Home Calcio Seconda Categoria al via, gli allenatori esprimono il loro pensiero

Seconda Categoria al via, gli allenatori esprimono il loro pensiero

65 min. di lettura
0
0

Prende il via domani, sabato 19 Ottobre, il campionato di seconda categoria, con la solita formula ormai certificata dei cinque gironi. Prima di partire per questa nuova ed entusiasmante stagione, abbiamo chiesto a tutti i tecnici di rilasciare una dichiarazione sul campionato che andranno ad affrontare e sugli obiettivi personali e di squadra. Prima di lasciarvi alla lettura, vi confermiamo che abbiamo riattivato i gruppi whatsapp per tutti e cinque i raggruppamenti e che i risultati in tempo reale del campionato di seconda categoria li potrete trovare in esclusiva solo su Calabriadilettanti. Buon campionato da parte della redazione di Calabriadilettanti.it.

GIRONE A

Albidona – Arvia

Francesco Arvia, all. Albidona: “Ci presentiamo ai nastri di partenza di questo campionato con la consapevolezza di affrontare una stagione certamente impegnativa. Sarà un torneo difficile, equilibrato, con formazioni di valore assoluto, anche di categorie superiori. Mi riferisco, in particolare, a piazze come Corigliano, Rossano e Cariati, con notevole tradizione calcistica, ma anche a Villapiana, la vicina Amendolara, quest’ultima vogliosa di riscatto dopo la sfortunata retrocessione dello scorso anno. La difficoltà deve essere per noi da stimolo al massimo impegno da parte di tutti in ogni singola partita, iniziando già da domenica davanti al nostro pubblico con l’Amica Rossano. Insieme alla società abbiamo deciso di confermare in blocco la rosa dei giocatori che lo scorso anno si è aggiudicata la vittoria del campionato, abbiamo fatto anche alcuni innesti che ci consentiranno di aumentare il nostro tasso tecnico. Siamo una neopromessa, ma i miei ragazzi hanno l’esperienza giusta e la mentalità per giocarsela con tutti, abbiamo dimostrato la scorsa stagione di saper stare bene in campo e giocare bene calcio. Partiamo dall’idea che l’Albidona vorrà fare una bella figura, dove potrà arrivare, al momento, non è semplice da pronosticare, anche perché non conosciamo ancora bene gli organici e il reale valore degli avversari. Mi auguro e spero che a fine stagione l’Albidona possa essere una piacevole sorpresa”.

Amendolara – Vitale (a sin.)

Giovanni Vitale, all. Amendolara: “Siamo una squadra costruita sicuramente per fare un campionato di vertice, sono molto soddisfatto dei miei ragazzi, abbiamo fatto un ottima preparazione e siamo pronti per affrontare questo campionato nei migliori dei modi ed ho la fortuna di avere una società sempre presente e attenta. Per la stagione vedo un campionato molto equilibrato dove Rangers, villapiana e noi stessi lotteremo per il vertice, anche se a dicembre poi si sa che possono cambiare gli scenari. Sarà un campionato agguerrito con molte squadre attrezzate. Grazie ed in bocca al lupo a tutti”.
Rocco Russo, all. Amica Rossano: “L’obiettivo principale è mantenere la categoria poi, come sento dire in giro dalla gente, dicono che abbiamo una squadra almeno da play-off e se dovessero arrivare, ben vengano. Sarà un campionato molto difficile. Ci aspettiamo un buon rendimento da parte di calciatori di esperienza come palopoli e sestito, ma come del resto da tutta la squadra ed un buon piazzamento finale”.
Giovanni Colautti, all. Lauropoli: “Prima di tutto un saluto ai vecchi e nuovi tesserati del girone A di seconda categoria. Inizio col dire che anche quest’anno partecipiamo al campionato di seconda categoria, anche se non meritato sul campo, ma ci saremo. Quest’anno, rispetto al passato, stiamo puntando a valorizzare qualche giovane, infatti, l’80 % della rosa è formato da ragazzi che lo scorso anno hanno partecipato al campionato allievi. Naturalmente saranno affiancati da alcuni più grandi, ma spero di riuscire a fare meglio. Se così non fosse, ci abbiamo provato. La nostra società non dispone di dirigenti che possono soddisfare, a livello economico, le esigenze dei ragazzi, quindi l’unico nostro obiettivo è quello di farli divertire. Spero che sia un bel campionato ed auguro a tutti buon divertimento, compreso gli arbitri che, per ciò che ho visto lo scorso anno, sono stati l’anello debole di tutta l’organizzazione. Un saluto a tutti e buon campionato”.

San Sosti – Ciraudo

Emiliano Ciraudo, all. Nuova San Sosti: “In ogni categoria e quindi in ogni campionato secondo me ci possono essere delle sorprese. Ci sono degli obiettivi dichiarati anche se poi, in pratica, vincere un campionato non è sempre facile, pur avendo un organico importante. Per vincere un campionato sono importanti tante componenti tra cui l’apporto dei tifosi, la società sempre presente ed i giocatori che devono sforzarsi a fare gruppo. Queste 3 componenti, insieme ad una rosa importante, possono alimentare più speranze per fare un salto di categoria. Nello specifico, nel girone del S. Sosti, vedo favorite Amendolara, Villapiana, Cropalati, Rangers Corigliano e Spezzano, logicamente senza trascurare le possibili sorprese che ogni anno sfuggono a qualsiasi pronostico. Seguo i campionati dilettantistici da molto tempo e penso che queste 5 squadre si daranno battaglia fino alla fine. Buon campionato a tutti”.
Michele Marino, all. Pol. Calopezzati: “Ho accettato questo incarico con grande entusiasmo, sapendo di trovare un gruppo di giovani e un team di dirigenti esperti. L’obiettivo stagionale è la salvezza, ci mancherà l’esperienza essendo una squadra con tanti ragazzi under 20, ma quella la troveremo sicuramente di partita, in partita. Buon campionato a tutti”.

Cropalati – Pizzetti (al centro)

Oreste Pizzetti, all. Pol. Cropalati: “Per il 37° anno consecutivo la Polisportiva Cropalati 1983 si prepara ad iniziare il campionato di calcio, ma ogni anno è sempre la stessa emozione, soprattutto, per chi per tanti anni ha giocato con questa squadra e adesso svolge un altro ruolo in veste di allenatore. Quest’anno abbiamo formato, grazie alla società, una squadra che ha le potenzialità per raggiungere l’obiettivo che ci siamo posti. Avremo l’aiuto del gruppo storico dei ragazzi di Cropalati, affiancati da ragazzi di paesi vicini che si sono integrati velocemente formando un gruppo affiatato che si diverte insieme. Avremo l’aiuto della nostra gente e del nostro paese e vorrei sottolineare che non è semplice mantenere una categoria per tanti anni in un paese piccolo. Sarà un campionato difficile, con tante squadre forti che punteranno al salto di categoria, noi cercheremo di farci trovare pronti mettendo in campo tutta la nostra passione e l’attaccamento alla maglia e siccome i ragazzi sanno che la forza del lupo è il branco e la forza del branco è il lupo, noi ci siamo, cercando di dire la nostra. Buon campionato e in bocca al lupo a tutti”.

Villapiana – Cannataro

Pietro Cannataro, all. Pol. BSV Villapiana: “Un saluto agli amici di Calabriadilettanti. Stiamo lavorando per portare avanti un progetto partito lo scorso anno cavalcando l’onda dell’entusiasmo, un progetto che ci è costato tanta fatica regalandoci, però, altrettante soddisfazioni. Per questo colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta il presidente e tutta la società e in particolare il nostro instancabile Domenico Rugiano per aver allestito una squadra competitiva, per fare bene anche nel prossimo campionato.  Si è appena conclusa la fase preparatoria al campionato, una preparazione caratterizzata da lavoro intenso e ben pensato che tutti i miei ragazzi hanno affrontato con serietà e collaborazione. Quest’anno ci troveremo a giocare un campionato particolarmente difficile, poiché popolato da società con passati calcistici importanti. Naturalmente noi, da matricola, venderemo cara la pelle puntando ad un campionato di medio-alta classifica.  Voglio fare il mio in bocca al lupo a tutte le squadre partecipanti con l’augurio che possa essere un campionato all’insegna del fair play!  Buon calcio a tutti”.

Rangers Corigliano – Bongiorno

Massimo Oriolo, all. Pol. Sandemetrese: “Conoscendo la difficoltà della categoria e delle varie compagini che la rappresentano, oltre ai giovani locali abbiamo aggiunto un mix di elementi esperti e di livello. Il primo obiettivo è quello di divertirsi e poi continuare la scia positiva dell’anno scorso. Colgo l’occasione di mandare un grosso in bocca al lupo a tutti”.
Domenico Bongiorno, all. Rangers Corigliano: “Comincia un nuovo anno calcistico, lascio la Pol. Cropalati dopo aver ottenuto grandi successi, per provare una nuova esperienza con i Rangers Corigliano, una bella realtà calcistica che si sta mettendo in mostra, ben organizzata, che vuol disputare un campionato di vertice. La società ha fatto una campagna acquisti di tutto rispetto, siamo una matricola e sono convinto che possiamo dire la nostra. Sarà un campionato combattuto, dove ci sono squadre che hanno le potenzialità per poter fare bene, ogni gara può essere determinante. Sarà il campo a decidere già da domenica contro la più accreditata a vincere il girone, la BSV Villapiana”.
Savio Montone, all. Spezzano Albanese: “Penso che quest’anno sia un campionato molto equilibrato, fatto di squadre che sanno giocare a calcio e, quindi, ogni domenica sarà una battaglia per conquistare i tre punti. L’obiettivo dello Spezzano è fare un campionato dignitoso, cercando di arrivare nei primi cinque posti della classifica. Io e la società abbiamo creato un organico di giocatori molto validi, sperando che possano mettere in atto tutto ciò che abbiamo fatto in questi trenta giorni di preparazione”.

GIRONE B

E. Coscarello – Cuconato

Francesco Cuconato, all. E. Coscarello Castrolibero: “Come ogni anno sarà un campionato molto avvincente e difficile. Rispetto alla scorsa stagione ci saranno squadre un po’ meno qualitative ma molto più agonistiche. Ogni partita sarà una battaglia. Noi, per tradizione, siamo una squadra imprevedibile. Come dico ai miei ragazzi, saremo noi gli artefici del nostro destino. Per quanto riguarda gli obiettivi, sono direttamente proporzionali al grado di maturità raggiunta. Lo scorso anno abbiamo lasciato troppi punti per errori grossolani. Se riusciremo a gestire meglio determinate situazioni, possiamo fare bene. Le prime partite saranno fondamentali. Per il resto, la nostra è una squadra con molti giovani e che alle spalle ha una scuola calcio, dunque il messaggio che cerchiamo di inculcare ai nostri calciatori è quello si di lottare per vincere, ma rispettando i principi della lealtà sportiva. A due giorni, la tensione sale.

Marano – Nervino

Claudio Oro, all. Falchi Rossi Fiumefreddo: “Sta per iniziare una nuova stagione e tutti ragazzi e la dirigenza attendono con fervore l’inizio del campionato. Abbiamo raggiunto questa nuova realtà formata dall’unione tra Falchi Rossi e Fiumefreddo Calcio, che sembra alquanto entusiasmante. La rosa ha iniziato la preparazione a settembre ed abbiamo in squadra degli ottimi ragazzi, che si sono impegnati al massimo. Dirigenza ben organizzata e staff tecnico preparato. Siamo in un girone dove molte squadre puntano al vertice. Ma noi siamo qui, pronti, e penso saremo la sorpresa di questo girone. Un grande in bocca al lupo a tutte le altre squadre e, nel rispetto del calcio, un grande ed affettuoso saluto a tutti gli appassionati di calcio. A presto”.
Pasquale Nervino, all. Marano: “Il campionato che sta per iniziare è più difficile e competitivo della passata stagione in quanto vi sono molte squadre attrezzate e costruite per vincerlo. Dalla nostra possiamo dire che abbiamo fatto degli acquisti importanti, grazie all’impegno della società, rafforzandoci in ogni reparto per fare bene fino alla fine. I nostri ragazzi hanno svolto in modo esemplare la preparazione atletica e siamo pronti per l’inizio del campionato”.

Oreste Angotti – Petrassi (a dx)

Marco Petrassi, all. Oreste Angotti: “Sulla scia di quanto accaduto l’anno scorso, inizio ringraziando la società per aver deciso di continuare questo lavoro congiunto assieme al DG Biagio Angotti, al DS Franco Angotti e alle tante persone che sono di contorno, ma che si rivelano sempre importanti per questa avventura che andremo ad affrontare. Detto questo, anche quest’anno vorremmo disputare un campionato da protagonisti, non farlo significherebbe avere un po’ troppa spensieratezza e la società, invece, si è impegnata per prendere giocatori di valore, come quelli che sono arrivati e merita un torneo importante. Ci sono tante squadre attrezzate, ogni partita non avrà il peso dello scorso anno, ma effettivamente ci saranno tante gare complicate da affrontare. Come già detto, abbiamo ingaggiato calciatori di categoria, anche superiore, ma sostanzialmente già dall’anno scorso avevamo impostato una quadratura di squadra che ci imponeva di continuare questo progetto duraturo. Ripeto, la società si sta impegnando al 100% per fare questo ed è ovvio che dai nostri giocatori pretendiamo altrettanto, come da me stesso, ovviamente. L’augurio è quello di provare a rivivere le sensazioni vissute lo scorso anno, quindi andare a festeggiare domenica sera dopo la partita, per poi festeggiare un traguardo come abbiamo fatto per oltre un mese nella scorsa stagione. Traguardo che mi ha insegnato che in qualsiasi categoria si vinca, è sempre bellissimo, perché ho avuto la fortuna di essere un calciatore professionista, ma vincere da allenatore è ancora meglio. Ho trovato un gruppo di persone molto affiatate ed il mio augurio è quello di iniziare già domenica con il piede giusto”.

V. Diamante – Lisco

Felice Amoroso, all. Real Verbicaro: “Verbicaro è una piazza importante con una lunga storia calcistica, per me è un impegno ed una occasione allenare una squadra costruita per raggiungere obiettivi importanti. Quest’anno la compagine verbicarese si prepara ad affrontare il campionato di seconda categoria consapevole che possa fare bene, considerato la ottima preparazione precampionato ed inoltre i tanti innesti di ottima qualità che fanno parte di un insieme di giocatori in parte giovani. Per quanto mi riguarda ho avuto una preparazione tecnica di tutto rilievo al corso degli allenatori, tutt’ora in corso”.
Massimo Lisco, all. Virtus Diamante: “Ringrazio la società per l’opportunità che sta offrendo per rimettermi di nuovo in gioco dopo l’ultima esperienza avuta due anni anni fa a San Nicola. Faccio un in bocca al lupo a miei ragazzi, spero che sia per loro una stagione ricca di soddisfazione, visto l’impegno che stanno mettendo negli allenamenti con molta professionalità. Un bocca al lupo a tutte le società, sarà una stagione molto intensa visto le società che partecipano a questo campionato, società importanti e organizzate. Sarà un campionato equilibrato, nelle zone alte ci sono squadre attrezzate per fare un campionato di alta classica, mi auguro che la Virtus Diamante faccia parte di quesre squadre che possono lottare per qualcosa d’importante., perché Diamante merita palcoscenici diversi, ma sappiamo che dobbiamo lottare per tutto questo”.

GIRONE C

Amaroni – Cossari (a sin.) con il presidente

Massimiliano Cossari, all. Amaroni: “Torno ad Amaroni con entusiasmo, abbiamo un parco giovani veramente interessante ed il mio compito sarà quello di valorizzarli e magari migliorare la classifica dello scorso campionato. L’anno scorso la squadra si è salvata dopo il play out, qurst’anno l’obiettivo è quello di tentare di disputare un campionato tranquillo, di non essrre risucchiati nella zona rossa e di fare calcio dando spazio ai giovani che abbiamo a disposizione. Abbiamo una rosa di venticinque calciatori, di cui il 70% va dal 1998 al 2003. Sono rimasti con noi sei, sette uomini di esperienza che hanno il compito di trasmetterla e far crescere i giovani. L’obiettivo sostanzialmente è questo. Un in bocca al lupo a tutti”.
Luigi Marrazzo, all. Atl. Belvedere: “Nonostante le difficoltà, in questi mesi la squadra si sta allenando per le vie del paese ed al campetto, ma ha tanta voglia di cominciare il campionato, dimostrare il valore in seconda categoria. La dirigenza, con il presidente Giulitto Squillace, ha provveduto ad iscrivere la squadra senza farle mancare nulla, soprattutto per quanto riguarda l’organizzazione delle trasferte. Sarà un anno difficile, ne siamo consapevoli, mai come quest’anno abbiamo bisogno del supporto morale della popolazione belvederese”.
Anselmo De Giacomo, all. Casabona Per Lo Sport: Sono pronto per la nuova stagione, come del resto tutta la squadra. Abbiamo iniziato la preparazione il 25 Agosto senza prefissarci nessun obiettivo, se non l’idea di valorizzare i giovani del nostro paese. Nel nuovo progetto abbiamo inserito tre calciatori di diversi ruoli per far si che la rosa fosse completa. La squadra è pronta per affrontare il nuovo campionato, ci stiamo preparando al meglio, per divertirci. Al mio fianco ci sarà Francesco De Biasi, persona d’esperienza che sta dando una grande mano per questo inizio di stagione.

Gasperina – Fodero

Piero Fodero, all. Gasperina: “La programmazione societaria è quella di mantenere la rosa coesa proveniente dall’ottimo campionato della scorsa stagione con l’aggiunta di due pedine importanti a me fedeli, sia a livello tecnico, che personale, ovvero Staglianò e Palumbo, che già si sono inseriti bene in gruppo e lo hanno dimostrato nelle prime due uscite in amichevole. La società ha tanto entusiasmo e voglia di far bene, di divertirsi, sappiamo dell’importanza del campionato, visto anche il girone, con trasferte complicate e tanti derby, più il doversi abituare alla categoria, però siamo fiduciosi di far bene. Le prime tre trasferte del girone di andata saranno già distanti e complicate, con partite difficili in casa, con squadre di categoria come Amaroni ed Albi. La difficoltà, se c’è da trovarla, sta nel fatto che la squadra è formata da 18-19 giocatori, ma fondamentalmente con 12-13 pedine, viste le difficoltà di svolgere gli allenamenti al completo, con il gruppo unito, per i problemi che si trovano spesso in queste categorie. Sono convinto, però, che andando avanti troveremo la giusta amalgama, anche nelle partite stesse visto il guppo coeso e forte che c’è. Siamo entusiasti e pronti per andare a Belvedere e portare già i primi tre punti che darebbero fiducia per il prosieguo del cammino e del campionato, per poi giocare in casa una gara di cartello contro l’Amaroni dove ci sarà sicuramente tanto pubblico per centrare anche i tre punti casalinghi. Sono convinto del fatto che trovando l’entusiasmo già dalla prima partita, il nostro cammino in campionato sarà in discesa. Sono fiducioso del fatto che abbiamo un reparto offensivo importante con Staglianò, un centrocampo guidato da Palumbo ed una difesa guidata bene da Corabi, quindi con l’entusiasmo che si protrae dallo scorso anno faremo sicuramente bene, anche se parlerà il campo già da domenica quando finalmente si inizierà e potremo far parlare il rettangolo di gioco”.

P.D. Taverna – Piccoli (a destra)

Salvatore Piccoli, all. Pol. Pino Donato Taverna: “Il 19 ottobre finalmente si parte, abbiamo lavorato tanto per arrivare ai nastri di partenza del campionato di seconda categoria pronti sia fisicamente, che mentalmente. Ho trovato un gruppo di ragazzi eccezionali, disponibili e molto affiatati tra di loro. Voglio ringraziare i membri del mio staff tecnico, con cui abbiamo ben strutturato e rispettando la tabella di marcia prefissata per la fase di preparazione, ora arriva il momento più difficile, ma anche il più bello, come si dice, il campo sarà a parlare. I ragazzi sono determinati e pronti per iniziare questa nuova avventura. Faccio un grosso in bocca al lupo a tutte le società del nostro girone, sperando che tutti insieme possiamo trasmettere quei principi di lealtà sportiva e di condivisione, perché in fondo sapppiano tutti che il calcio è un “gioco” e tale deve rimanere”.

Real Montepaone – Mazzei

Pablo Mazzei, all. Real Montepaone: “Prima di tutto voglio ringraziare la società per la fiducia riposta in me, che spero di ripagare al meglio. Dopo le esperienze nel settore giovanile, questa opportunità è di grande stimolo per me. Siamo una squadra giovane, con diversi reduci dal campionato juniores dello scorso anno, a cui si aggiungono altri ragazzi, tutti del paese, i quali tengono molto a rappresentare Montepaone. Bisognerà lavorare molto per integrarsi, e far recepire a tutti i dettami che negli scorsi anni hanno portato questa piazza ad essere protagonista, un processo articolato, ma che la dedizione dei ragazzi dovrà rendere più rapido. L’obiettivo è, pertanto, portare a compimento la maturazione di diversi giovani del posto, valorizzando il lavoro svolto nel settore giovanile, in un campionato ed un girone che mi aspetto con alto livello agonistico e con squadre di sicuro valore e tradizione e buon livello tecnico”.
Carmelo GarofaloCarmine Vona, all.ri Real Vaccarizzo: “Onorati di allenare questa squadra e per questa società che punta soprattutto alla crescita dei giovani con l’aiuto dei più grandi. Un progetto a lungo termine che ci ha entusiasmato. Ci aspetta un campionato difficile e impegnativo, ma siamo attrezzati per ben figurare e vogliamo andare ben oltre le aspettative. Auguriamo a tutti buon inizio di campionato”.

Seralese – Borelli (a dx) con il presidente

Raffaele Borelli, all. Sersalese: “La stagione che si accinge ad iniziare ci vede nuovamente ad affrontare il campionato di seconda categoria e, dopo la deludente stagione passata, il nostro intento sarà quello di riscattarci e di dimostrare che quello vissuto è stato solo un incidente di percorso. Ci siamo preparati bene, con consapevolezza ed un rinnovato entusiasmo. Nell’affrontare questa nuova avventura abbiamo deciso di tenere un’identità legata fortemente alla nostra cittadina. Infatti, la rosa sarà ancora una volta composta da ragazzi tutti di Sersale. Ai ragazzi della passata stagione si sono aggregati giovani che daranno sicuramente una mano alla causa. Le aspettative di quest’anno sono quelle di mantenere la categoria in maniera tranquilla e senza patemi. Quello di quest’anno sarà un girone davvero difficile, considerando che dovremo affrontare società gloriose come Mesoraca, Gasperina e società che lo scorso anno militavano addirittura nel campionato di promozione e che hanno mantenuto in organico quasi tutti i calciatori della passata stagione (vedi Taverna che si è salvato ai play out e Real Montepaone che è arrivato 8°). Un campionato che sarà, quindi, molto combattuto e che speriamo ci possa vedere protagonisti sin dalle prime battute”.

Sofome – Ruberto

Carmine Ruberto, all. Sofome: “È il mio terzo anno da allenatore dell’A.s.d. Sofome e sono orgoglioso di far parte di questa straordinaria famiglia. Il gruppo è rimasto pressoché lo stesso della passata stagione, con l’inserimento di quattro elementi funzionali al progetto. Si riparte da basi solide, visto il quarto posto della stagione passata, con qualche arma in più da poter sfoderare. Si sa che ogni stagione, così come ogni partita, è condizionata da vari fattori, ma l’obiettivo comune è quello di migliorarci, di cercare di perfezionare quello che già sappiamo fare, e migliorare e risolvere problemi e lacune in cui pecchiamo. C’è tanto lavoro da fare, ma con questo gruppo e questa società tutto è più facile. Si riparte con entusiasmo e con la consapevolezza di avere una squadra con una certa identità, pronta a giocarsela con chiunque, rispettando tutti, ma non avendo paura di nessuno. Testa bassa e lavoro durante la settimana e testa alta e concentrazione la domenica”.

GIRONE D

Biancoverdi Lamezia – Perri

Francesco Scopelliti, all. Acconia Spartans: “Quest’anno prevedo un bel campionato, molto livellato, con squadre ben attrezzate ed organizzate, pronte a lottare fino in fondo per la vittoria. Platania, Biancoverdi e San Costantino sono le più quotate, ma ci sono anche Sant’Onofrio, San Pietro Apostolo e la Serrese. Quest’anno ad Acconia c’è una società nuova e molto ambiziosa, quindi anche noi vogliamo essere protagonisti di questo nuovo campionato dicendo la nostra, lottando nelle prime posizioni. Un in bocca a lupo a tutte le società, con l’augurio che possa regnare il divertimento e la passione per lo sport e per il calcio”.
Maurizio Perri
, all. Biancoverdi Lamezia: “Ci confrontiamo con una nuova realtà con l’obiettivo di fare un campionato tranquillo e con la speranza di toglierci qualche soddisfazione. In bocca al lupo a tutti”.

Davoli Academy – Bilotta

Bruno Bilotta, all. Davoli Academy: “Si riparte carichi dopo la stagione passata che ci ha regalato tante soddisfazioni non solo dal punto di vista del raggiungimento degli obiettivi. Siamo riusciti a creare un gruppo solido con tanti ragazzi di Davoli e qualcun altro dei paesi vicini, ragazzi che si sono messi a disposizione fin dal primo momento e che hanno preso seriamente quest’avventura con il Davoli Academy. Si riparte, quindi, con la consapevolezza di aver mantenuto un gruppo solido, che ha voglia di fare bene anche questa stagione. Non ci fissiamo obiettivi per quanto riguarda il risultato finale, ma come l’anno scorso c’è la volontà di fare bene giorno per giorno, allenamento dopo allenamento, e alla fine ci prenderemo ciò che ci spetta. Unico sostanziale obiettivo sarà quello, anche quest’anno, di valorizzare i giovani atleti che fanno parte della scuola calcio Davoli Academy. Ci auguriamo che anche quest’anno si possa essere protagonisti di un campionato corretto e all’insegna del divertimento, perché non dimentichiamoci che lo sport deve essere prima di tutto questo. Colgo l’occasione per fare un grosso in bocca al lupo a tutti, a presto sui campi di gioco.”

Orsigliadi – Vicari (a sin.)

Gioacchino Raffa, all. Fulgor Zungri: “Siamo pronti per questa nuova stagione 2019/2020, c’è questo bel gruppo di giovani con la rosa formata da tutti calciatori di Zungri, che sostengono e rappresentano il nome del paese e questa cosa per noi è una marcia in più. Sappiamo che sarà un bel campionato, competitivo e impegnativo, ma noi già da ora ci stiamo impegnando molto. Il nostro primo obiettivo sarà divertirsi e dopo il resto verrà da sè, cercheremo di fare il nostro meglio come l’anno precedente, un in bocca al lupo per tutte le squadre di questo girone dalla società Fulgor Zungri”.
Mimmo Vicari, all. Orsigliadi: “Quest’anno, come l’anno scorso, abbiamo allestito una squadra con tanti giovani talenti, ci sono state sia partenze, che nuovi arrivi (importanti) come anche le riconferme d’altronde, ma noi non dobbiamo guardare il passato che ci resta alle spalle, bensì solo il presente con grande prosperità. Disputeremo, quindi, per la prima volta nella nostra storia il campionato di seconda categoria con onore e orgoglio per la nostra piccola comunità e soprattutto per la maglia. I nostri obbiettivi sono due: puntare sul premio disciplina come abbiamo già fatto l’anno scorso, che alla fine poi ci ha dato ragione e, poi, naturalmente la salvezza. Con questo colgo l’occasione di salutare e augurare un buon campionato a tutti”.

Platania – Cutrì (al centro)

Giovanni Jimmy Cutrì, all. Platania: “Un grande in bocca al lupo a tutta la seconda categoria calabrese, in modo particolare al Girone D, che vede tra le altre, impegnata la squadra che alleno, l’Asd Platania Calcio. Quest’anno vedo la mia squadra in un bel girone, dove noto con piacere, che tutte le squadre hanno allestito un organico da alta classifica. Ci sono le compagini del catanzarese, come Biancoverdi Raffaele e Psg Calabia che già lo scorso anno quando ci siamo affrontati avevano un ottimo organico e quest’anno si sono rinforzate, c’è il Pianopoli che nonostante sia sceso di categoria ha confermato di essere una società seria, allestendo nuovamente una buona rosa, vedo il san Pietro Apostolo allenato dal mio amico Vito Sinopoli, che mi farà molto piacere incontrarlo in questa categoria, l’Acconia che ha formato un’ottima squadra e il Davoli che lo scorso anno ha vinto il campionato di Terza con una bella rosa. Ritornerò dopo diversi anni nel Vibonese, dove vedo la Serrese come una grande squadra, ma nulla togliere alle varie Sant’Onofrio,San Nicola da Crissa e San Costantino Calabro tutte squadre attrezzate per vivere una stagione da protagonista. Ma anche lo Zugri, l’ultima squadra aggiunta al nostro girone ha un bel potenziale, senza dimenticare l’Orsigliadi una squadra con grandi capacità. Analizzando, appunto il girone mi fa piacere notare che ci sono parecchi giocatori e allenatori scesi da categorie più alte, questo significa che il campionato sarà molto bello ,avvincente e competitivo. Anche partendo da questo punto, mi farebbe piacere che le domeniche, si regalassero a tifosi e famiglie, sane giornate di sport, dove si festeggia con la vittoria, ma si accetta anche la sconfitta. Sarebbe un peccato, se con l’alto tasso tecnico che caratterizza questo girone, il pubblico vedesse episodi di violenza anziché belle partite di calcio. Per questo chiedo a tutti i partecipanti, me per primo, di fissare come obbiettivo per la stagione, una cosa che nel calcio di oggi si è un po’ persa: la sportività”.
Claudio Vescio, all. PSG Calabria: “Un pensiero, che sia un anno di divertimento e di crescita calcistica, di sano agonismo e di correttezza”.

S. Costantino – Mazzotta

Nicola Mazzotta, all. San Costantino Calabro: “Vorrei ringraziare la società San Costantino calcio per aver posto piena fiducia nel mio operato. Sarà un campionato molto avvincente, con tante squadre molto competitive. Il nostro primo obiettivo come new entry nel campionato di seconda categoria sarà sicuramente quello di raggiungere la salvezza il prima possibile. Non sarà facile, ma ho piena fiducia nei miei giocatori e sono sicuro che ci daranno ottime soddisfazioni”.

Raffaele Scolieri, all. S.N. Da Crissa: “Domenica 20 Ottobre comincia per me una nuova avventura dopo un anno di inattività. Credo che stia per iniziare un bel campionato, molto combattuto, con un paio di squadre a giocarsi la vittoria finale. Per quanto riguarda la mia squadra devo dire che la società ha fatto un gran bel lavoro sul mercato mettendomi a disposizione una rosa importante, facendo ottimi acquisti in tutti i reparti e confermando quasi tutta la rosa dell’anno scorso ad eccezione di alcuni ragazzi. Il nostro principale obiettivo stagionale è divertirsi e formare una squadra che possa fare un buon campionato, cercando di migliorare la classifica dell’anno scorso. A livello personale, invece, spero di fare del mio meglio, cercando di sfruttare l’occasione che mi è stata data, ripagando giorno dopo giorno la società della fiducia. Buon inizio campionato a tutti”.

S. Onofrio – Naccari

Luigi Naccari, all. S. Onofrio: “Dopo due stagioni torno alla guida della prima squadra del mio paese con molta soddisfazione e tanti stimoli nuovi. Ritrovo il gruppo di ragazzi costituito ormai 3 anni addietro, e devo constatare che sono molto cresciuti sia personalmente, che calcisticamente. Ringrazio la società per aver condiviso il progetto e per l’arrivo in rosa di nuove forze esperte e di altri giovani che tornano a vestire i colori santonofresi, nonché dei ragazzi allievi del settore giovanile che presto potranno trovare spazio nella prima squadra. Stiamo lavorando duro già da inizio settembre, i risultati naturalmente li darà il campo ogni domenica. Insieme ai nostri ragazzi ed alla società ho intenzione di portare il nostro calcio nelle posizioni che merita. I nostri avversari hanno allestito rose di tutto rispetto, ma questo siuramente non ci spaventa”.

S.P. Apostolo – Sinopoli

Vito Sinopoli, all. S. Pietro Apostolo: “È da qualche anno che i dirigenti mi contattano per chiedermi di venire ad allenare il San Pietro Apostolo. Al termine della mia ultima esperienza alla Vigor Lamezia è nata un po’ per caso l’occasione per approdare al club biancorosso di San Pietro Apostolo ed è finalmente diventata realtà dopo aver raggiunto l’accordo con la dirigenza. Sono molto contento di essere il nuovo allenatore della Società Sportiva San Pietro Apostolo, era uno dei pochi posti in cui mi sarebbe piaciuto lavorare. I dirigenti li conosco e li stimo da anni; ci sentiamo spesso perché cerchiamo sempre di trovare delle migliorie alla squadra, e per trascorrere insieme delle piacevolissime cene e divertentissime giornate. Ho già trascorso diverse stagioni a San Pietro Apostolo tanti anni fa sia come calciatore e come allenatore quando lasciai i professionisti, tanto da considerarlo come una specie di seconda famiglia, e mai mi scorderò dei bei momenti condivisi con i giocatori e i dirigenti, oggi spero di rifare il Bis, e fino a ora non possiamo lamentarci. Riguardo il nuovo anno sportivo, ancora è troppo presto per fissare gli obiettivi da raggiungere, anche se posso dire che ho dei magnifici e fantastici ragazzi, abbiamo fatto una buona preparazione, i ragazzi hanno risposto bene, anche se il difficile viene ora, devono continuare su questa strada, del duro lavoro, del sacrificio, ma soprattutto del rispetto. Prometto ai tifosi che tutti noi del San Pietro Apostolo ci impegneremo al massimo per disputare una stagione positiva, bella e divertente. Sarebbe stupendo poter conquistare qualche risultato eclatante sul campo: qui ho trovato tanta voglia di fare qualcosa di veramente straordinario, anche se la società non mi ha prefissato di vincere il campionato, ma cercare di fare un buon campionato.”

GIRONE E

Antonimina – Pelle

Paolo Pelle, all. Antonimina: “La mia è una grande passione per questi colori, e per lo stare assieme a ragazzi che ormai frequento quotidianamente da venti anni. E’ nato tutto per necessità, in quanto mister De Girolamo ha dovuto lasciare per problemi familiari ed abbiamo optato per una soluzione interna, visto che ho anche il patentito per allenare. Assieme ai ragazzi più grandi abbiamo preso questa decisione e ci andiamo a cimentare in questa nuova avventura. Sarà una sfida nuova per tutti quanti, anche perchè io sono sempre un loro ex compagno di squadra. La programmazione sarà monotona ma è sempre la stessa, l’obiettivo è sempre quello della salvezza, poi, andando avanti nel corso della stagione si vedrà cosa viene fuori. Noi non abbiamo obiettivi diversi da quello dell’affrontare una stagione per divertirci, per noi il campo è uno strumento per stare insieme. Per quanto riguarda il girone, basti pensare che noi abbiamo giocato un anno nel girone vibonese e le trasferte erano più vicine delle ultime annate nel gruppo della delegazione di Reggio Calabria. Le squadre sono quasi tutte nell’hinterland reggino ed in trasferta dobbiamo fare sempre non meno di duecento chilometri tra andata e ritorno. In ogni caso non è un problema, finché c’è passione e divertimento, troveremo sempre un modo per farlo. Il nostro intento è quello di portare in giro il vessillo della nostra comunità, Antonimina è un piccolo paesino e già affrontare questa categoria per noi va bene, ma nel terreno di gioco i valori si azzerano e l’importante è mettere passione e divertimeno ed incontrare persone favolose con cui instaurare rapporti che possono andare al di là del calcio”.

Gallina – Crea

Roberto Crea, all. Gallina: “Quest’anno sarà un campionato più difficile di quello passato perché tutte le squadre si sono rinforzate e soprattutto perché purtroppo visto il numero esiguo di squadre la classifica sarà corta e non ci si può permettere passi falsi.Noi cercheremo di prenderci le soddisfazioni che meritiamo come squadra e società cercando di ottenere il prima possibile la salvezza”.
Rocco Longo, all. Varapodio: “Domenica inizieremo una nuova stagione e colgo l’occasione per porgere un in bocca al lupo a tutte le società che militano nel girone E. Detto questo, andando nello specifico sulla nostra squadra, siamo partiti dalle difficoltà che abbiamo avuto nella scorsa stagione, sia in termini di rosa, con carenze in alcuni ruoli, andando a puntellare alcune zone del campo dove noi eravamo carenti, centrocampo e difesa. Pensiamo di esserci riusciti, ma come tutti sanno sarà il campo a stabilire se abbiamo fatto bene o male. Comunque, sono molto fiducioso per il nostro campionato, penso che disputeremo un buon campionato, poi dipenderà molto da tanti fattori, però sono convinto che i miei ragazzi quest’anno is faranno valere, perché abbiamo fatto un buon lavoro, sia a livello dirigenziale, sia di campo. Sono convinto che con il gruppo che abbiamo creato, faremo tutti del nostro meglio e faremo un buon campionato”.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

PRIMA CATEGORIA, la presentazione della nona giornata

GIRONE A (a cura di mister Roberto Mantuano) Il nono turno di prima categoria girone A pro…