Home Calcio PraiaTortora, Pres. Massara: “I programmi hanno bisogno di idee, braccia e lavoro”

PraiaTortora, Pres. Massara: “I programmi hanno bisogno di idee, braccia e lavoro”

6 min. di lettura
0
0

Quando due anni fa fui, con qualche perplessità, chiamato a dare una mano per risollevare le sorti calcistiche di una società ormai in agonia, l’US PRAIA, accettai dicendo che avrei regalato parte del mio tempo alla riuscita di questa, in quel momento, difficile impresa. Grazie all’aiuto dei pochi dirigenti rimasti e sopratutto all’idea di creare insieme ad un’altra società, il TORTORA calcio, anche essa in condizioni precarie, un unico soggetto da un punto di vista societario e sportivo, insieme ad un manipolo di eroi, tanta volontà, passione e lavoro riuscimmo nell’impresa, disputammo un campionato di prima categoria dignitosissimo e, azzerando debiti pregressi, portammo la società ASD PRAIATORTORA ad un accettabile livello sportivo economico. Il resto è storia recente, con una partenza diversa e diverse ambizioni, con certosina organizzazione, maggior lavoro e soprattutto maggiori impegni economici. Quest’anno abbiamo vinto quasi tutto, riportando PRAIA E TORTORA ai livelli che calcisticamente cominciano ad essere accettabili, VITTORIA DEL CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA E ARRIVO IN PROMOZIONE. Questo risultato però, per me personalmente, doveva essere solo un inizio della parte finale di un programma ancora più ambizioso, la massima serie regionale. Purtroppo, mentre l’obiettivo sportivo minimo è stato raggiunto, quello societario ad oggi necessario per affrontare, pur con obiettivi minimi, il prossimo torneo, è ancora lungi dall’essere nemmeno avvistato. La composizione della società da un punto di vista dei membri è rimasta pressocchè identica, pur registrando qualche importante adesione, ma sopratutto non sono ancora presenti quelle figure che ci possono consentire di affrontare un campionato impegnativo come quello che ci attende con tranquillità e serenità. Negli scorsi anni il mio personale impegno economico, ma sopratutto PERSONALE, ha consentito che la mancanza o quasi di queste figure non fosse quasi avvertita, questo ha portato la mia persona ad abbandonare interessi personali e di famiglia per riuscire a portare a termine un percorso iniziato che bisognava portare a termine. Ora questo percorso deve ancora iniziare e, come già ribadito in assemblea dei soci piu’ volte, la mia persona non è più disposta in virtù di un impegno preso a sacrificare qualsiasi cosa pur di portarlo a termine, servono forze nuove economiche, ma SOPRATTUTTO PROFESSIONALI per continuare questo ambizioso, ma non impossibile, programma sportivo e sociale, in mancanza delle une o delle altre, convinto che il mio impegno passato al riguardo sia stato sotto gli occhi di tutti, non mi sento più di rinnovarlo, quindi permanendo l’attuale situazione mi vedrò, mio malgrado, costretto ad abbandonare il sogno iniziato ed a dare le dimissioni irrevocabili dalla mia carica di Presidente, sereno del mio operato che, comunque, lascerà a chi prenderà il mio posto UNA SOCIETA’ SANA, SENZA DEBITI, CON ENORMI CREDITI SPORTIVI E DI IMMAGINE, quindi con un cammino certamente meno arduo di quello da me sostenuto. Lo SPORT IN GENERE, E QUINDI IL CALCIO, DEVE ESSERE FONTE DI DIVERTIMENTO, PASSIONE, GIOIE E SCONFITTE, MA QUANDO DIVENTA UN INTRALCIO ALLO SVOGLIMENTO DELLE PROPRIE PRIMARIE ATTIVITA’ E SOPRATUTTO RINUNCIA AI PROPRI AFFETTI E CONDIZIONI DI VITA ABITUALI DIVENTA UNA GABBIA. Sperando che queste mie non giungano ai più come parole di resa ma di sprono, ribadisco che, rimanendo immutati i termini della questione, provvederò a breve alla notifica in lega delle mie dimissioni ed alla consegna delle carte societarie agli assessorati comuni di competenza. FORZA PRAIATORTORA SEMPRE!

Salvatore Massara
Presidente ASD PraiaTortora

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Cataforio, avanza la linea verde: conferma per Campolo ed i due Laganà

Con l’intento principe di valorizzare i propri giovani, il Cataforio, fucina di tale…