Home Calcio Rizziconi assoluto protagonista: veni, vidi, vici!

Rizziconi assoluto protagonista: veni, vidi, vici!

7 min. di lettura
0
0

La grande sorpresa della terza categoria si chiama SSD Rizziconi 2019. Nato per un’espressa voglia di riportare il calcio nel comune pianigiano dopo cinque anni di assenza, il programma della società è stato subito vincente. Mister Barresi ha plasmato un gruppo che si è esaltato nelle difficoltà, primeggiando in tante statistiche e rimanendo imbattuto, tra le magnifiche nove squadre senza sconfitte in Calabria. Bello e Rotolo (32 reti in due), i gemelli del gol, a trascinare i compagni, ma il gruppo è stato la vera forza, l’arma in più dei biancoblu. Miglior attacco (46 reti), miglior rendimento casalingo (16 punti), sei gare senza subire gol, dodici reti in un solo incontro, peraltro in trasferta. Numeri importanti per una matricola, Rizziconi ha programmato ed è anche riuscito a portare a casa una promozione più che giusta. La ciliegina sarebbe stata la gara che doveva essere disputata prima dello stop, ma ci sarà tempo per altre gioie, se le premesse sono queste. Con il dovuto rispetto per la storia, la citazione dell’imperatore romano Gaio Giulio Cesare dopo una grande vittoria dei suoi uomini, riportata poi dallo storico Plutarco, pensiamo possa calzare a pennello: Rizziconi: Veni, Vidi, Vici. Il racconto di questa nuova magnifica avventura grazie alla disponibilità del direttore sportivo Michele Sciotto.

Una formazione schierata da mister Barresi

Rinasce nell’estate 2019 il calcio a Rizziconi, una piazza che ha già regalato tante emozioni nel passato più o meno recente. Cosa ha spinto la nuova società a scendere in campo e da dove parte il progetto SSD Rizziconi?
Nasce dall’amore di un intera comunità verso il calcio, calcio che mancava a Rizziconi da cinque lunghi anni, e devo ammettere che il popolo ha risposto benissimo sia in casa, che in trasferta, non ci hanno mai fatto mancare l’affetto.

Campionato meraviglioso quello disputato dalla squadra, sempre davanti a battagliare col Siderno. Promozione meritata sul campo, dieci vittorie in tredici gare e la ciliegina sulla torta di essere tra le magnifiche nove imbattute in Calabria. Cammino importante per il Rizziconi, che percorso è stato?
Campionato difficilissimo per la categoria, abbiamo incontrato squadre attrezzate per il salto di qualità e piazze importanti con esperienza alle spalle, detto questo, siamo felici ed orgogliosi del nostro campionato, peccato per il mancato scontro diretto in casa col Siderno, che poteva sancire il nostro obiettivo, cioè il primo posto.

Le statistiche parlano chiaro, miglior attacco con 46 reti, 3,5 di media a partita ed una sola rete in più, 10 in totale, incassata rispetto alla miglior difesa. Per sei volte la porta è rimasta inviolata, 32 reti per i gemelli del gol Bello e Rotolo. Tutto ciò basta per spiegare cosa avete combinato in questa stagione? Sono questi i segreti del Rizziconi?
E’ ovvio che giocatori come Bello e Rotolo, che hanno girovagato categorie come eccellenza e promozione fanno la differenza, ma il segreto di questa stagione è stato il gruppo, unito e compatto, che ha dimostrato serietà e attaccamento alla maglia. Questo è stato un successo personale della dirigenza, non era per niente facile amalgamare un gruppo di giocatori con caratteristiche importanti e farli remare tutti insieme verso un unico obiettivo.

Guardiamo avanti, verso la seconda categoria. A cosa state lavorando, qual è il progetto rizziconese per il futuro prossimo? Che novità ci dobbiamo aspettare sul fronte societario e tecnico?
L’obiettivo della società è rafforzare una squadra già forte, confermando mister Barresi e il suo staff tecnico, cercando di puntellare la rosa per regalare al mister qualche giocatore di livello, ssd Rizziconi vuole e deve essere protagonista anche l’anno prossimo.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Catona, una famiglia vincente: Fortugno guiderà la squadra in prima categoria

Parte nel 2013 l’avventura di un gruppo di uomini che vogliono contribuire a scriver…