Home Calcio L’Archi minaccia il ritiro di tutte le squadre in protesta con l’Amm.ne Comunale

L’Archi minaccia il ritiro di tutte le squadre in protesta con l’Amm.ne Comunale

6 min. di lettura
0
0

La ASD Comprensorio ARCHI CALCIO, nella sua interezza dei componenti del quadro dirigenziale e considerando anche le lamentele degli abitanti del quartiere, con la presente comunica l’intenzione di RITIRARE le proprie squadre da tutti i campionati alle quali partecipano e l’intenzione da parte degli abitanti di indire una manifestazione in segno di protesta civile di quartiere nei confronti dell’Amministrazione Comunale, la quale sta dimostrando l’incapacità di prendere delle decisioni affinché le squadre del quartiere possano disputare le gare di campionato e manifestazioni Sociali con le altre Associazioni Onlus e Parrocchiali del quartiere, nel campo sportivo di Archi.

L’ASD Comprensorio Archi Calcio unica partecipante al bando di gara per la gestione della struttura si è vista negare l’affidamento in quanto, secondo il giudizio parametrico dei punteggi valutato dalla Commissione esaminatrice nella seduta datata 02 Agosto 2019, la stessa non ha raggiunto il punteggio minimo per poter essere assegnataria in gestione della struttura. L’ASD ARCHI CALCIO, venuta a conoscenza della esclusione attraverso la consegna “breve manu” (e non da come previsto dal Dlgs 50/2016 artt. 76 e 79) della determina dirigenziale, ha chiesto l’accesso agli atti della documentazione di gara inerente le sedute della Commissione di Gara sia in forma pubblica, che riservata. Dalla documentazione richiesta e prodotta dall’ufficio appalti si è appurato che vi sono dei parametri di valutazione sbagliati e ignorati da parte della commissione di gara. L’ASD Archi Calcio, nei termini previsti come per legge, da circa un mese ha presentato ricorso per riesaminare la gara. A tutt’oggi, i responsabili preposti non hanno dato nessuna risposta in merito. La società, con la presente, vuole SOLLECITARE in primis il Signor SINDACO Dott. Giuseppe FALCOMATA’, dato che lui stesso dichiara di essere attaccato in modo affettivo al quartiere e agli abitanti di Archi, come del resto all’inaugurazione della struttura (05.03.2016) indossava una divisa con scritta “Archi nel Cuore” e al Dott. Giovanni LATELLA, quale Delegato allo Sport, che in un intervista di alcuni mesi fa (Aprile) rilasciava dichiarazioni che la gara di gestione era stata vinta dall’Archi Calcio e fra qualche mese il campo sarà a disposizione della società. L’ASD Comprensorio ARCHI CALCIO vuole precisare che la stessa è una ONLUS e non ha interessi economici, ma ha solo interesse di far crescere i giovani del quartiere, ove attraverso il giuoco del calcio facciano socializzazione tra di loro e la stessa società socializza con altre Organizzazioni Onlus e Parrocchiali. Così facendo, CARI Signori Amministratori Comunale e Vostri Dirigenti Preposti, non fate altro che danneggiare i quartieri bloccandone la crescita, non fate altro che abbandonare le strutture rendendoli facile conquista dei vandali come era successo in passato e GRAZIE al contributo di alcuni volenterosi componenti dell’Archi Calcio si è potuta inaugurare la struttura nel 2016. La società e l’intero quartiere, certi di poter contare su un vostro celere riscontro, anticipatamente ringraziano.

Uff. stampa
Archi Calcio

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Cittanovese verso Giugliano, Franceschini: “Aspetto mentale determinante”

L’8ª giornata del Campionato di Serie D – Girone I condurrà la Cittanovese sul terreno del…