande imoortanza. Buono l’arbitraggio. (A.S. Pol. Futura)

CATANIA C5-REAL ROGIT 1-5
Marcatori: 2 Cividini, 2 Major, Iozzino (RR) Marletta (C)

FC Paola 18/11

F.C. PAOLA C5-REAL CEFALU 3-1
Marcatori: Juninho, Quinellato, G. Chiappetta (FCP) Rafihna (RC)
Il big match di Paola, valevole per la settima giornata del campionato nazionale di Serie B, tra la Farmacia Centrale e il Cefalù, non delude le aspettative della vigilia. Un palazzetto gremito fa da sfondo ad una gara che, sin dalle prime fasi, mette di fronte due squadre dall’alto valore tecnico-tattico che fino ad ora hanno recitato il ruolo di protagoniste. Prime fasi di gioco di studio con gli ospiti che cercano un rapido giro palla per mettere in difficoltà la compagine tirrenica che dimostra tutto il suo acume tattico nella fase di non possesso. Le occasioni migliori, però, sono di marca biancoazzurra con un doppio legno colpito intorno al minuto sei. I padroni di casa prendono in mano il pallino del gioco e costringono il difensore ospite a superarsi in due occasioni. È il preludio al vantaggio biancoazzurro che arriva, su tiro libero, al minuto tredici con Lucas Juninho. A questo punto la gara sale di tono con belle giocate da ambo le parti. Al minuto sedici arriva il pareggio del Cefalu con Rafinha, che in maniera abbastanza fortuita, a seguito di una palla deviata, si trova sulla testa la palla che ristabilisce la parità. La prima frazione scivola via senza ulteriori sussulti. Nella ripresa i padroni di casa spingono sin dai primi minuti sull’acceleratore nel tentativo di riportarsi in vantaggio, mettendo in seria difficoltà la compagine sicula che, rispetto alla prima frazione, sembra aver perso brillantezza fisica. Il vantaggio arriva al minuto undici con Quinellato che deve solo spingere in rete una palla al bacio messa al centro da mister Chiappetta. A questo punto gli ospiti provano la carta del portiere di movimento non riuscendo però a scardinare la difesa di casa. A cinque minuti dalla fine arriva la rete che mette la parola fine sulla partita realizzata da mister Chiappetta. Inutile l’assalto finale degli ospiti che perdono per infortunio anche l’estremo difensore. Con i tre punti conquistati la compagine del presidente Sganga aggancia in vetta alla classifica, con una gara in meno, la compagine sicula. Prossimo impegno sabato prossimo a Rossano contro il Rogit, squadra tra le favorite alla vittoria finale. (A.S. F.C. Paola)

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Calcio a 5: confronto tra istituzioni e società, ufficiali i tecnici delle rappresentative

Si è svolto questo pomeriggio l’incontro tra istituzioni e società di Calcio a 5 di Serie …