Home Calcio a 5 SERIE A, Fabrizio Corigliano: la F8 di Coppa Italia

SERIE A, Fabrizio Corigliano: la F8 di Coppa Italia

8 min. di lettura
0
0

Alla sua prima storia partecipazione al massimo campionato nazionale del futsal italiano, il Fabrizio Corigliano scrive una pagina importante per la Calabria con la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia che si è disputata a Pescara.
Il torneo si è svolto con gare ad eliminazione diretta, le prime otto classificate dopo il girone di andata sono state raggruppate in due gruppi: nel gruppo A sono state inserite le prime quattro della classifica dopo il girone di andata mentre, nel gruppo B, quelle dal quinto all’ottavo posto. Nei quarti di finale si sono affrontate una squadra del gruppo A ed una del gruppo B e gli accoppiamenti sono stati determinati tramite sorteggio.
Il Fabrizio Corigliano, settimo in classifica al termine del girone d’andata, è sfortunato, nel sorteggio becca la corazzata Luparense, con l’aggiunta di dover scendere in campo nella prima sfida di giornata, alle ore 11, in diretta su Rai Sport 2. Per la cronaca, la Coppa Italia è stata poi vinta dall’Asti, che ha superato il Pescara dopo i tempi supplementari, per 6-5. La Luparense, che ha castigato i calabresi, è stata eliminata in semifinale proprio dagli abruzzesi, ma solo dopo i calci di rigore. Vediamo, nel dettaglio, il quarto di finale giocato dal Fabrizio Corigliano in un palazzetto pieno in ogni ordine di posto.

Fabrizio Corigliano, Quarti di Finale

LUPARENSE-FABRIZIO CORIGLIANO 4-2 (0-0 p.t.)
LUPARENSE: Miarelli, Honorio, Merlim, Fabiano, Waltinho, Giasson, Caverzan, Lo Giudice, Dalla Cà, Restaino, Taborda, Morassi. All. Fernandez
FABRIZIO CORIGLIANO: Martino, Ariati, Urio, Vieira, Delpizzo, De Luca, Schiavelli, Tres, Dentini, Leandrinho, Caravetta, Vangieri. All. Toscano
MARCATORI: 3’16” s.t. Giasson (L), 4’22” Tres (F), 7’38” Fabiano (L), 14’55” rig. Merlim (L), 16’20” Tres (F), 17’18” Fabiano (L)
AMMONITI: Ariati (F), Vieira (F)
ARBITRI: Giancarlo Lombardi (Roma 1), Francesca Muccardo (Roma 1), Dario Di Nicola (Pescara) CRONO: Matteo Ariasi (Pescara)

Corigliano e Luparense prima del fischio di’inizio

È la Luparense la prima squadra qualificata alla semifinale della 30° Final Eight della storia della Coppa Italia. I campioni d’Italia battono 4-2 la rivelazione Corigliano che esce tra gli applausi del Pala Giovanni Paolo II, riempito in ogni ordine di posto dai 1500 bambini delle scuole abruzzesi.
Nel primo tempo c’è una sola squadra in campo, ed è la Luparense. La prima occasione da gol, però, è di marca calabrese: Urio, su punizione, sbatte contro la barriera, poi Vieira non inquadra lo specchio della porta. I Lupi schiacciano il piede sull’acceleratore, facendo arretrare il baricentro del Corigliano. In pochi minuti arrivano due “legni” in rapida sequenza:Fabiano, servito da Waltinho con uno scarico a rimorchio, colpisce l’incrocio dei pali a Martino battuto, mentre Honorioprende il palo dopo un’azione personale. La musica non cambia: sempre Honorio serve una palla al bacio per Waltinho che però si scontra con il muro eretto da Martino: si va al riposo sullo 0-0.
La ripresa inizia con una timida reazione del Corigliano, che con Vieira impegna Miarelli, ma a trovare il vantaggio è la Luparense a 3’16”. Serie di finte di Merlim che avanza col pallone tra i piedi e punta Delpizzo, scarico improvviso dall’altro lato per Giasson che con una puntata fulminea sigla l’1-0. Il Corigliano, però, non si scompone e reagisce subito, trovando il gol del pareggio un minuto più tardi: Vieira ingaggia il duello fisico con Taborda e con un pizzico di fortuna serve Tres, che col piatto sinistro infila alle spalle di Miarelli. Il nuovo vantaggio dei Lupi arriva a 7’38”, su una dormita difensiva della difesa calabrese: calcio di punizione battuto da Giasson che serve al centro dell’area di rigore Fabiano, che tutto solo sigla il 2-1. La Luparense gioca i minuti finali con il peso dei cinque falli sulle spalle, ma va ancora in gol con un rigore trasformato daMerlim dopo un fallo di mano di Vieira. Subito dopo Toscano inserisce Urio portiere di movimento e accorcia le distanze conTres. Le speranze però vengono spente quando Fabiano trova il 4-2 con un destro a porta sguarnita che chiude definitivamente i giochi. (Commento Divisione C5)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

SERIE D, 13° turno: programma e arbitri

Si torna in campo per la 13° giornata del Campionato Serie D, in programma domenica 24 gen…