Home Calcio Il Mandatoriccio risponde a tono: “Fatti non veritieri, siamo indignati”

Il Mandatoriccio risponde a tono: “Fatti non veritieri, siamo indignati”

4 min. di lettura
0
0

Sulla partita di domenica 15/04/2018 disputata da ASD AMICA ROSSANO e MAMDATORICCIO ASD se ne sta parlando tanto ed in modo inesatto. Come società ci sentiamo indignati da tutte le parole scritte in questi giorni, in quanto, sta passando una versione non veritiera di ciò che è accaduto nella partita in oggetto lasciando intendere un favoritismo arbitrale nei nostri confronti.
Andiamo ai fatti: Da premettere che già il gioco era stato condizionato dalla poca fermezza ed esperienza dell’arbitro. Il primo gol di Pisano era viziato da un fallo di mano dello stesso giocatore sul primo cross, e sul successivo cross segna un eurogol. Dall’89° minuto, inizia tutto il declino della partita. I 6′ dati dal direttore di gara, sono dovuti a varie perdite di tempo della squadra dell’Amica Rossano sul risultato di 2-1. Il momento saliente: la punizione arrivata al 97′, in quanto dei 6′ di recupero ne sono stati giocati al massimo 2′ a causa delle proteste su ogni azione dell’Amica Rossano. La “famosa” punizione viene fatta ripetere in quanto appena si dava l’ok per procedere alla battuta della suddetta, un giocatore in barriera, si staccava e si dirigeva verso la palla, e immediatamente l’arbitro fischiava l’irregolarità, già prima che la palla uscisse dal terreno di giuoco, ciò vuol dire che, qualora avessimo segnato, il gol non sarebbe stato convalidato. Ribattuta la punizione e segnato il gol del 2-2, nel marasma della gioa del gol, il portiere dell’Amica Rossano si dirigeva verso il direttore di gara sferrandogli, in modo violento, un calcio alle spalle, che non ha avuto conseguenze gravi solo grazie all’intervento immediato e tempestivo del capitano del Mandatoriccio che spostava l’arbitro.

Uff. stampa
ASD Mandatoriccio

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Catona, una famiglia vincente: Fortugno guiderà la squadra in prima categoria

Parte nel 2013 l’avventura di un gruppo di uomini che vogliono contribuire a scriver…