Home Calcio a 5 Cataforio, l’impronta del condottiero. Praticò: “Gruppo unito e concentrato”

Cataforio, l’impronta del condottiero. Praticò: “Gruppo unito e concentrato”

6 min. di lettura
0
0

Cataforio sempre vittorioso nelle prime quattro prime uscite stagionali. Prima il 6-0 contro il Real Arangea, poi la vittoria del triangolare “La Mendola” (2-1 alla Futura e 3-1 alla Siac Messina) e, ieri sera, il 4-0 alla Maestrelli, grazie ai gol messi a segno da Alessio Labate, Martino (doppietta) e Sarica.

A fare il punto della situazione è mister Pasquale Praticò.
“Ci tengo a precisare la felicità per essere stati invitati anche quest’anno al triangolare che riveste in sé un grandissimo significato sociale. Parlando invece dell’aspetto tecnico, sono contento di come sta andando la squadra fino a qui. Possiamo dire anche che sabato scorso abbiamo affrontato due partite un po’ più impegnative ed i ragazzi si sono sempre dimostrati attenti, nonostante un po’ di stanchezza che inevitabilmente affiora dopo la preparazione fisica. Il gruppo si sta dimostrando unito e sa’ già che tipo di stagione dovrà andare ad affrontare, lottando su tutti i palloni sin dalle prime battute del campionato”.

-Quest’anno come non mai il Cataforio dovrà avere la tua impronta. Guardando la gran parte dei nomi all’interno del roster, si capisce come il progetto parta da lontano e che, a conti fatti, sei stato tu stesso a fare crescere questi ragazzi sin dal settore giovanile: sarai la loro, imprescindibile, linea guida…

“Abbiamo deciso con la società di rinnovare il progetto, creando un organico senza stranieri e riportando alla base tutti i presti che sono cresciuti nel nostro settore giovanile. C’è da ricominciare ed è ciò che ho chiesto ai ragazzi. È un processo che richiede tempo e qui di tempo ne abbiamo tanto. La società ci mette nelle condizioni di lavorare in maniera perfetta, senza farci mancare nulla e senza assilli. L’obiettivo è quello di mantenere la categoria e con il duro lavoro e l’impegno di tutti posso dire che questo è alla nostra portata”.

-Un campionato di A2 che ha ulteriormente alzato il suo livello: una sfida accattivante attende la tua squadra, soprattutto quando si incontreranno organici che in distinta riportano giocatori del calibro di Fortino, Zancanaro, Zanchetta e tanti altri ancora…

“La A2 rimane sempre di altissimo livello e quest’anno a mio avviso ci sono sei-sette squadre che faranno un campionato a parte. A noi fa piacere giocare contro giocatori del genere e servirà anche per il nostro processo di crescita. Avremo però degli obiettivi fissi, delle partite che sappiamo di non poter sbagliare. Quello che posso assicurare è che proveremo a giocarcela alla pari con tutti”.

Fabrizio Cantarella
Addetto Stampa Asd Cataforio

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

A2: Quinta sconfitta consecutiva per il Cataforio

Disputata l’ottava giornata nel campionato nazionale di serie A2. Città di Cosenza e…