Home Calcio L’Africo cade sotto i colpi del Gioiosa Jonica

L’Africo cade sotto i colpi del Gioiosa Jonica

4 min. di lettura
0
0

Al Ninetto Muscolo di Roccella si gioca la 23° giornata di campionato, girone B di Promozione. Una gara di difficile aspettativa, contro un Gioiosa affiatato nella corsa al primo posto. L’Africo, però non perde di vista l’obiettivo di salvezza e schiera un 4-4-2 offensivo, così da intimorire, le difese casalinghe e portare a casa, punti per la classifica “salvezza”. La partita, fin dai primi minuti, vede le due squadre intente a studiarsi a vicenda, se pur la squadra di casa, sembra guidare il gioco, portandosi varie volte in area di rigore avversaria, l’Africo fa una puntualissima fase difensiva, innervosendo l’avversario, a non trovare spazi, per concludere l’ultima fase. Si va al riposo, sul punteggio di 0-0, senza nessun clamore, nei primi 45′ minuti. Nel secondo tempo, tutto si ribalta, da una punizione dal limite, arriva il cross perfetto per la testa dell’attaccante del Gioiosa, un gol che però è conseguenza di un fallo non richiamato su Nirta, che per due volte tenta di prendere il pallone, ma strattonato, finisce a terra, una clamorosa svista arbitrale. Dopo 15′ minuti, Albanese sfrutta un errore difensivo dell’Africo, un malinteso nella zona di destra, che mette lo stesso attaccante, a tu per tu con Mandarano, il quale non può nulla, sul bel tiro angolato. Al 30′ st Gimpaolo sfutta la via di destra, per crossare una palla al centro, che Gobbatto insacca con un tiro centrale. Nei minuti finali, si vede solo l’Africo nel condurre un gioco offensivo, per ben due volte, non trova il pareggio grazie ad un tiro di Criaco L. sia con un inserimento di Pizzata, richiamato per posizione irregolare. Testa alla Villese.

Uff. stampa
USD Africo

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

BSV Villapiana, Antonio Golia: “Restate a casa e tutto finirà”

di FILIPPO FARALDI – Nei giorni scorsi abbiamo letto sui vari organi di stampa e tes…