Home Calcio a 5 Lamezia Soccer, il giorno tanto atteso è arrivato: si riaprono le porte del “PalaSparti”

Lamezia Soccer, il giorno tanto atteso è arrivato: si riaprono le porte del “PalaSparti”

10 min. di lettura
0
0

Il giorno tanto atteso è arrivato. Dopo quasi due anni, si aprono le porte del Palasport di via marconi per la Ecosistem Lameziasoccer. Due anni lontani dal proprio impianto a girovagare per potersi allenare e giocare le gare di campionato. Due anni in cui la società non ha mollato di un centimetro ed è andata avanti tra mille difficoltà, riuscendo ad ottenere risultati esaltanti culminati con l’ammissione al campionato nazionale di serie B. Un campionato che per la prima volta vedrà tra le protagoniste anche Lamezia con il suo caloroso pubblico. Un pubblico che, pur non potendo seguire in trasferta, ha sempre seguito e manifestato il suo affetto sui social media del team e che sabato pomeriggio avrà finalmente la possibilità di vedere all’opera dal vivo i propri beniamini. Tanta acqua è passata sotto i ponti dal giorno della chiusura del Palasport, diversi giocatori sono arrivati o partiti dall’Ecosistem ed i tifosi lametini si ritroveranno una squadra nuova rispetto a quella che avevano lasciato. Due anni sono tanti e sono emblematiche le parole di mister Carrozza al momento dell’ingresso in campo per il primo allenamento: “È un sogno ritornare nella nostra casa. Finalmente! Ora ci dovremo riabituare perché non ricordavo più nemmeno come era fatto.”
Per Lamezia sarà un grande evento perché, non solo si ritorna a giocare là dove è naturale, ma perché lo si fa guardando tutti dall’alto di una classifica che nessuno si sarebbe aspettato. Dopo due giornate, in cui si sono affrontate squadre consolidate in questa categoria, si viaggia a punteggio pieno frutto di due vittorie sofferte ma meritate. In sala stampa questa settimana Andrea Deodato, autore del gol vincente sul campo della Futura e di una doppietta insieme a Caffarelli al loro rientro dopo aver scontato la squalifica comminata al termine della scorsa stagione.
“Nelle difficoltà ci si compatta ed alla lunga è venuto fuori il gruppo. Sul campo della Futura ci abbiamo sempre creduto, pur andando sempre in svantaggio abbiamo avuto la voglia e la rabbia agonistica per riagguantare il risultato ed alla fine siamo stati premiati.”
Il gol decisivo a 30” dalla fine è stato un capolavoro in ripartenza con Caffarelli: “Con Antonio ormai ci conosciamo così bene che sappiamo dove trovarci e farci trovare, non potevamo sbagliare un’occasione così ghiotta per mettere il sigillo sulla gara.”
Archiviata la gara con la Futura c’è stato il ritorno al PalaSparti per gli allenamenti e sabato finalmente si gioca. “Ritorniamo a casa e come si sta a casa propria non si sta da nessuna parte. Sono sicuro che il nostro pubblico non ci farà mancare il suo affetto, come ha sempre fatto ma, dalla tribuna del PalaSparti è tutta un’altra cosa.”
Per bagnare il ritorno a casa ci sarà ospite la Siac Messina che arriva da una pesante sconfitta interna contro Piazza Armerina. Ai peloritani c’è da concedere attenuanti per qualche assenza ed un approccio non ottimale. “Non dobbiamo fidarci del risultato di sabato scorso – analizza Deodato – perché in trasferta poi le squadre si comportano in modo diverso, quindi è un altro tipo di partita ed ogni partita fa storia a sé. Noi cerchiamo di fare sempre più punti possibili, ce la giochiamo con tutti e poi vedremo alla fine quale sarà il risultato. Certamente questa non farà eccezione alla nostra voglia di arrivare al risultato con la coesione di gruppo che deve essere la nostra forza.”
Per ultimo da segnalare il ritorno in gruppo di Matteo Brandonisio (convolato a nozze sabato scorso mentre i compagni erano impegnati in trasferta. Auguri!), una freccia in più nell’arco di mister Carrozza per scardinare le difese avversarie.
Questi i convocati da mister Bebo Carrozza per la prima al PalaSparti. Portieri Sperlì e Sacco. Giocatori di movimento; Montesanti, Morelli, Brandonisio, Caffarelli, De Masi, Iozzino, Monterosso, Deodato, Gerbasi, Scalese.
La gara che segna il ritorno al PalaSparti dell’Ecosistem sarà diretta dai Sigg. Antonio Dan Campanella di Venosa e Lucio Coviello di Potenza. Cronometrista Luca Petrillo di Catanzaro.
Viaggia in trasferta la formazione juniores che domenica pomeriggio sarà impegnata contro la Polisportiva Futura al Polivalente di Motta San Giovanni-Lazzaro, proprio dove la prima squadra ha colto il successo la settimana scorsa.
Anche le Panterine Orange viaggiano a punteggio pieno, frutto di un’altra prestazione convincente nel turno precedente contro il Città di Cosenza.
Vittoria in rimonta per 8-4 dopo essere stati sotto 1-3 dopo pochi minuti. I ragazzi del duo Montesanti-Gigliotti cercheranno di ripetersi anche in riva allo stretto al cospetto di una squadra con il morale alto per via della vittoria in trasferta sul campo del Bisignano.

Uff. stampa
ASD Lamezia Soccer

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Provvedimenti del Giudice Sportivo Territoriale

Pubblicati i provvedimenti del Giudice Sportivo riguardanti le gare relative al calcio ed …