Home Calcio Real Pizzo travolgente in finale play off, la seconda categoria diventa realtà

Real Pizzo travolgente in finale play off, la seconda categoria diventa realtà

4 min. di lettura
0
0
Real Pizzo finale play off

Il Real Pizzo batte al “Vincenzo Tucci” la Libertas Curinga e centra la promozione al campionato di seconda categoria, al primo anno di affiliazione tra i “senior”. La scorsa estate, nel tentativo di valorizzare maggiormente tutti i giovani validi cresciuti nel proprio vivaio, la società del presidente Santacroce, approfittando anche della gratuità istituita dalla LND Calabria, ha ben pensato di iscrivere una prima squadra al campionato di terza categoria. Il risultato è stato importante, promozione al primo tentativo, seppur dopo la finale play off, e Città di Pizzo che potrà contare almeno su una compagine al campionato di seconda. Solo quattro i veterani presenti in rosa, otto i ragazzi classe 2000, tanti i calciatori che meriterebbero palcoscenici ben diversi ad iniziare, giusto per citarne alcuni, dal bomber Francesco Liotti (11 reti), passando per lo stantuffo di fascia Omar Fatty, senza dimenticare il regista bulgaro Mihaylov, testa e idee di questa squadra. Mister Dario Liotti ha assemblato un mix perfetto, che gli ha consentito di poter festeggiare il meritato salto di categoria, chiudendo con la seconda difesa del campionato ed un’invidiabile età media di 24.6 anni. La finale, vinta nettamente per 3-0, ha consacrato un gruppo che ci ha creduto fin dall’inizio blindando, in pratica, il terzo posto dalle prime battute. Per quanto riguarda l’ultimo atto, prima frazione chiusa avanti per 1-0, grazie alle rete di Galloro, con un diagonale velenoso da fuori area che ha tratto in inganno il portiere giallorosso. Nella ripresa, nonostante l’espulsione di Fatty e la conseguente inferiorità numerica, il Real Pizzo ha continuato a fare il proprio gioco, trovando la maldestra autorete che ha consentito il gol del raddoppio e poi la rete del definitivo 3-0, ancora ad opera di Galloro, grazie alla partecipazione di un estremo difensore ospite in giornata negativa. A fine gara, come giusto che sia, festa in campo e sugli spalti (presenza importante delle due tifoserie sempre composte e che hanno incitato per tutti i 90′ minuti i propri beniamini), poi sfilata per le vie del paese. Il Real Pizzo c’è, la Seconda Categoria è realtà.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Prima Categoria, risultati e marcatori della 5° giornata

Si sono disputate le gare della quinta giornata del campionato di Prima Categoria, di segu…