Home Calcio Luzzese ambiziosa, società e rosa di livello: “Squadra allestita per la vittoria finale”

Luzzese ambiziosa, società e rosa di livello: “Squadra allestita per la vittoria finale”

11 min. di lettura
0
0

La Luzzese parte con i favori del pronostico nel girone A di prima categoria. La vittoria di un campionato che manca ormai da troppi anni, per una piazza gloriosa come quella di Luzzi. Quest’anno, anche grazie all’ingresso in società dell’amministratore delegato Giovanni Ferrante, la società biancoazzurra punta dritta al salto di categoria, anche se il periodo storico impone passi moderati e sicuri, senza spese folli. Rosa costruita con intelligenza, conferma per mister Guido in panchina e tanti giovani di valore pescati nell’hinterland, con gli over, scelti uno per uno, a far da chioccia.

Dopo l’esperienza al Villaggio Europa, che ha contribuito a portare in promozione, da quest’anno fa parte dell’organigramma societario della storica FC Luzzese 1965. Ci spiega il come e il perché di questa scelta?
Buonasera, il Covid pesa come un macigno per chi come me lavorava nel mondo delle scommesse e dei giochi in generale, siamo stati chiusi per molti mesi e le spese non si sono fermate, canoni di locazione da pagare, equitalia da pagare, mutui da pagare e personale ancora fermo ai box. Subito dopo il covid ed ancora oggi sto pagando ultime dilazioni all’Europa, non è facile mettersi da parte dopo aver speso centinaia di migliaia di euro, portando una squadra di un quartiere ad essere una squadra da record, non ci si è arrivati con le chiacchiere oppure con la fortuna, ogni tassello di quella squadra era stato selezionato, impossibile poter continuare in Promozione, visto che per me le entrate non sono più quelle degli altri anni. Il mio sicuramente non è un addio all’Europa, perché considero sia il Presidente Agostino, che Davide due fratelli, per cui a vita sarò riconoscente per la bellissima esperienza che mi hanno fatto fare, lasciandomi scegliere mister, calciatori, preparatore, fisioterapista, campo, divise, ristoranti, per cui devo ammettere che mi hanno dato il 100% della fiducia e credo di averli ripagati con risultati straordinari! Quest’anno ho deciso di aiutare la nuova asd Luzzese, perché io personalmente non voglio interrompere il record di Promozioni, dal 2015 con asd scintille montesanto club basket cosenza (arrivato in serie D) all’asd Villaggio Europa, portata in promozione, non c’è stato un solo anno che non è conseguita la promozione alla categoria superiore.

Siete stati inseriti nel girone A di prima categoria, inutile nascondere il fatto che gli addetti ai lavori vi considerano l’assoluta favorita alla vittoria finale. Qual è il pensiero della società a riguardo e quanto sarà difficile affrontare una stagione intera con i favori del pronostico?
Siamo stati inseriti in un girone molto bello, con squadre fortissime, pronte al salto di categoria, la favorita è sicuramente la Brutium di Mister Germano che ha già dimostrato di essere la squadra da battere. Purtroppo non siamo partiti bene, avevamo costruito una squadra sapendo di poter contare su un budget, strada facendo abbiamo perso il Main Sponsor dello scorso anno ed abbiamo dovuto ridimensionarci, tutto ciò non significa che il nostro obiettivo cambierà, anzi abbiamo rinunciato ad alcuni big che potevano semplificarci il lavoro. Sicuramente non sarà facile, perché gli avversari daranno il 110% contro di noi ma, visto che non vogliamo fare un campionato giusto per farlo, abbiamo programmato per tempo il lavoro ed abbiamo scelto calciatori che sicuramente avranno la stessa fame di vittorie della società, visto che sono circa 20 anni che la Luzzese non vince il campionato.

Mercato importante il vostro, citiamo l’ex calciatore professionista Mosciaro come diamante della rosa, ma tanti altri meriterebbero una menzione. Cosa vi aspettate dalla squadra e farete altri innesti da qui al 30 ottobre?
La rosa è di altissimo livello, allestita per vincere il campionato, Manolo purtroppo è fermo da 3 anni, ha problemi alla schiena ed alle ginocchia, altrimenti con tutto il rispetto non sarebbe alla Luzzese, si sta allenando con noi perché lavoriamo insieme e non vuole ingrassare, spesso fa la partitina ed in 10 minuti di autonomia riesce a fare sempre goal, quindi io Manolo non lo considero, perché se Manolo sta bene e gioca, con tutto il rispetto per gli avversari, non ci sarebbe partita, lui è un calciatore di Lega Pro a salire, non dimentichiamoci che il suo ultimo anno in serie D ha fatto circa 30 goal, lascio immaginare in prima categoria cosa potrebbe fare se sta bene. Sul mercato, abbiamo preso Giuseppe Chiari, che si è già aggregato al gruppo.

Siete partiti benissimo, con il 3-1 nella gara di andata del primo turno di Coppa Calabria, domenica l’esordio sul campo del Marano, altra compagine accreditata per un posto play off. Che campionato vi aspetta e dove volete arrivare?
Domenica giochiamo la prima di campionato in piena emergenza, con moltissimi calciatori che sono fuori per infortuni ed altri che erano rientrati e per necessità portati in panchina in coppa sono entrati e di nuovo si sono dovuti fermare, sarà la prima partita ed i punti in palio per fortuna saranno 3, abbiamo tutto il tempo di recuperare questa già certa sconfitta, non dimentico che due anni fa proprio il Marano era a più 11 ed alla fine abbiamo festeggiato la vittoria del campionato, proprio a Marano, all’ultima giornata. L’augurio è quello di festeggiare anche questo, possibilmente all’ultima giornata, davanti i nostri sostenitori.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Dipartimento Interregionale: consultazione delle società per prosecuzione o sosta campionato

Il recente DPCM ha previsto tra le attività sportive consentite il Campionato Nazionale di…