Home Calcio Pro Pellaro ko nell’andata del primo turno della Coppa Calabria

Pro Pellaro ko nell’andata del primo turno della Coppa Calabria

6 min. di lettura
0
0

Termina 2-0, la gara d’andata del primo turno di Coppa Calabria tra Bovese e Pro Pellaro. Una partita che consegna al tecnico Paolo Greco, diversi spunti di riflessione sui quali lavorare nel corso della settimana, in vista dell’impegno di ritorno. La Pro Pellaro si schiera con un 3-4-3, con Ielo a dirigere la difesa e Geria ad agire da “falso nueve” in un tridente completato da Ciccone e Ricciardi.
Già dalle prime battute, sono evidenti le differenti impostazioni tattiche delle due formazioni, la Pro Pellaro manovra e cerca il fraseggio, i padroni di casa attendono e provano a sfruttare le ripartenze. Ma bastano pochi minuti e la Bovese trova il vantaggio: Profazio imbecca nel cuore dell’area di rigore Orlando, che indisturbato controlla e sigla con il piatto destro il gol dell’1-0. La Pro Pellaro prova a reagire, ma un errore in disimpegno di Callea, apre le porte al raddoppio dei padroni di casa, con un mancino morbido di Paviglianiti, che si spegne alle spalle dell’estremo difensore. Gli ospiti sbandano e la Bovese rischia di chiudere le ostilità prima del tempo, colpendo un doppio legno nella stessa azione, con provvidenziale intervento di Longo. Le difficoltà della formazione pellarese spingono Greco a cambiare: Entrano Postorino e Praticò per Geria e Callea e si passa alla difesa a 4, con Mallamaci dirottato sulla corsia destra. I bianconeri iniziano a macinare gioco, Modafferi mette ordine, ma sul fronte offensivo la formazione capitanata da Attinà non punge e non riesce a sfruttare la vivacità di un ispirato Ciccone.
Nella ripresa la Pro Pellaro entra con un piglio diverso, tiene il pallino del gioco e mette sotto pressione la compagine padrona di casa, ma piove sul bagnato quando Ielo rimedia il secondo cartellino giallo per una ostruzione a gomito alto. Nonostante l’inferiorità numerica, l’inerzia della gara non cambia. L’undici pellarese mostra carattere e prova a fare valere l’evidente superiorità tecnica, ma la formazione di casa, forte del doppio vantaggio, si chiude e tenta di sfruttare la velocità dello spauracchio Petronio. Greco lancia nella mischia Foti e Gaetano Attinà e sposta Assumma nella zona nevralgica del campo. Una doppia mossa che si rivela produttiva perchè la Pro Pellaro, finalmente con un perno d’attacco, riesce a costruire quattro nitide occasioni da rete. Cristian Ricciardi ci prova per ben due volte, prima con una punizione che si spegne di poco al lato della porta difesa da Larizza e successivamente, servito da Attinà, calcia da posizione favorevole all’interno dell’area di rigore, ma l’estremo difensore biancazzurro non si lascia trovare impreparato. La Bovese scompare dal campo e la Pro Pellaro preme sull’acceleratore nonostante l’inferiorità numerica. Attinà, Mallamaci e Casile si dimostrano baluardi difensivi e l’estremo difensore De Stefano (subentrato a Longo) effettua un intervento prodigioso che scongiura il terzo gol, nell’unica vera chance da rete costruita dalla Bovese nella ripresa. Clamorosa occasione per i bianconeri nel finale: Gaudenzio Praticò scatta sul filo del fuorigioco ma sbaglia clamorosamente il primo controllo, favorendo l’intervento di Larizza in uscita e sprecando una opportunità colossale. Finisce 2-0 in favore della Bovese, ma il discorso qualificazione è ancora del tutto aperto.
La Pro Pellaro vista nella ripresa ha dato segnali confortanti che lasciano ben sperare per il match di ritorno in programma ‪sabato prossimo‬, presso lo stadio Campoli di Bocale.

BOVESE – PRO PELLARO 2-0
Bovese (4-3-3) Larizza; Guglielmini, Malara, Scordo, Marino; Cuppari, Paviglianiti, Marengo; Profazio, Petronio, Orlando.
Pro Pellaro (3-4-3) Longo; Attinà, Ielo, Mallamaci; Casile, Modafferi,Callea, Assumma; Ciccone, Geria, Ricciardi.
Marcatori: 7′ Orlando (B) 13′ Paviglianiti (B)
Ammonizioni: Scordo (B), Marengo (B), Attinà G. (P)
Espulsioni: Ielo (P)

Uff. stampa
Pro Pellaro 1919

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Prima Categoria, presentati i calendari della stagione 2019/2020

Dopo Eccellenza e Promozione, si è svolta questo pomeriggio la presentazione dei calendari…