Home Calcio a 5 Royal Lamezia in serale alle 21 a Vibo, contro Fano con l’obiettivo vittoria

Royal Lamezia in serale alle 21 a Vibo, contro Fano con l’obiettivo vittoria

7 min. di lettura
0
0
Le giovanissime De Sarro e Siciliano

Ritorna in campo questa sera (ore 21) la Royal Team Lamezia: a Vibo Valentia infatti, si gioca l’anticipo della nona giornata di ritorno e, al PalaMaiata arriverà il Flaminia Fano, vice fanalino di coda con 2 punti. Meno sei le gare alla fine di questo primo torneo di Serie A per la Royal Team che, ovviamente, non lascerà nulla di intentato quantomeno sul piano dell’impegno. Obiettivamente l’impresa-salvezza si è resa alquanto ardua, visto che nello ‘scontro diretto’ di lunedì scorso con Cagliari, allora quint’ultimo, la Royal ha dovuto alzare bandiera bianca. Tante le problematiche in questa annata, tecniche oltrechè logistiche dovendo giocare ed allenarsi sempre in trasferta. E così si è dovuto lottare doppiamente contro ‘avversari’ non solo agonistici.
Stasera l’occasione per aumentare lo score in classifica, arrivando a quella vittoria che ormai manca da inizio febbraio contro Napoli. Da allora qualche buona prestazione ma anche cali di tensione specchio anche delle difficoltà anzidette.
Si spera di rivedere l’intensità e l’impegno ammirate soprattutto nel primo tempo contro Cagliari di lunedì scorso, allorquando ci si è messa anche la malasorte sotto forma di legni colpiti dalle lametine a sbarrare la strada alla Royal. Oltre anche alla mancata precisione sotto porta, aspetto pressochè costante in tutto l’arco del campionato in casa-Royal. Davvero tanti i gol divorati a tu per tu con i portieri avversari, che di certo non hanno aiutato la squadra costretta sempre ad inseguire le avversarie.
Si giocherà come sempre al PalaMaiata, diventata ormai la ‘casa’ della Royal Team Lamezia, a cui non è stato proficuo neanche il momentaneo ritorno del sindaco Mascaro, che si era impegnato a riaprire il PalaSparti quantomeno per gli allenamenti. Ed invece col rientro della Commissione Straordinaria si è ritornati a quella precarietà ormai vigente da oltre 15 mesi a Lamezia Terme, col risultato diretto di un PalaSparti chiuso dal 27 dicembre del 2017. Un’eternità incredibile ed inspiegabile, che di certo allo stato attuale taglia di netto qualunque futura passione ed impegno. Sarebbe davvero troppo chiedere di continuare in questa opera autolesionistica, con impiego di risorse e finanze, sicuramente triplicate rispetto al budget iniziale impegnato per questa stagione.
Intanto c’è da finire al meglio questo torneo di Serie A, che sicuramente sta dando lustro alla Royal Team Lamezia, sempre elogiata per organizzazione ed ospitalità dalle avversarie di turno, oltre che dai responsabili della Divisione Calcio a Cinque. Non si può dire la stessa cosa per la città di Lamezia Terme, che di fatto non ha potuto ammirare un torneo dove si assegna lo scudetto nella propria sede naturale, ma ciò pare abbia interessato poco o nulla chi poteva intervenire e colpevolmente non lo ha fatto, Istituzioni sportive (Coni ad esempio) in primis.

CONVOCATE: i portieri Cacciola e Giuffrida; quindi Corrao, Di Piazza, Kale, Primavera, Saraniti, Furno, Siciliano, De Sarro, Gatto.
ARBITRI: Ferruccio Prisma e Pietro Vallone di Crotone. Crono: Domenico Saccà di Reggio Calabria.

Ufficio stampa
Rinaldo Critelli
ROYAL TEAM LAMEZIA

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

U19 nazionale: Cataforio e Futura in testa, primo sorriso del Bovalino

Terza giornata di campionato per le UNDER 19 calabresi, inserite nel girone S. Il Catafori…