Home Calcio La Pro Pellaro ricomincia da dove aveva lasciato, il derby è bianconero

La Pro Pellaro ricomincia da dove aveva lasciato, il derby è bianconero

6 min. di lettura
0
0

Il 2020 inizia nel migliore dei modi per la Pro Pellaro. I bianconeri si aggiudicano il derby, espugnando lo stadio comunale di Lazzaro. Paolo Greco opta per un 4-2-3-1 con Mallamaci nell’inedito ruolo di regista e Ficara, Praticò e Sodogogo ad agire alle spalle del terminale offensivo Diakité.

Il terreno di gioco non è quello delle migliori occasioni, e qualità e spettacolo ne risentono parecchio. Dopo una fase iniziale convulsa, gli ospiti passano in vantaggio al minuto 19: sugli sviluppi di un corner calciato da Mallamaci, Praticò svetta di testa indisturbato e batte l’estremo difensore biancorosso. Il Lazzaro abbozza una reazione, ma non riesce mai ad impensierire Longo, mentre la Pro Pellaro è viva e al 36’ colpisce ancora. Un destro di Sodogogo murato da Celibato, diventa un campanile perfetto per Ficara che calcia al volo, trovando impreparato Pepè: 0-2. In chiusura di primo tempo, gli ospiti mettono il punto esclamativo, ancora con un indomabile Ficara, che converge centralmente e dal limite dell’area di rigore incrocia il destro che termina la sua corsa alle spalle del portiere biancorosso. Si conclude sullo 0-3 un primo tempo a forti tinte bianconere, con Longo inoperoso e un Lazzaro lento e farraginoso.
Tafferugli avvenuti negli spogliatoi, restituiscono soltanto 18 giocatori in campo nella ripresa, offrendo agli spettatori presenti uno scenario ai limiti del grottesco. In un clima quasi surreale, il Lazzaro prova a riaprire le ostilità, mentre la Pro Pellaro congela il possesso palla e tenta di lanciare in verticale gli attaccanti. Non si vivono grosse emozioni sino al minuto 60, quando Mallamaci atterra Ripepi dentro l’area di rigore e il direttore di gara non esita ad assegnare il penalty. Dal dischetto Falcomatà non sbaglia, accorciando le distanze sull’1-3. La Pro Pellaro avrebbe l’occasione di chiudere definitivamente la partita, ma spreca quattro clamorose palle gol. Gli ospiti rivedono i fantasmi quando alle battute finali, Mallamaci commette un altro fallo da rigore. Del Popolo batte Longo, portando il risultato sul 2-3, ma sarà quello definitivo. La Pro Pellaro, ricomincia esattamente da dove aveva lasciato. Tre punti pesantissimi, conquistati in un derby, su un campo non facile, ma soprattutto che rilanciano le ambizioni di classifica.
Nel prossimo turno, i bianconeri ospiteranno la Deliese, match cruciale per il proseguo della stagione, che la compagine di Greco vuole a tutti i costi indirizzare in un percorso di continuità.

Lazzaro – Pro Pellaro 2-3
Marcatori: 19’Praticò (P), 36’Ficara(P), 45’Ficara (P), 60’ Falcomatà rig. (L), 89’ Del Popolo rig. (L)
Lazzaro (3-5-2): Pepè; Sapone, Celibato, Mercurio; Seminara, Foti, Latella, Benedetto, Grillo; Ripepi, Falcomatà
Pro Pellaro (4-2-3-1): Longo; Nkoug, Attinà, Ielo, Familiari; Mallamaci, Nocera; Praticò, Ficara, Sodogogo; Diakitè

Uff. stampa
Pro Pellaro

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

L’Amendolara fa undici su undici ed è campione d’inverno

di FILIPPO FARALDI – La capolista vince facile contro il modesto Cropalati e si laur…