Home Calcio Il Sofome affida il proprio pensiero sul girone d’andata a capitan Bubba

Il Sofome affida il proprio pensiero sul girone d’andata a capitan Bubba

7 min. di lettura
0
0

Dopo la convincente vittoria sull’Amaroni per 3-0, il capitano dell’ASD Sofome Alessandro Bubba ha tracciato la rotta verso il girone di ritorno. Ventidue punti nel girone di andata, migliorato il rendimento della scorsa annata, anche in considerazione di un livello più alto e di un girone più competitivo nella lotta per la promozione.

Sei capitano sin dall’inizio di quest’avventura , hai contribuito in prima persona a realizzare questo progetto. Che sensazione ti da portare la fascia da capitano?
Portare la fascia di capitano è sempre un onore, poi farlo per il proprio paese diventa ancora di più motivo d’orgoglio. Sicuramente sento il peso della responsabilità ma la porto con molto piacere, cercando di dare sempre il massimo e di essere un esempio per la mia squadra. Siamo riusciti a creare un gruppo fantastico, fatto di uomini prima che di calciatori, e questa sicuramente è la nostra vittoria più grande. Giochiamo per vincere e lo facciamo divertendoci.

Si è chiuso il girone d’andata al quarto posto, in piena zona playoff. Traccia un bilancio di questa prima parte di stagione.
Siamo riusciti a migliorare la situazione in classifica rispetto allo scorso anno, ma questo deve solo incentivarci a fare sempre meglio, siamo contenti ma non sazi, anche perché le somme si tirano alla fine. Ci batteremo al meglio delle nostre forze per ottenere il massimo, non guardiamo la classifica ma giochiamo ogni partita per vincerla anche perché abbiamo dimostrato sul campo di avere i mezzi per giocarcela con tutti. È tutto nelle nostre mani.

In questo campionato il livello sembra un più alto rispetto all’anno scorso. Sei d’accordo?
Si, assolutamente. Il livello è cresciuto rispetto allo scorso campionato. Un po’ tutte le squadre sono attrezzate e ben organizzate in campo. Bisogna sempre mantenere alta l’attenzione perchè in un campionato così competitivo non sono ammessi cali di concentrazione.

Quali sono le squadre che ti hanno fatto una buona impressione e quali quelle da cui ti aspettavi qualcosa di più.
Come già detto ci sono squadre di alto livello nel nostro girone, le tre davanti a noi hanno dimostrato di meritare la posizione che occupano, al ritorno le affronteremo tutte in casa e ci sarà da divertirsi.
Nelle parti basse vedo l’Albi un po’ sottotono rispetto al campionato scorso, ma quando li abbiamo affrontati hanno dimostrato di essere una bella squadra quindi mi aspetto una loro ripresa.

Obiettivi personali e di squadra per questa stagione.
Dal punto di vista personale non posso che augurarmi di dare continuità alle mie prestazioni e di contribuire a mantenere il più possibile inviolata la nostra porta. Sugli obiettivi di squadra preferisco non sbilanciarmi troppo, abbiamo tutte le carte in regola per giocarcela con chiunque, lavoreremo duramente per farci trovare pronti ad ogni partita e se alla fine del campionato saremo lì per giocarcela, ancora una volta non ci tireremo indietro, avendo dalla nostra un anno di esperienza in più rispetto all’amara semifinale playoff dello scorso anno.
Ai miei compagni di squadra dico di continuare a lavorare duramente perché il lavoro premia sempre e ci toglieremo delle belle soddisfazioni.
Infine, concedetemi un enorme grazie ai nostri tifosi, guidati dalla Curva Querce, che non ci fanno mai mancare il loro supporto, grazie a loro è come se giocassimo sempre in casa. Sono loro il vero valore aggiunto. Grazie e Forza Sofome.

Uff. stampa
ASD Sofome

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Atletico Rogliano, Altomare e Monaco sono rossoneri

Alessandro Altomare è un nuovo giocatore dell’Atletico Rogliano 2018. Dunque il dife…