Home Calcio Scalea, è un Corigliano fiducioso: “Perso qualche punto per inesperienza, ma il bilancio è positivo”

Scalea, è un Corigliano fiducioso: “Perso qualche punto per inesperienza, ma il bilancio è positivo”

8 min. di lettura
0
0

Intervista esclusiva a Francesco Corigliano, calciatore dello Scalea: “Perso qualche punto per l’inesperienza, ma il bilancio è positivo. Ci aspettiamo un cambio di passo già domenica con la Bovalinese”.
Francesco Corigliano ha parlato con Francesco Liotta per Calabriadilettanti.it riguardo l’andamento della sua esperienza a Scalea. Mancino classe ‘87, Francesco Corigliano è considerato uno degli esterni più forti della competizione grazie al suo dribbling sciolto e al passo fulmineo. Doti dimostrate negli scorsi anni prima nella Bagnarese e poi nella Vigor Lamezia è ora allo Scalea, squadra giovane e ambiziosa che non smette di sognare ai playoff, queste le sue dichiarazioni.

Buongiorno Francesco, prima domanda come va questa nuova esperienza allo Scalea?
Guarda, quest’anno è un’esperienza fino ad adesso positiva. Siamo partiti da luglio cercando di crearci degli obbiettivi, fino adesso abbiamo perso qualche punticino ma niente è perduto perché il campionato è lungo quindi ancora siamo in gioco.

Si può fare un primo bilancio di questa metà di stagione? Se è positiva o negativa?
Si può fare, allora praticamente questa è una squadra molto giovane e sappiamo benissimo che le squadre giovani sono capaci di tutto. Nonostante la giovane età abbiamo fatto un grande girone d’andata e purtroppo come ben sai qualche punto fuori casa l’abbiamo perso o comunque abbiamo raccolto poco. Quindi per me il bilancio è positivo nonostante qualche rammarico. Qualche punto lasciato anche in casa per qualche inesperienza o qualcosa che comunque non è andata nel verso giusto. Ma come abbiamo perso punti noi penso che anche le altre squadre lo abbiano perso. Quindi, tutto sommato, il girone d’andata poteva andare meglio però va bene così.

Ti sei fissato un obbiettivo minimo di gol oppure vedrai solo alla fine quanto hai raggiunto?
Onestamente il mio obbiettivo personale quando mi sono fatto male alla Vigor era ripartire e fare alla grande e alla grande intendo sempre a livello non persona ma a livello di squadra. A livello personale ho fatto 6 gol saltando anche qualche partita per qualche infortunio. Spero di arrivare almeno a 10, dovrebbe essere un obbiettivo raggiungibile ma metto allo stesso tempo come obbiettivo principale i playoff.

Hai citato la Vigor Lamezia, tua ex squadra, come viene vista da fuori?
Beh la Vigor è una societa ambiziosa e importante quindi comunque non ci nascondiamo che il campionato che sta facendo ce lo aspettavamo ma come penso se lo aspettasse anche la mia ex societa, anche perché quando sono stato lì è stato come stare a casa è quindi è normale averne questa visione. Sicuramente non è partita bene però possiamo dire anche che è imbattuta, se non sbaglio e comunque sta facendo adesso un grande campionato.

Tornando a Scalea domenica giocate contro la Bovalinese, ultima in classifica, come vi state preparando? E c’è il rischio di sottovalutarla, considerando che ha tanti giovani bravi?
Si giustamente la Bovalinese è una squadra che con noi all’andata ha fatto benissimo, si è dimostrata una squadra rocciosa e ora sicuramente tante cose sono cambiate perché si è aperto il mercato quindi ha fatto anche acquisti. Quello che dobbiamo fare noi e pensare che domenica comincia il nuovo campionato dello Scalea, perché noi nelle ultime 5-6 partite abbiamo affrontato squadre di primo livello. Quindi noi dobbiamo cominciare a fare alla grande fuori casa, a raccogliere punti, cosa che comunque facciamo poco. Quindi non sottovalutiamo questa gara, anche perchè quando si scende in campo la classifica non deve proprio essere guardata. Si deve pensare solo a fare bene e di portare punti a casa. Ci stiamo preparando bene, sicuramente andremo lì cercando di fare risultato.

Dopo queste ultima, difficilissima parte di calendario vi aspettate un cambio di passo?
Assolutamente si, perché nel girone d’andata abbiamo ottenuto grossi risultati, raggiungendo la griglia playoff poi purtroppo non abbiamo avuto continuità e le altre squadre avendo un calendario diverso, giustamente hanno approfittato dell’occasione. Ma non ci dimentichiamoche da ora ci saranno altri scontri importanti, dove noi dobbiamo cercare di approfittare come hanno fatto loro con noi.

Si ringrazia Francesco Corigliano per la disponibilità.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Seconda Categoria girone E, la classifica cannonieri finale

Con lo stop definitivo dei campionati dilettantistici, è andato il archivio il girone E de…