Home Calcio FC Calcio Acri: “Potremmo anche cedere il titolo”

FC Calcio Acri: “Potremmo anche cedere il titolo”

8 min. di lettura
0
0

Ci eravamo ripromessi di non rispondere all’ennesima provocazione di un certo soggetto, volevamo invece chiudere questa vicenda una volta per tutte.

Stimavamo tanto lo zio di tutti, ma quando una persona è materialista e soprattutto non dice sempre il vero, merita di essere definito per quello che è: il signor NESSUNO. Premettiamo che questo tale, conta come il 2 di coppe con la briscola a denari; detto ciò passiamo ai fatti non alle parole del Sig. NESSUNO. Il Nessuno ha mangiato sulle nostre spalle sia in termini di rimborsi spese corrisposti sia probabilmente sulle “creste” di alcuni acquisti (soprattuto di materiale tecnico). Ma tralasciamo. Noi non parliamo di cifre ma chiedete a Nessuno quanto percepiva mensilmente come rimborso spesa, e nonostante i problemi iniziali ha preso tutto. Il Signor Nessuno lamenta le spettanze mesi di marzo/aprile/maggio e giugno!!!! Cose da pazzi!!!! Praticamente tutti fermi ed il Signor Nessuno pretende i soldi (che poi già pretenderli fa capire il soggetto); La nostra società, se vi sono altre mancanze e ritardi, sono solo e soltanto con un ristoratore, ciò è da addebitarsi, però, alla presidenza precedente ma se credete che ad esempio comprare una macchina significhi pagare anche le multe del precedente proprietario… beh c’è poco da dire!! Parlando del Comune che lo stesso Nessuno ha sempre detto essere poco amichevole in termini di aiuti che dire… aveva ragione!!!! (Ma ora li difende)
I Comuni, in generale, devono creare quanto possibile per favorire aggregazione sociale, sport e fratellanza ma se il Comune vuole essere pagato per fare ciò che per scopo deve fare per la propria collettività, allora si, significa che noi non capiamo un tubo di calcio dilettantistico; magari ci sono altre priorità ma non contribuire per la squadra locale che porta il nome di Città di Acri ci sembra onestamente quasi un’azione ostativa nei nostri confronti, per cui, ci siamo stancati di dover sborsare soldi caro Signor Nessuno e non chiacchiere.
Avevamo imparato ad amare questa Città ed in molti lo sanno proprio perché’ “forestieri” e quindi senza doppi fini caro Nessuno… tu ami l’Acri per i soldi ed il materiale tecnico che ostenti, ma se amavi questi colori avresti prestato la tua opera senza problemi e senza denigrare chi ti ha messo lì quasi come un vicepresidente.
Se arriveremo a cedere il titolo (che sarebbe già stato perso senza il nostro intervento) è proprio per gente come te caro Nessuno… vogliamo vedere tutti questi contribuenti alla causa ed intenditori di calcio che mettono mano al portafoglio; la bocca è una ricchezza caro Nessuno.
Noi abbiamo dato dimostrazione di serietà pagando tutti nella nostra gestione (compreso la vertenza della gestione precedente che ci siamo accollati), fare pubblicità negativa significa sbandierare cattiveria che alla fine sappiamo già non porti a nulla se non ad essere definito malelingua ma contento tu…!
Noi siamo i proprietari del titolo e fino a ieri abbiamo lavorato per mantenere il calcio ad Acri anche andando alla ricerca di altri campi, ma vista l’ignoranza, la cattiveria e l’essere sboroni con i soldi degli altri ci ha fatto riflettere; amiamo questi colori, ma non permettiamo a “Nessuno” di sparlare alla c**** di cane (scusate il francesismo).
Cogliamo l’occasione per ringraziare i tifosi “veri’ che ci hanno seguito e persone speciali (tante) ma due in particolare: Enzo Pellicorio (Sweet Gate) e Valerio Curto (Gioielleria) che non dimenticheremo mai e non per soldi caro Nessuno, ma solo per essere uomini veri.
Ora vai con eventuali amici a sparlare ma dopo, alla ripresa del campionato, pentiti… perché sarà per te e gente come te se Acri sarà desolatamente triste… ancora una volta. Forza Acri!!!!

Società
F.C. Calcio Acri

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

La Palmese si separa da Germano, Visciglia nuovo tecnico

Dopo un’attenta valutazione e analisi sulle ultime tre partite, la società di comune…