Home Calcio La Morrone torna a sorridere, Stranges: Dando continuità, ambizione play off”

La Morrone torna a sorridere, Stranges: Dando continuità, ambizione play off”

6 min. di lettura
0
0

La Morrone è tornata a vincere, sbrigando la pratica Soriano con il più classico dei risultati. I gol di Leta e Bruno hanno deciso una partita molto combattuta dove l’agonismo l’ha fatta da padrone. Così Stranges: «Abbiamo ritrovato i tre punti dopo un periodo non brillante, ma che è stato utile per capire i nostri limiti e le cose su cui bisognava lavorare per crescere. A differenza del girone d’andata, dove a mio avviso avevamo fatto meglio in trasferta, adesso abbiamo decisamente invertito il trend. I risultati maturati lontano dai nostri sostenitori sono deficitari e mi auguro che le sconfitte subite servano da lezione. Riguardo al match di ieri, invece, ci siamo confrontati con un avversario agguerrito. La mano del tecnico Parentela si vede e credo che i rossoblù alla fine riusciranno a dire la loro in chiave salvezza. Gli acuti di Leta e Bruno sono stati importanti, oltre che belli. Ci proiettano in un’ottima situazione di classifica. Dando continuità alle nostre prestazioni potremo ambire ai playoff».

I granata si sono schierati inizialmente con il 4-3-1-2, modulo nel quale Leta ha agito alle spalle di due attaccanti. Nel corso della contesa, tuttavia, il tecnico ha apportato accorgimenti senza ricorrere a dei cambi. «Siamo partiti con quel sistema di gioco – evidenzia – salvo poi modificare il nostro assetto dopo il vantaggio e a causa dell’aggressività del Soriano. La gara è stata bella anche per questo, perché Parentela cambiava spesso e noi cercavamo di adeguarci: onestamente siamo stati anche fortunati. Devo dire grazie ai miei ragazzi, sempre pronti a variare posizione».
Da segnalare l’esordio dal 1′ di Prezioso. Portiere classe 2002, ha ben figurato tra i pali respingendo tre conclusioni pericolose del Soriano e salvando i suoi dalla capitolazione. Un clean sheet all’esordio non è niente male. «Proseguiamo nel solco della nostra idea di valorizzare tutta la rosa – aggiunge l’allenatore – Ha disputato 90’ molto positivi rendendosi autore di interventi decisivi. Se la Morrone non ha incassato gol, lo si deve per larga parte a lui. Mi auguro che ora non muti il suo atteggiamento, la strada è ancora lunga e ha margini di crescita interessanti».
Domenica trasferta a Cotronei, squadra che all’andata violò il campo della Morrone con un’unica azione offensiva nell’arco di 90′. Fanalino di coda, il sodalizio giallorosso ha conquistato appena 2 punti nelle ultime 12 partite. Stranges non prende sotto gamba l’impegno. «Sì, qualche mese fa vinsero in modo rocambolesco a margine di una partita gagliarda. Non c’è più il tecnico Trapasso, a cui mando un forte abbraccio. Conosco l’orgoglio di Germano e lo spirito combattivo che lo anima: troveremo pane per i nostri denti. Se dovesse esserci una vittoria da parte nostra, significherebbe che il percorso di crescita della Morrone si sta completando».

Uff. stampa
ACD Morrone

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

BSV Villapiana, Antonio Golia: “Restate a casa e tutto finirà”

di FILIPPO FARALDI – Nei giorni scorsi abbiamo letto sui vari organi di stampa e tes…