Home Calcio Un buon Savelli ferma sul nulla di fatto la capolista Sofome

Un buon Savelli ferma sul nulla di fatto la capolista Sofome

7 min. di lettura
0
0
Balde primo senegalese della storia del Savelli

Di Alessandro Dell’Apa – A seguito di una gara piacevole, con entrambe le compagini quadrate e ben disposte in campo, finisce in parità tra Sofome e Savelli. Uno 0-0 vibrante in cui gli azzurri di Barbato, si sono confermati un blocco granitico ed hanno ribattuto colpo su colpo contro una squadra che non a caso prima di ieri aveva sempre segnato e vinto. Risultato sostanzialmente giusto: Sia i locali che ospiti hanno espresso un bel gioco ed hanno cercato invano fino all’ultimo secondo,il gol vittoria. L’allenatore giocatore Ruberto conferma l’undici ed il 3-5-2 di Petronà, affidandosi alla devastante coppia gol Aiello-Serravalle, mentre Mister Barbato risponde con il suo solito ed ordinato 4-4-2 e fa debuttare il primo senegalese della storia del savelli, Omar Balde. Dopo una fase iniziale di studio, nella quale si gioca prevalentemente a centrocampo, all’ ottavo si rendono pericolosi i padroni di casa con Serravalle, ma l’esterno difensore savellese Biagio Guzzo respinge in calcio d’angolo. Dal corner seguente Lavigna con una traiettoria beffarda ed approfittando di una sfortunata deviazione di Tridico, colpisce la traversa. Risposta ospite con occasioni per Balde e Bevilacqua. Al 20’ Lavigna prova ad impensierire Guzzo con un tiro dalla lunga distanza, ma la sfera finisce di poco alta. Al 23’ sugli sviluppi di una palla inattiva, Balde di testa sfiora il gol. Al 30′ occasionissima per Serravalle: il capocannoniere del campionato, dopo una bella azione personale calcia a botta sicura, ma il difensore Greco salva sulla linea. Al 42’ arriva la miglior occasione per il Savelli, Balsamo batte una punizione da destra, Cerminara G. la sfiora, un difensore arancione nel tentativo di allontanare la sfera e di anticipare Cerminara A., rischia di farsi un clamoroso autogol, per sua fortuna la palla colpisce la traversa. La ripresa comincia sulla falsa riga del primo tempo con occasioni da ambo le parti. Al 3’ Ben smarcato da un lancio di Balsamo, Bevilacqua brucia il suo diretto avversario sul filo del fuorigioco, entra in area e calcia ma il portiere di casa con un autentico miracolo gli nega la gioia della rete. Al 14’ Guzzo respinge una punizione di Bubba. A questo punto complice anche le belle tenute delle retroguardie, diminuiscono le azioni da gol e si va piano piano verso la fine. Nel finale i Petilini cercano il vantaggio soprattutto con palle inattive e mischie ma non lo trovano e Cerminara G. al 48’ con un tiro da fuori area impensierisce Ceraudo. Al 50’, dopo cinque minuti di recupero, arriva il triplice fischio dell’ottimo Camposano di Crotone. 0a0, un punto per uno, importante per la classifica del Sofome e per l’autostima del Savelli. Da segnalare infine il terzo tempo finale, con dolci e bibite offerti dalla società di casa.

Sofome: Ceraudo, Statti (25’ s.t Comberiati), Ruberto, Cropanese (2’ s.t. Lavigna F.), Peluso, Bubba, Ferrazzo, Castagnino (36’ s.t.Bruno), Serravalle, Aiello, Lavigna D. Allenatore: Ruberto
Savelli: Guzzo, Stambene, Perri, Greco, Tridico, Barbaro (33’ s.t. Mirabelli E.), Balsamo, Balde (42’ s.t. Tallarico M.), Bevilacqua, Cerminara A. (45’ s.t. Tallarico F.), Cerminara G.Allenatore: Barbato
Arbitro: Mario Camposano della sezione di Crotone

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Coppa Italia C5, final four a Polistena il 3 e 4 Gennaio 2020

Si è svolta questo pomeriggio presso la sede del Comitato Regionale Calabria la riunione o…