Home Calcio Catona, una famiglia vincente: Fortugno guiderà la squadra in prima categoria

Catona, una famiglia vincente: Fortugno guiderà la squadra in prima categoria

8 min. di lettura
0
0

Parte nel 2013 l’avventura di un gruppo di uomini che vogliono contribuire a scrivere pagine importanti del calcio catonoto. Tre anni più tardi, il Catona calcio vince il girone H di terza categoria, oggi la promozione in prima, dopo il secondo posto nel girone E di seconda. La media punti ha premiato la squadra del presidente Nocera e del direttore sportivo Iurmanò, l’approdo di mister Fortugno ha dato quel qualcosa in più per centrare l’obiettivo salto di categoria. Non varrà come la scalata tra il 2009 ed il 2012 quando, in soli tre anni, la squadra dell’allora presidente Violante e del tecnico Barillà arrivò dalla Prima all’Eccellenza (Giugno 2009, Siderno, spareggio contro il Montepaone, vittoria ai rigori e approdo per la prima volta in Promozione; Maggio 2012, la vittoria di Davoli consegna l’Eccellenza), ma è un passo importante e deciso verso il ritorno in un contesto più consono alla storia della società.
Le emozioni del presidente Nocera e del DS Iurmanò tra presente e futuro, quello che vedrà il Catona in prima categoria, magari con la gestione dello stadio comunale “Reitano”. Inoltre, la società sta lavorando, in collaborazione con Rocco Napoli, alla creazione di una scuola calcio per i più piccoli. 

Il Presidente Raffaele Nocera: “In qualità di presidente e primo tifoso del Catona sono felice per la promozione acquisita in questo periodo di blocco dei campionati e, a mio modo di vedere, è stata una promozione meritata, per quello che abbiamo dato, tra alti e bassi, dall’inizio del campionato. Penso che siamo stati la migliore squadra, dimostrando anche sul campo con le varie vittorie su Polistena e Santa Cristina di aver meritato la promozione, ovviamente senza togliere niente né al polistena né al S. Cristina, che sono due buone squadre. Mi auguro di poter affrontare il campionato di prima categoria al meglio, essendo una società giovane e non con tanta esperienza, ma con la new entry di nuovi soci e l’ampliamento della società, speriamo di portare qualcosa d’importante nella nostra piazza, che merita tanto, anche se siamo penalizzati per non avere un impianto di nostra proprietà, ma che stiamo spingendo per poter averlo, sperando che si sblocchi anche questo discorso legato all’emergenza che c’è stata.
Progetti futuri, saremo prossimi alla riconferma di mister Fortugno, che ha fatto bene da quando è subentrato e poi, il nostro direttore Iurmanò ha iniziato a contattare alcuni giocatori per poter affrontare il campionato di prima categoria.
In tutti modi, auguro alla mia società le migliori fortune e che tutti uniti si possa fare qualcosa d’importante, perché è dal 2013 non siamo una società, ma una grande famiglia e quello che abbiamo costruito da soli non è stato da poco. Un grazie a tutti i giocatori e al mister che, grazie al loro rendimento, hanno fatto si di vivere un sogno chiamato prima categoria”.

Il direttore sportivo Giuseppe Iurmanò: “Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto in questi anni. La promozione giunta in questa stagione è frutto di una lunga progettazione e di una oculata gestione societaria. Dal 2016 ad oggi, abbiamo conquistato 2 promozioni e questo, per noi, è motivo di orgoglio e ci ripaga degli sforzi fatti. Abbiamo concluso questa stagione centrando l’obbiettivo prefissato. In quella che andremo ad affrontare, avremo il piacere di confrontarci con delle nuove realtà, molte delle quali blasonate. Contiamo di attrezzare una squadra che possa ben figurare in questo contesto. Al timone ci sarà Sebastiano Fotugno, mister di comprovata esperienza, al quale va il nostro augurio di buon lavoro. Abbiamo avuto nuovi ingressi in società, i nomi verranno resi noti quando sarà stabilito il nuovo organigramma societario e siamo lieti che nuovi amici si stiano accostando al nostro progetto. Concludo ringraziando per la bellissima stagione trascorsa tutti i miei giocatori, lo staff tecnico e i dirigenti”.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Atletico Rogliano, Altomare e Monaco sono rossoneri

Alessandro Altomare è un nuovo giocatore dell’Atletico Rogliano 2018. Dunque il dife…