Home Calcio Il Platania chiarisce la situazione dopo la gara vinta sul Lago Calcio

Il Platania chiarisce la situazione dopo la gara vinta sul Lago Calcio

8 min. di lettura
0
0

E’ doveroso raccontare la verità dei fatti, in merito alla partita Asd Platania – Asd Comprensorio Lago Calcio, di Domenica 10 Febbraio, valevole per la 11° giornata di campionato del girone D di 3° Categoria e disputata tra le mura amiche del “Vincenzo Graziano” di Platania. Infatti, siamo sorpresi e molto dispiaciuti per il comportamento del Mister della società cosentina, che per giustificare la sconfitta della sua squadra, ha prima tenuto un vile comportamento che viola i sani principi di questo sport e poi rivolto accuse infamanti nei confronti della nostra società e del nostro Paese. Ma la realtà è ben diversa da quella che racconta. Ci teniamo a ricordare che il primo tempo si era concluso con il risultato di 4 a 0, dove il Platania aveva completamente sovrastato tecnicamente e tatticamente la squadra avversaria. Evidentemente a causa della sonora batosta, il Mister, ha pensato bene di “lavarsene le mani” e di giustificare la sconfitta inventandosi assurde scuse. Ha iniziato infatti, alla fine del primo tempo ,quando voleva prendere le misure del terreno di gioco, poiché a suo dire non era regolamentare. Ma ci teniamo a ricordargli che l’omologazione del campo, avviene a inizio campionato da parte della Lega Calcio, e non quando si perde sonoramente già nell’arco dei primi 45 minuti di gioco. E il nostro “Vincenzo Graziano” ha tutte le caratteristiche necessarie per disputare il campionato di Terza Categoria. In un secondo momento, prima si rifiuta di fare disputare la seconda frazione di gioco, poi dopo un paio di minuti e anche a seguito di numerose sollecitazioni del direttore di gara cambia idea e fa uscire i suoi ragazzi in campo obbligandoli a stare fermi e poi ad uno ad uno gli fa abbandonare il terreno di gioco, rimanendo in campo solamente con 6 persone e costringendo l’arbitro a decretare il triplice fischio. Un atteggiamento davvero inusuale e vergognoso. Perchè con questo comportamento è stata rovinata una bellissima domenica di sport. Erano numerosissimi, infatti, i tifosi che erano giunti al campo per sostenere la maglia gialloblù, e si sono ritrovati, dopo un bel primo tempo, ad assistere a questo teatrino antisportivo. Teatrino antisportivo accentuato anche dal comportamento di un giocatore del Lago Calcio, che dopo un diverbio con il pubblico, voleva scavalcare il cancello per avere un confronto diretto. Confronto che non sarebbe stato sicuramente amichevole per le parole offensive che già in campo aveva rivolto ai nostri tifosi. Ma è giusto ricordare che un giocatore, che abbia torto o che abbia ragione, non può mettersi a battibeccare con il pubblico. Soprattutto a gara in corso. Ma l’assurdo spettacolo non finisce qui. Infatti, in questi giorni, siamo stati informati da amici e conoscenti che l’ allenatore, si diverte a raccontare, che la sua squadra è stata “più volte minacciata”, “obbligata alla sconfitta”, e altre assurde menzogne che ,per dovere di cronaca avremmo il dovere di raccontare, ma che ci riserviamo perché rischierebbero di infangare il nome del nostro Paese. Ma chi ci conosce bene sa che a Platania, la squadra di Calcio rappresenta sport e aggregazione ,non di certo minacce e Gomorra. E ci teniamo a garantire, che né da parte della società, né da parte dei giocatori e né da parte dei tifosi sono state rivolte accuse e/o minacce a nessun componente della squadra del Lago Calcio. Ed è per questo motivo che abbiamo deciso di smentire pubblicamente queste falsità. Perché non è giusto accusare una società, soltanto perchè non si è stati capaci di batterli sul campo. Perché non è giusto che una squadra, che è stato accolta a braccia aperte nel nostro Paese, si inventi di tutto per giustificare una sconfitta. Perchè non è giusto accusare senza alcun reale motivo, una squadra, una dirigenza, un gruppo e un Paese intero per una partita di calcio.

Ufficio stampa
Asd Platania

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

BSV Villapiana, Antonio Golia: “Restate a casa e tutto finirà”

di FILIPPO FARALDI – Nei giorni scorsi abbiamo letto sui vari organi di stampa e tes…